Crea sito

ricetta pizza a lunga lievitazione

Pinsa melanzane e ricotta

Pinsa melanzane e ricotta
Pinsa melanzane e ricotta

Pinsa melanzane e ricotta

Una pinsa ortolana, a base di melanzane e ricotta fresca grattugiata, un sapore sublime che richiama vagamente quello delle melanzane alla parmigiana, uno dei miei piatti preferiti.

Ho preparato la pinsa romana usando tre tipi di farine (grano tenero, riso, soia) e l’ho lasciata lievitare per un giorno intero: fidatevi, si è trattato di una preparazione abbastanza lunga ma il risultato finale ottenuto ha ricompensato tutti gli sforzi, una pinsa croccante e altamente digeribile.

 


Ingredienti per 1 Pinsa:

130 gr di farina di grano tenero

35 gr di farina di riso

35 gr di farina di soia

1/2 bustina di lievito secco

Un pizzico di sale

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

150 ml di acqua fredda di frigorifero

1/2 melanzana

olive nere denocciolate q.b.

50 gr di ricotta

5-6 cucchiai di salsa di pomodoro

 

 

 

Procedimento:

In una ciotola unire le 3 farine e poi aggiungere anche il lievito e mescolare.

Aggiungere 120 ml di acqua fredda ed impastare per circa 3-4 minuti.

Aggiungere il sale all’impasto ed impastare ancora quindi aggiungere anche l’olio e continuare ad impastare.

Unire l’acqua fredda restante, impastare ancora per almeno 5 minuti.

Sistemare l’impasto della pinza in una ciotola e metterlo in frigorifero per minimo 24 ore.

Dopo 24 ore o anche più, stendere il composto su una spianatoia infarinata e lasciarlo riposare per circa 3 ore, in modo che raddoppi di volume.

Dopo 3 ore, ungere una teglia con un filo di olio e stendervi l’impasto.

Preriscaldare il forno a 200 gradi.

Tagliare la melanzana a cubetti e rosolarla in padella con un goccio di olio, giusto per farla ammorbidire.

Condire la Pinsa con la salsa di pomodoro, le olive nere e le melanzane stufate.

Cuocere la Pinsa in forno caldo a 200 gradi per circa 10 minuti, o comunque fino a quando la Pinsa non sarà croccante all’esterno ma morbida dentro.

Sfornare e, prima di servire, decorare la Pinsa melanzane e ricotta con la ricotta grattugiata.

Pizza mari e monti

Pizza mari e monti
Pizza mari e monti

Pizza mari e monti

Una pizza creativa, croccante, genuina che unisce i sapori della terra (i ceci e le patate) a quelli del mare (le cozze).

Certo, non è cotta nel mitico giorno a legna ma il risultato è ottimo, garantito!

Io ho preparato l’impasto per la pizza a casa, seguendo scrupolosamente al ricetta della mia nonnina che, da giovane, lavorava in una pizzeria, ma voi potete benissimo acquistare la massa già pronta al supermercato e limitarvi a stenderla nella teglia e condirla a vostro piacimento.

 

Ingredienti per una pizza tonda:

150 gr di farina

1/2 panetto di lievito di birra

1/2 tazza di acqua calda

Sale q.b.

2 cucchiai di ceci precotti

Una manciata di cozze (io ho usato le surgelate)

5/6 pomodori pachino

1 patata piccola

Origano q.b.

 


Procedimento
:

In un recipiente, versare la farina e scavare un buco al centro.

Sciogliere 1/2 cubetto di lievito e un pizzico di sale in 100 ml di acqua calda, poi versarlo nel buco fatto nella farina e cominciare a impastare.

L’obiettivo è quello di ottenere una bella palla elastica.

Sistemare l’impasto in una ciotola coperta con uno strofinaccio e metterla a lievitare in un luogo caldo (io di solito la metto nel forno spento o vicino al termosifone, in inverno).

Dopo 3-4 ore l’impasto sarà lievitato quindi lavorarlo su una spianatoia infarinata.

Ungere una teglia tonda con un filo di olio e stendervi l’impasto.

