Key lime pie

questa torta per me è stata una rivelazione. la vidi in tv in una trasmissione dove un tale  andava in giro per il mondo ad assaggiare le specialità locali, non l’avevo mai vista nè ne avevo mai sentito parlare. ma solo a vedere il tipo che la mangiava avevo la cosiddetta “bavetta” alla bocca. il nome della torta,  significa  più o meno “torta al lime” poiché key lime è il nome della specie di lime che nasce soprattutto nelle Keys,  un arcipelago di isole situato in florida, dove il clima tropicale dà i natali a questi speciali lime piccolissimi, che sono circa 1/3 di dimensioni di quelli che conosciamo in italia.
il giorno dopo ero, con l’acquolina di bocca, già lì in cucina a sperimentare e provare la ricetta migliore.
devo dirla tutta, un po’ mi spaventava, perchè all’epoca non mi ero mai cimentata con la meringa, chè è un po’ il “mostro finale” (chi ha mai giocato ad un videogame sa di che parlo) della pasticceria, non viene, si sgonfia, non monta, monta troppo, viene appiccicosa, brucia, viene dura. insomma….è antipatica, diciamocelo pure.

e invece sarà stata la fortuna del principiante, e infatti non mi è mai ri-venuta una meringa così splendida, la prima key lime pie è stata un successo! key lime key lime 1
l’ho fatta un sabato sera per i miei amici e sono rimasti tutti piacevolmente sorpresi, quasi mi facevano l’applauso. è una torta ricca, splendida, si presenta magnificamente, farete un figurone, piena di contrasti di sapori (l’aspro del lime e il dolce della meringa) e consistenze (il croccante della base biscotto, la cremosità del pieno simil-cheesecake e la spumosità della meringa), è lì che risiede il suo fascino.
e devo dire, apparte la meringa, non è neppure difficile.
ma veniamo subito alla ricetta  😛

INGREDIENTI:

per la base:
– 400 gr biscotti digestive
– 150 gr burro

per il ripieno:
– 400 gr latte condensato
– 4 tuorli grandi
– 2-3 lime

per la meringa:
– 4 albumi grandi
– 2 cucchiai di zucchero

Procedimento:
Mettere nel mixer i biscotti e frullarli finemente. Sciogliere nel microonde il burro e unirlo ai biscotti. In una teglia foderata con carta forno della dimensione di circa 24 cm versare il biscotti inumuditi e aiutandosi un po con le mani e un po’ con il dorso di un cucchiaio schiacciarli bene in modo da creare una base e dei bordi rialzati (una specie di conca per contenere l’impasto).
Per l’impasto montare i tuorli finchè non diventano chiari (circa 5 minuti), poi aggiungere il latte condensato, la scorza di 2-3 lime e il succo. Non do una dose precisa sia perchè il succo contenuto può variare da frutto a frutto, sia perchè il gusto personale varia, quindi assaggiate il composto, se lo volete più o meno aspro. Considerate che un po’ aspro deve essere perchè la meringa è dolce e bilancia.
Versare il composto nella teglia e infornare nel forno precedentemente riscaldato a 180° per 15 minuti.
Nel frattempo preparare la meringa montando gli albumi. Quando cominciano  a schiarirsi unire lo zucchero e continuare a girare finchè non diventano bianchi e sodi.
Terminati i 15 minuti di cottura in forno estrarre la teglia, versare delicatamente la meringa sopra il dolce e cercare di creare una cupoletta (in pratica metterne di più al centro).
Infornare di nuovo per circa altri 10/15 minuti, o finchè la meringa non si colora di color nocciola.

 

cliccate qua se volete leggere TRUCCHI E SUGGERIMENTI PER DOLCI PERFETTI
– la ricetta originale della lime pie dà 120 ml di succo di lime, io ho provato ma per me era immangiabile, fatelo a vostro rischio e pericolo. con 2-3 lime il sapore è avvertibile, apprezzabile, ma non invadente. diciamo che è italiano, non americano forse.