involtini di carne

Involtini primavera

Involtini primavera
Involtini primavera

Involtini primavera

Gli Involtini primavera sono uno degli antipasti più famosi della cucina cinese: croccanti rotoli di pasta fillo ripieni di verdure miste, fritti in olio bollente e serviti con salsa di soia e/o salsa agrodolce.

La ricetta originale prevede un ripieno degli involtini a base di verdure e carne macinata di suino ma io, volendo preparare una ricetta non eccessivamente calorica, ho optato per un ripieno a base di sole verdure e cottura degli involtini in forno, ottenendo comunque un piatto finale gustoso e friabile e saporito.

 

Ingredienti:

150 gr di germogli di soia

1 porro

2 carote

1 cavolo piccolo

Una confezione di fogli di pasta fillo

1 spicchio di aglio

olio extravergine di oliva q.b.

sale

 

Procedimento:

Lavare e tagliare le carote, il porro e il cavolo a striscioline sottilissime.

In un wok rosolare uno spicchio d’aglio con un filo di olio extravergine di oliva.

Quando l’aglio comincerà a sfrigolare, aggiungere le verdure e cuocere per un quarto d’ora, a fiamma bassa, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

Quando le verdure saranno tenere, aggiungere i germogli di soia e cuocere per altri 4-5 minuti, poi spegnere il gas e mettere da parte.

Lasciare raffreddare le verdure a temperatura ambiente.

Nel frattempo, stendere la pasta fillo su una spianatoia leggermente infarinata con l’ausilio di un mattarello.

Suddividere la pasta fillo in rettangoli usando un coltello.

Spennellare i rettangoli con olio extravergine di oliva.

Disporre al centro di ogni rettangolo un cucchiaio di verdure, poi richiudere i rettangoli per formare l’involtino.

Rivestire una teglia di carta forno e preriscaldare il forno a 180 gradi.

Adagiare gli Involtini primavera sulla teglia rivestita, avendo cura di tenere verso il basso la parte di chiusura degli involtini.

Cuocere in forno caldo a 180 gradi per 15-20 minuti.

Servire gli Involtini primavera tiepidi, accompagnati da salsa di soia e/o salsa agrodolce.

 

Involtini di prosciutto crudo e mozzarella

Involtini di prosciutto crudo e mozzarella
Involtini di prosciutto crudo e mozzarella

Involtini di prosciutto crudo e mozzarella

Siete in ricerca di una ricetta facile ed economica per deliziare i vostri commensali senza spendere un patrimonio? Bene, vi presento gli Involtini di prosciutto crudo e mozzarella, un antipasto facile e veloce, fresco, da gustare nelle giornate calde in riva al mare o nelle cene estive in giardino, magari accompagnati da un calice di vino bianco frizzante.
Quanto agli ingredienti, ho usato la mozzarella di bufala di Andria, molto succosa e saporita, ma voi, se  preferite, potete usare le mozzarelle fiordilatte, il tomino (nel caso del tomino, vi consiglio di passare gli involtini per qualche minuto al microonde o sulla piastra, prima di servirli) o addirittura la feta greca.
Per il prosciutto, ho scelto il crudo nostrano ma va bene anche il San Daniele (più dolce rispetto al primo) o la bresaola, a seconda dei vostri gusti.
L’accompagnamento ideale per questi involtini? Crostini di pane, bruschette, insalata di pomodori e cetrioli, pinzimonio di verdure, ecc.

