Crea sito

salmone

Insalata norvegese

Insalata norvegese
Insalata norvegese

Insalata norvegese

Un’insalata ideale da consumare per un pranzo veloce o una cena dopo un allenamento in palestra.

Un piatto veloce (si prepara in meno di 5 minuti!), sano, che non richiede l’utilizzo dei fornelli (eccetto per la tostatura delle fette di pan carrè), non eccessivamente calorico ma ricco di gusto.

Per questa ricetta ho usato il salmone norvegese affumicato, il più diffuso in circolazione, dal sapore elegante e delicato, tenero e morbido al palato.

Tuttavia potete optare anche per quello scozzese o irlandese, a vostro piacimento.

La differente denominazione “salmone norvegese” e “salmone scozzese” non indica una diversa specie di salmone ma solo il luogo di allevamento e produzione.

Inoltre, il salmone scozzese proviene dalle acque del Mar Atlantico, considerate ricche di ossigeno e dunque migliori per la crescita e la bontà del pesce.

A me piacciono da morire le insalatone perché rappresentano un piatto creativo, nel quale gli ingredienti possono variare di volta in volta, creando sempre dei nuovi abbinamenti.

Questa ricetta deve il suo nome alla presenza del salmone affumicato, proveniente dal Mare del Nord e, per l’appunto, dalla Norvegia.

 

 

 

 

Ingredienti per una porzione:

3 fette di salmone affumicato norvegese
2 fette di pan carré (o pane secco)
Pomodori pachino q.b.
Insalata mista q.b.
Noci sgusciate q.b.
Il succo di mezzo limone
Sale, olio extravergine di oliva q.b.

 

 

 

Procedimento:

Lavare i pomodori e tagliarli a metà.
Lavare l’insalata e versarla in un piatto capiente (meglio se in una ciotola).
Tostare le fette di pan carré oppure scaldarle per 2 minuti al microonde alla max potenza.
Versare in un piatto l’insalata, i pomodori, le noci sgusciate e tritate, e condire con un filo di olio extravergine di oliva, il succo di mezzo limone e un pizzico di sale.
Aggiungere anche le fette di salmone affumicato e le fette di pan carré tostato e servire subito.

Sandwich ghiotto

Sandwich ghiotto
Sandwich ghiotto

Sandwich ghiotto

Un sandwich goloso, perfetto da gustare in ufficio per pranzo o a cena, quando si vuole mangiare davanti a un bel film o una serie TV, o addirittura da mangiare per un pranzo al mare (in quest’ultimo caso, conservate il panino nella borsa frigo altrimenti lo yogurt greco andrà a male).

Questo sandwich si può realizzare anche in versione mini, creano dei perfetti e simpatici finger food per i vostri aperitivi.

Che ne pensate?

Io adoro cenare seduta sul divano guardando una serie tv, preparandomi una sorta di “tavolino” improvvisato con un piatto di sandwich e una bella Coca Cola (o una birretta fresca)… 😉😉

Io ho farcito il sandwich con yogurt greco, salmone e olive, ma voi potete aggiungere altri ingredienti come fette di pomodoro, cetrioli a rondelle, zucchine grigliate, sottaceti, ecc.

Vi consiglio caldamente di non usare il pan carrè “bianco” per il sandwich ma preferire pan carrè integrale o ai cinque cereali, tanto per dare più sapore al vostro panino.

Se siete in cerca di altri ingredienti per il vostro sandwich, potete provare la ricetta descritta nel seguente link sandwich tonno, lattuga, pomodoro https://blog.giallozafferano.it/unacucinadasingle/sandwich-tonno-lattuga-pomodoro/

 

Ingredienti per 1 sandwich:

2 fette di pan carré integrale

2 cucchiai di yogurt greco (o formaggio spalmabile/ricotta/robiola, in base alle vostre preferenze)

erba cipollina q.b.

2 fette di salmone affumicato

una manciata di olive verdi denocciolate

 

 

Procedimento:

In una ciotola, unire lo yogurt greco con una spolverata di erba cipollina e mescolare bene.

Sciacquare le olive verdi denocciolate sotto acqua corrente e tagliarle a rondelle.

Creare il vostro sandwich spalmando su una fetta di pan carré uno strato di yogurt greco, olive, poi le fette di salmone, altre olive e infine la fetta di pan carré.

Gustate il sandwich davanti a un film, accompagnato da una birra fresca o da un calice di vino bianco.

