Questa ricetta è stata letta 486volte

Eh si è proprio un Raffaellone, sia come aspetto che come sapore.

E’ già la seconda volta che faccio questa ricetta perchè è troppo buona, la prima volta ho fatto la torta vera e propria seguendo alla lettera la ricetta della mia amica Valeria,(potete vedere la ricetta originale nel suo blog Vale Cucina e Fantasia), mentre in questa ho voluto strafare anche nell’aspetto esteriore, apportando qualche modifica negli ingredienti, riportata in rosso,  rispetto alla ricetta originale.

Consiglio: la torta sarebbe bene prepararla e consumarla in giornata per non perdere la fragranza dei Wafers.

Ingredienti:

per la base da 24 cm

200 g di farina per dolci
50 g di farina di mandorle
100 gr di zucchero
4 uova
50 ml di olio di semi di girasole o mais
1 fialetta di aroma alla mandorla amara
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaio di latte di cocco

Per la crema

200 ml di panna fresca
3 cucchiai di mascarpone
100 g di cioccolato bianco
2 cucchiai di zucchero a velo
1 cucchiaio di farina di cocco
1 cucchiaio di mandorle a lamelle
175 g di Wafers

Per la bagna

3 cucchiai di latte di cocco
1 cucchiaio di zucchero

per la copertura e decorazione

farina di cocco
1 manciata di mandorle a lamelle
100 ml di panna da montare
200 g di cioccolato bianco

 

E più facile di quanto possa sembrare.

Per prima cosa si inizia col preparare la base.

Accendere il forno e portarlo a 160 gradi.

Montare le uova con lo zucchero per una decina di minuti fino a che non risulterranno gonfie e spumose. Versare l’aroma di mandorla, il latte di cocco e l’olio, mescolare delicatamente con una spatola.

Unire le polveri (farina, farina di mandorle, lievito) e versarle poco alla volta nel composto di uova.

Imburrare e infarinare uno stampo a cerniera e versarci l’impasto.

Mettere il dolce in forno e farlo cuocere a 160° per 30/35 minuti circa

Sfornare il dolce e farlo raffreddare bene.

Raffaello gigante

Quando sarà ben freddo tagliarlo in due dischi e mettere da parte.

Raffaello gigante

Nel frattempo preparare la farcitura.

Sciogliere la tavoletta di cioccolato bianco a bagnomaria e lasciarlo raffreddare.

Montare la panna con lo zucchero a velo. Unire al cioccolato fuso e freddo il mascarpone e mescolare con una frusta per evitare che si formino dei grumi.

Raffaello gigante

Allentare il composto con un cucchiaio di panna montata, mescolare bene e unirlo al resto della panna.

Mescolare delicatamente e alla fine unire la farina di cocco e le mandorle.

Raffaello gigante

Per la bagna mescolare il latte di cocco e lo zucchero.

A questo punto arriva il divertimento.

Prendere una ciotola a cupola (io ho usato quella di acciaio), metterla sopra al disco di torta ed incidere una porzione (servirà per chiudere la torta). Rivestire la ciotola di pellicola trasparente.

Raffaello gigante

Iniziare a comporre il dolce, foderando la ciotola con pezzi di torta, bagnare un poco con il latte di cocco, spalmare uno strato di crema e  versare qualche mandorla.

Raffaello gigante

Raffaello gigante

Raffaello gigante

Proseguire con uno strato di Wafers cercando di non lasciare spazi vuoti.

Raffaello gigante

Poi ancora uno strato di crema al centro, le mandorle a lamelle, di nuovo il pan di spagna, la bagna, la crema, le mandorle e di nuovo il pan di spagna fino a completo riempimento.

Raffaello gigante

Compattare pressando bene gli strati e ultimare con il disco di pan di spagna.

Raffaello gigante

Chiudere con la pellicola e riporre in frigo per almeno un paio di ore.

Raffaello gigante

Preparare la ganche al cioccolato bianco, portando a 80 gradi la panna fresca e unire il cioccolato a scagliette, mescolare e lasciar freddare.

Togliere la pellicola e rovesciare la torta su un vassoio.

Raffaello gigante

Versare la ganache e lasciarla rapprendere un poco.

Raffaello gigante

Ricoprirla bene con la farina di cocco compattanto la superficie con mani.

Raffaello gigante

Decorare a piacere. Io ho usato la pasta di zucchero.

 

 

Raffaello gigante

 

Raffaello gigante

 

Curiosi di vedere l’interno? Eccolo! Sofficissimo e umido

Fetta Raffaello

Questa ricetta è stata letta 486volte

Print Friendly, PDF & Email