Brownies upside-down con ganache al cioccolato

Brownies upside-down con ganache al cioccolato

I Brownies upside-down con ganache al cioccolato sono un re-post.
ossia un aggiornamento, una ripubblicazione di un post vecchio. con più foto, più spiegazioni, più procedimento, più bischerate anche, perché quelle non mancano mai…
il post vecchio rimane lì…ossia qui.
è la prima volta che mi capita di farlo, perchè di solito amo cucinare sempre cose diverse ed è raro che mi ripeta, un po’ alla Paganini insomma, ma con meno stile, però a distanza di più di 5 mesi un bel po’ di cose sono cambiate. e credo sia l’ora di dare un restyling all’articolo. Brownies upside-down con ganache al cioccolato
innanzi tutto ho cambiato cellulare e quelle foto non si possono davvero vedere…siamo onesti!
seconda cosa, forse più importante, è cambiato lo scopo con cui facevo le foto, mi spiego meglio…
la mia passione per la pasticceria come immaginerete è nata prima della nascita del blog.
quindi cucinavo per i fatti miei, fotografavo qualche dolcino in qua e in là, e poi li postavo su facebook in modo da stressare e/o ingolosire i miei amici.
niente di serio e professionale. niente che fosse preparato, abbellito, messo in posa. o anche solo pensato per una fotografia piacevole alla vista. (non che ora mi reputi professionale, ma cerco di rendere le foto gradevoli, o almeno ci provo :P)
Brownies upside-down con ganache al cioccolatoquindi quando ho aperto il blog molte di quelle foto sono finite qua, perchè erano le mie prime ricette, i miei cavalli di battaglia.
oggi ho sfruttato uno di questi cavalli di battaglia, i Brownies upside-down con ganache al cioccolato, per il compleanno di mia cuginetta, che compiva 5 anni.
alla domanda “cosa ti piace?”, sapete com’è…con i bambini bisogna indagare prima, e poi andare sul sicuro per non scatenare bizze lunghe eoni, soprattutto il giorno del compleanno.
lei ha risposto “cioccolataaaa!!!”
non potevo non fare i brownies, la massima espressione sulla terra della cioccolosità.
ed è così che ho colto l’occasione per fare felice lei, e aggiornare il blog!
due piccioni con la cosidetta fava….di cacao sta volta!

Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato

 

Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato

la particolarità di questi brownies è appunto come vengono presentati.
perchè diciamocelo.
i brownies sono buoni. ma sono anche piuttosto bruttini.
qui invece sono presentati come dolcetti monoporzione. poi glassati con ganache al cioccolato al latte.
la caratteristica fondamentale è che dovete scegliere degli stampini che vadano rovesciati, cioè che si debbano servire sotto-sopra, ossia upside-down. perchè la crosticina tipica dei brownies deve andare sotto per creare l’effetto voluto. Brownies upside-down con ganache al cioccolato
ossia i 3 paradisiaci gradi di consistenza quando affonderete i denti:
1 grado: LA SCIOGLIEVOLEZZA: ganache al cioccolato, cremosa, morbida. sarà la prima cosa che incontrerete quando morderete i brownies, accarezzerà il vostro palato come una piuma;
2 grado: LA SOFFICEZZA: dolcetto mobido e vellutato, la tipica consistenza del brownies del mordo-non mordo, che grazie alla simpaticissima Cinzia di Al Caffe de la Paix (blog che leggo sempre molto volentieri perchè davvero brillante!) ho scoperto appartenere alla categoria dei molleux francesi, che io ignoravo, e che imbecillamente chiamavo dolci soffici con poca farina;
3 grado: LA CRUNCHIOSITA’: la crosticina croccante e sottile, che è tipica del brownies, ma che solitamente è sopra, qua invece sarà l’ultima cosa che incontrerete quando li “azzannerete”, perchè vi assicuro che vi trasformerete in famelici lupi mannari, dopo il primo morso.
importantissimo è il tempo di cottura, perchè devono rimanere cremosi dentro, ma non troppo altrimenti i dolcetti si spatasciano quando li rovesciate.
Brownies upside-down con ganache al cioccolatoal mio forno sono 25 minuti esatti. al vostro non so. dovete fare un paio di prove.
dipende tutto da:
1. il tipo di forno (gas, elettrico, ventilato, etc)
2. il tipo di stampo (alluminio, antiaderente nero, silicone che impiega di più)
3. cosa mettete sotto allo stampo, se di silicone (ho provato a mettere una vaschetta cuki alluminio e ho impiegato 20 minuti, quando ho messo una placca da forno  bella spessa ho impiegato 25 minuti)
mi raccomando, se usate il silicone, anche se usate la marca silikomart che è buonissima, imburrate, imburrate e imburrate, e infarinate anche già che ci siete, altrimenti i dolcetti ve li dovente mangiare lì, negli stampi. col cucchiaio. altro che glassatura con la ganache.

Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato

Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato

Ingredienti per 12 Brownies upside-down con ganache al cioccolato:

Per i brownies:

  • 180 gr di burro
  • 160 gr di cioccolata fondente
  • 110 gr di farina
  • 250 gr di zucchero
  • 3 uova

Per la ganache al cioccolato:

  • 200 gr di panna liquida
  • 200 gr di cioccolato al latte

Procedimento:

Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato
Brownies upside-down con ganache al cioccolato

In un pentolino sciogliere il burro e il cioccolato,  o in alternativa nel forno a microonde, e lasciare raffreddare (foto 1).
Montare le uova con lo zucchero finchè non diventano spumose e chiare e non raddoppiano di volume (foto 2)
Quando il composto di cioccolato e burro è raffreddato colarlo a filo nelle uova sempre mescolando, per ultima aggiungere la farina, mescolando poco e lentamente per non far sviluppare il glutine e per non far smontare le uova (foto 3).
Imburrare 12 stampini di silicone con forma da servire rovesciata, per me a cupola e smerlati (foto 4) e versarvi dentro il composto, aiutandosi con un dosa gelato, riempendoli fino a 3/4 della loro capacità (foto 5).
Mettere in forno preriscaldato a 180° per 20/25 minuti, sono pronti quando si crea una crosticina crepata e chiara in superficie e sono un po’ lievitati (foto 6)

Togliere dal forno, aspettare circa 10-15 minuti prima di sformare, devono essere tiepidi ma non freddi. Mettere poi su una grata a raffreddare. Devono essere completamente freddi prima di essere glassati.

Mentre i brownies sono in forno, portare a leggero bollore la panna dentro un pentolino, al primimissimo bollore spengere e versarci il cioccolato precendemente fatto a quadretti per agevolarne lo scioglimento. Mescolare subito e bene finchè i due ingredienti non si emulsionano perfettamente e la ganache diventa fluida e lucida (foto 7).
Mettere in frigo a rassodare mentre i brownies cuociono. Dovete attendere che la ganache sia abbastanza solida per poter glassare i dolcetti.
Una volta freddi decorare i brownies, posti sopra la grata di raffreddamento, in modo che la ganache in eccesso coli sopra la placca da forno, così non sporcare il tavolo da lavoro e potrete recuperare la ganache colata (foto 8).
Per decorarli potete usare una sac-a-poche con un foro piccolissimo, oppure un cornetto fatto con carta forno, oppure una siringa da pasticcere con beccuccio sottile.

cliccate qua se volete leggere TRUCCHI E SUGGERIMENTI PER DOLCI PERFETTI

 

 

7 Comment

  1. BONTA’ INFINITA!!!!!!GRAZIE PER I TUOI CONSIGLI, FINALMENTE STAVOLTA E’ ANDATO TUTTO BENE, NIENTE PASTICCI!!!!BACI SABRY

  2. Vale sempre la pena rifare delizie di questo calibro ^_^ Che poi si capiva benissimo che si trattava di bontà assoluta. Ma oggi è doveroso il ri-assaggio. Sacrifichiamoci, va 😀
    Complimenti ^_^

    1. undolcealgiorno says:

      sempre la prima in linea per il sacrificio “assaggiatorio”!!!
      ma come si fa a resistere?
      i brownies poi sono tra i miei dolci preferiti, fai un po’ te! ci metti pure la ganache sopra, aiuuuuto! XD

  3. Gabriella says:

    Ciaooo… Ma il forno a quanti gradi??

    1. undolcealgiorno says:

      ciao, scusa. ho appena controllato e mi sono scordata di scriverlo!!! ihihihi
      pardon!
      allora senti la questione del forno è un po’ personale. io cucino tutto a 180 gradi! non faccio distinzioni.
      ma ho un forno a gas industriale, senza ventilazione o staticità.
      quindi bisogna sempre fare delle prove, e controllare a metà cottura come procede il tutto, girare di 180 gradi in modo che i dolcetti in fondo non cuociano più di quelli davanti!
      ecco…cmq indicativamente 180°

  4. Gabriella says:

    Ti ringrazio.. Ero andata ad occhio.. Ho fatto 180 gradi x 25/30 minuti… Uso degli stampini mono porzione rettangolari in silicone… Ah… Ci aggiungo le noci.

    1. undolcealgiorno says:

      perfette! le noci ci stanno benissimo!
      quando faccio quella ricetta in versione classica, ossia in teglia rettangolare poi divisa a quadrotti io metto le nocciole che ci stanno da dio! perché aggiungono una nota di croccantezza!
      ma nella versione mono-dose ho preferito non metterle per esaltare la scioglievolezza XD
      spero che ti siano piaciuti, fammi sapere 😀

I commenti sono stati chiusi.