 

 

Salmone su letto di pesche e insalata

Salmone su letto di pesche e insalata
Salmone su letto di pesche e insalata

Salmone su letto di pesche e insalata

Un piatto facile e gustoso, ideale per un pranzo estivo o una cena non troppo calorica: filetto di salmone marinato su letto di un’insalata a base di verdure e pesche.

Un piatto ricco di colore, principi nutritivi e povero di grassi.

Per l’insalata, ho usato verdure fresche e di stagione (cetrioli, pomodori pachino, lattuga fresca), ma voi potete aggiungere anche le verdure grigliate (zucchine, melanzane, peperoni), in base ai vostri gusti.

Il tocco in più? Accompagnare il piatto con dei crostini o generose cucchiaiate di salsa yogurt, che bontà!

 

Ingredienti per una porzione:

1 filetto di salmone

2 pesche

1/2 cetriolo

5-6 pomodorini pachino

2 limoni

1/2 cipolla viola

una manciata di olive nere denocciolate

qualche foglia di lattuga

2 cucchiai di olio extravergine di oliva

sale, rosmarino, erba cipollina

 

 

 

Procedimento:

Spremere un limone.

In una ciotola, unire il succo di un limone, un cucchiaio di olio extravergine di oliva, una spolverata di erba cipollina, un rametto di rosmarino, e mescolare bene per creare un’emulsione.

Adagiare il salmone nell’emulsione per farlo marinare e riporlo in frigorifero per almeno 1 ora.

Nel frattempo, lavare e tagliare le foglie di lattuga e i pomodori pachino.

Pelare e tagliare i cetrioli a rondelle.

Sbucciare e tagliare le pesche a spicchi.

In una ciotola, unire la lattuga, i pomodori, i cetrioli a rondelle, gli spicchi di pesche e le olive nere denocciolate.

Tritare finemente la cipolla viola ed unirla all’insalata.

Spremere il secondo limone.

Condire l’insalata con il succo del secondo limone, un cucchiaio di olio extravergine di oliva e una spolverata di sale.

Scaldare una piastra e, quando sarà rovente, cuocere il filetto di salmone su entrambi i lati (in alternativa, potete cuocere il salmone anche nel microonde per 10 minuti alla max potenza, funzione combi grill).

Adagiare il salmone cotto sull’insalata e servire subito accompagnando con dei crostini o qualche cucchiaiata di salsa yogurt.

Tartare di salmone e avocado

Tartare di salmone e avocado
Tartare di salmone e avocado

Tartare di salmone e avocado

Se siete amanti del sushi e vi trovate a Roma, non potete perdere l’occasione di fermarvi da Temakinho: uno dei miei ristoranti preferiti in città!

Il loro motto è “Japanese food, brazilian way” si, perché solo qui potrete mangiare sushi accompagnato da cocktail alla frutta e con sottofondo di musica brasiliana.

Un locale unico e strepitoso dove il sorriso e l’allegria sono le parole d’ordine.

Nel menu trovate ceviche, tartare, rolls, temaki, tiraditos, dolci e frullati fantastici.

I prezzi sono leggermente sopra la media ma comunque rapportati alla qualità dei prodotti offerti.

Ogni volta che vado non rinuncio a una bella tartare di salmone o tonno e un frullato Vitamina o Beleza.

Tuttavia, se avete già speso tutto il vostro stipendio e non potete concedervi spese extra ma avete una voglia irrefrenabile di Temakinho, ecco a voi la ricetta della mia tartare di salmone e avocado.

Una ricetta facilissima che, al primo assaggio, vi catapulterà direttamente da Temakinho: non ci credete?

Beh, fidatevi di me!

 

 

Ingredienti per una tartare:

100 gr di tartare di salmone

1 avocado molto maturo

1 lime

10 gr di mandorle in scaglie

erba cipollina q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

sale q.b.

 

 

Procedimento:

Spremere il succo di un lime.

In una ciotola di acciaio, mescolare la tartare con il succo di lime, un filo di olio extravergine di oliva, una spolverata di sale e qualche foglia di erba cipollina.

Incidere l’avocado a metà e estrarre la polpa dal guscio con un cucchiaino.

Schiacciare la polpa dell’avocado con i rebbi di una forchetta, per ridurla ad una purea.

Versare la polpa dell’avocado all’interno di un coppapasta e pressarla bene per ottenere una base omogenea e compatta.

Adagiare sulla base di avocado la tartare.

Lasciare riposare la tartare in frigorifero per una decina di minuti, così da farle assumere la forma del coppapasta.