Preriscaldare il forno a 200 gradi.

Lavare e tagliare i pomodori.

In una padella rosolare uno spicchio d’aglio con un filo di olio poi cuocervi le cozze e i ceci per una decina di minuti.

Riempire una pentola di acqua e quando bolle, lessarvi una patata con tutta la buccia.

Dopo una ventina di minuti, scolare la patata, pelarla e schiacciarla con i rebbi di una forchetta.

Stendere la patata schiacciata sull’impasto della pizza poi cuocere in forno caldo a 200 gradi.

Dopo 5 minuti, estrarre la pizza e aggiunger ceci, pachino, cozze, una bella spolverata di origano e rinfornare per altri 5 minuti.

Sfornare e servire la Pizza mari e monti ben calda.

Pizza pomodori olive e provola

Pizza pomodori olive e provola
Pizza pomodori olive e provola

Pizza pomodori olive e provola

Amo la pizza e mi piace più farla a casa che andarla a mangiare in pizzerie dove la fanno o troppo alta (alla napoletana) o troppo sottile (praticamente un’ostia), mentre per me il formato ideale è quello della linea romana, né troppo alta ne’ troppo sottile.
Ho voluto realizzare questa Pizza POP con l’impasto del famoso Gino Sorbillo, il maestro pizzaiolo napoletano.

Trattandosi di un impasto a lunga lievitazione e non avendo un desiderio impellente di pizza, ho preparato l’impasto il giorno prima e cotto la pizza il giorno dopo, una lievitazione di quasi 24 ore!
Ho condito la pizza con ingredienti POP: Pomodori, Olive e Provola… Cosa si può volere di più?

 

 

Ingredienti per una pizza tonda:

200 gr di farina

1/2 panetto di lievito di birra

1/2 tazza di acqua calda

Sale q.b.

3 cucchiai di salsa di pomodoro

Pomodorini pachino q.b.

1/2 provola

Una manciata di olive nere

Origano q.b.

 

 

 

Procedimento:

In un recipiente, versare la farina e scavare un buco al centro.

Sciogliere 1/2 cubetto di lievito e un pizzico di sale in 100 ml di acqua calda, poi versarlo nel buco fatto nella farina e cominciare a impastare.

L’obiettivo è quello di ottenere una bella palla elastica.

Sistemare l’impasto in una ciotola coperta con pellicola trasparente e lasciarlo lievitare in frigorifero per tutta la notte.

Il giorno dopo, lavorare l’impasto su una spianatoia infarinata poi metterlo su una teglia per farlo lievitare (ci vorrà circa un’ora e il composto dovrà raddoppiare).

Quando l’impasto sarà lievitato, ungere una teglia tonda con un filo di olio e stendervi l’impasto.

Preriscaldare il forno a 200 gradi.

Tagliare la provola a cubetti, sciacquare le olive e i pomodori pachino e tagliare questi ultimi a metà.

Condire la pizza cospargendola con la salsa di pomodoro e aggiungendo successivamente i pomodori pachino, la provola, le olive e infine una bella spolverata di origano.

Infornare a 200 gradi per circa 12-15 minuti, stando attenti che la base della pizza non bruci ma diventi poco più che dorata.

Servire la Pizza pomodori olive e provola calda, intera o tagliata a spicchi.

Pizza integrale con feta, rucola e pomodorini

Pizza integrale con feta, rucola e pomodorini
Pizza integrale con feta, rucola e pomodorini

Pizza integrale con feta, rucola e pomodorini

Oggi avevo voglia di una pizza croccante, saporita e, soprattutto, digeribile: così, mi sono lasciata tentare dalla ricetta della pizza integrale del ricettario Bimby, un impasto ricco di fibre, pronto in pochi minuti e perfetto da farcire con verdure grigliate, prosciutto crudo, rucola e gamberetti, ecc.

La feta è un formaggio greco prodotto con latte fresco di pecora e di capra, particolarmente saporito e salato, particolarmente adatto per essere consumato a crudo.