Prima di servire, ricoprire la Tartare di salmone e avocado con scaglie di mandorla.

Buon appetito!

Tartine di salmone

Tartine di salmone
Tartine di salmone

Tartine di salmone

Avete invitato degli amici a casa per cena o per l’aperitivo e siete alla ricerca di qualche ricettina per conquistare il loro palato con il minimo sforzo?!?! Beh, ho io la ricetta che fa per voi! Tartine di salmone, un’idea sfiziosa e rapida per un aperitivo gustoso da servire ai vostri amici insieme a un calice di buon vino bianco. Si tratta di una ricetta semplice, senza cottura ma che lascerà soddisfatti i vostri ospiti, provare per credere!

Io ho usato i cracker Ritz ma voi potete usare i cracker che avete in dispensa, anche aromatizzati, oppure le schiacciatine o addirittura i crostini e le gallette (di riso, di soia, di avena, di kamut).

Per la crema, ho usato yogurt greco 0% di grassi condito con una spolverata di erba cipollina, un pizzico di sale e uno di pepe, ma voi potete usare altri formaggi spalmabili come il Philadelphia, la robiola, lo stracchino, il mascarpone, ecc.

 

Ingredienti per 10 tartine:

10 cracker (io ho usato i Ritz Saiwa)

1/2 confezione di salmone affumicato

70 gr di yogurt greco (o altro formaggio spalmabile come il Philadelphia, la robiola. il mascarpone, lo stracchino)

erba cipollina, sale, pepe

 

 

Procedimento:

Versare lo yogurt greco in una ciotola e condirlo con una spolverata di erba cipollina, una di pepe e un pizzico di sale.

Mescolare il tutto con un cucchiaio da cucina per amalgamare gli ingredienti ed ottenere una crema soffice, quasi una mousse.

Spalmare la crema di yogurt greco su ogni cracker con l’aiuto di un coltello o un cucchiaino da caffè.

Tagliare le fette di salmone per ottenerne 10 strisce da adagiare sulla crema di yogurt.

Disporre le tartine su un vassoio e lasciare riposare in frigorifero per almeno 30 minuti, in modo da far rassodare leggermente la crema di yogurt.

Prima di servire le Tartine di salmone, aggiungere un’ultima spolverata di erba cipollina.

Tartare di salmone aromatica

Tartare di salmone aromatica
Tartare di salmone aromatica

TARTARE DI SALMONE AROMATICA

Una ricetta facilissima per un secondo piatto (o un antipasto) di gran classe: tartare di salmone fresco condito con succo di lime, zenzero fresco grattugiato e pepe rosa.

Un piatto che può sembrare banale ed elementare poiché non richiede l’utilizzo di fornelli, ma che in realtà colpirà dritto al cuore (e allo stomaco) i vostri ospiti, perché in fondo, la tartare non è di certo uno di quei piatti che di mangia tutti i giorni.

Io adoro la tartare, sia di carne che pesce, e mi piace molto gustarla soprattutto nelle cene estive, accompagnata da un calice di vino bianco secco, e condita di volta in volta con ingredienti diversi: capperi, cucchiaiate di senape e/o maionese, scorza di limone grattugiata, erbe aromatiche (menta, origano, erba cipollina, ecc).
Vi consiglio di accompagnare la tartare con un’insalata mista (misticanza, carote a julienne, pomodori pachino, olive nere e/o verdi denocciolate) e non contorni cotti (come le patate al forno o addirittura fritte) perché non esalterebbero il gusto fresco e delicato della vostra tartare.

INGREDIENTI PER UNA PORZIONE:

1 trancio di salmone fresco

1 lime

1/2 radice di zenzero fresco

Qualche foglia di coriandolo fresco

Pepe rosa q.b.

Sale

PROCEDIMENTO:

Pelare la radice di zenzero e grattugiarla finemente.

Tagliare il lime a metà e spremerlo per ricavarne il succo.

Sciacquare il salmone sotto l’acqua corrente.

Sminuzzare finemente il salmone con un coltello da cucina.

Adagiare il salmone tagliuzzato in una ciotola.

Condire il salmone con lo zenzero, una spolverata di pepe rosa macinato, succo di lime e un pizzico di sale.

Mescolare bene con una forchetta, in modo che il salmone assorba perfettamente il succo del lime e la nota aromatica dello zenzero.

Con l’aiuto di un coppapasta rotondo, impiattare la tartare.

Servire subito la Tartare di salmone aromatica, decorando con foglie di coriandolo fresco e fette