 

 

 

Ingredienti per 4 persone:

per l’impasto:

300 gr di farina integrale (io ho usato la farina integrale Alce Nero)

50 gr di farina 00

200 ml di acqua

20 ml di olio extravergine di oliva

1 cubetto di lievito di birra

5 gr di zucchero

5 gr di sale

per farcire:

100 gr di feta

qualche foglia di rucola

una manciata di pomodori pachino

olive nere q.b.

 

 

Procedimento:

Versare nel boccale del Bimby l’acqua, lo zucchero, il lievito di birra e l’olio extravergine di oliva, e mescolare per 10 secondi a velocità 4.

Aggiungere la farina integrale, la farina 00, il sale e frullare per 20 secondi a velocità 6.

Ora impastare per 4 minuti a velocità Spiga.

Una volta pronto, estrarre l’impasto dal boccale con le mani leggermente infarinate e adagiarlo su una spianatoia infarinata.

Coprire l’impasto con un canovaccio e lasciarlo lievitare per almeno 2 ore.

Trascorso il tempo di lievitazione l’impasto sarà raddoppiato di volume.

Preriscaldare il forno a 220 gradi.

Ungere una teglia con un filo di olio extravergine di oliva e stendervi l’impasto (con le dosi descritte ho realizzato tre pizze tonde).

Cuocere la pizza in forno caldo a 220 gradi per 15 minuti, fino a doratura.

Nel frattempo, preparare il condimento.

Sciacquare le foglie di rucola e i pomodori pachino, e tagliare questi ultimi a metà.

Tagliare la feta a dadini.

Una volta cotta, sfornare la pizza, lasciarla intiepidire leggermente e poi condirla con foglie di rucola, pomodori pachino, olive nere e dadini di feta.

Servire la Pizza integrale con feta, rucola e pomodorini intera o già tagliata a spicchi.

Pizza speck e broccoletti

Pizza speck e broccoletti
Pizza speck e broccoletti

Pizza speck e broccoletti

Una pizza saporita, croccante, genuina, che unisce il sapore dell’orto (i broccoli) a quello dello speck affumicato dell’Alto Adige… Che bontà!

Io ho preparato l’impasto per la pizza a casa, seguendo scrupolosamente al ricetta della mia nonnina che, da giovane, lavorava in una pizzeria, ma voi potete benissimo acquistare la massa già pronta al supermercato e limitarvi a stenderla nella teglia e condirla a vostro piacimento.

Ingredienti per una pizza tonda:

150 gr di farina 00

1/2 panetto di lievito di birra

1/2 tazza di acqua calda

Sale q.b.

4 fette di speck

1/2 mozzarella fresca

100 gr di broccoli (io ho usato i broccoli freschi ma voi potete usare anche quelli surgelati, ricordando di scongelarli e lessarli in una pentola con abbondante acqua bollente, prima di usarli per farcire la vostra pizza)

 

 

Procedimento:

In un recipiente, versare la farina e scavare un buco al centro.

Sciogliere 1/2 cubetto di lievito e un pizzico di sale in 100 ml di acqua calda, poi versarlo nel buco fatto nella farina e cominciare a impastare.

L’obiettivo è quello di ottenere una bella palla elastica.

Sistemare l’impasto in una ciotola coperta con uno strofinaccio e metterla a lievitare in un luogo caldo (io di solito la metto nel forno spento o vicino al termosifone, in inverno).

Nel frattempo, pulire i broccoli togliendo le foglie esterne e tagliando i gambi più duri.

Cuocere i broccoli in una pentola con acqua bollente per 5 minuti circa dal momento dell’ebollizione, poi scolare e mettete da parte.

Dopo 3-4 ore l’impasto sarà lievitato quindi lavorarlo su una spianatoia infarinata.

Ungere una teglia tonda con un filo di olio e stendervi l’impasto.

Preriscaldare il forno a 200 gradi.

Condire la pizza con la mozzarella affettata, le fette di speck e i broccoli lessati.

Infornare e cuocere in forno caldo a 200 gradi per 10-15 minuti.

Sfornare e servire la Pizza speck e broccoletti ben calda, intera o tagliata a spicchi.