Ingredienti per 2 persone:

1 mozzarella di bufala grande (o 2 mozzarelle fiordilatte da 125 gr)
100-120 gr di prosciutto crudo nostrano (o bresaola, come preferite)
qualche foglia di rucola
glassa di aceto balsamico q.b.
olio extravergine di oliva q.b.
origano q.b.
sale

Procedimento:

Scolare la mozzarella e tagliarla a strisce non troppo sottili.
Adagiare le  strisce di mozzarella in un piatto e condirle con un filo di olio extravergine di oliva e una spolverata di origano.
Stendere le fette di prosciutto crudo nostrano su un vassoio.
Prendere una striscia di mozzarella e avvolgerla con una fetta di prosciutto crudo, premendo leggermente per far rimanere l’involtino ben chiuso.
Procedere così fino ad esaurimento degli ingredienti.
Servire gli Involtini di prosciutto crudo e mozzarella subito, adagiandoli su un letto di foglie di rucola e insaporendoli con qualche goccia di glassa di aceto balsamico.

Involtini di melanzane

Involtini di melanzane
Involtini di melanzane

Involtini di melanzane

Questi Involtini di melanzane rappresentano un secondo perfetto oppure un antipasto sfizioso da servire ai vostri ospiti, magari seguiti da un secondo di pesce.

Una ricetta facile e anche piuttosto veloce, adatta anche per smaltire il pane secco; io ho usato solamente tonno, uova e aromi, ma voi potete aggiungere capperi, olive, pomodori secchi, e chi più ne ha più ne metta, via libera alla fantasia!!

 

 

Ingredienti:

1 melanzana

100 gr di tonno al naturale

1 uovo

4 cucchiai di pangrattato

1 bicchiere di latte

2 fette di pane secco

3 cucchiai di parmigiano grattugiato

1 cucchiaino di aceto di vino bianco

500 ml di acqua fredda

Qualche foglia di prezzemolo

Un pizzico di peperoncino macinato

olio extravergine di oliva q.b.

Sale, pepe nero

 

 

Procedimento:

Versare il latte in un piatto fondo.

Ammollare le fette di pane secco nel latte.

Lavare e tagliare la melanzana a fette sottili.

Versare in una ciotola 500 ml di acqua e un cucchiaino di aceto bianco, quindi mescolare.

Mettere le melanzane a bagno nell’acqua e aceto per 5-10 minuti.

Scolare le melanzane e cospargerle di sale grosso.

Lasciare le melanzane in uno scolapasta per circa 10 minuti, per far fuoriuscire il liquido di vegetazione e farle “spurgare”.

Dopo 10 minuti, asciugare le melanzane con un foglio di carta da cucina per eliminare il sale.

Scaldare una griglia sul gas e, quando sarà rovente, cuocervi le melanzane girandole su entrambi i lati.

In una ciotola, unire il tonno al naturale con l’uovo sbattuto, il parmigiano grattugiato, qualche foglia di prezzemolo fresco, le molliche di una sola fetta di pane ammorbidita, un pizzico di peperoncino, una spolverata di sale e una di pepe, e mescolare bene per amalgamare gli ingredienti.

Spalmare la crema ottenuta sulle fette di melanzane e avvolgerle su se stesse.

Adagiare gli involtini in una pirofila da forno precedentemente unta.

Spennellare ogni involtino con un filo di olio e poi ricoprire tutti gli involtini con il pangrattato
e le molliche di pane avanzate.

Cuocere gli involtini in forno caldo a 200 gradi per 15-20 minuti, fino a doratura.

Sfornare e far raffreddare prima di servire.

Saltimbocca alla romana

Saltimbocca alla romana

Saltimbocca alla romana

I saltimbocca sono un secondo piatto ricco e gustoso tipico della cucina romana, a base di carne di vitello, prosciutto crudo e salvia.

Di rapida preparazione, sono ideali da cucinare quando si ha poco tempo a disposizione ma si vuole comunque coccolarsi con un piatto prelibato.

C’è chi impana la fettina di vitello nella farina ma in questo modo si appesantisce il gusto finale del piatto e, inoltre, si ottiene un risultato più simile alle scaloppine che ai veri saltimbocca romani.

La ricetta originale impone la cottura dei saltimbocca nel tegame ma, se preferite, potete cuocere i vostri involtini in forno, a 180 gradi per 10-15 minuti, stando attenti a non farli cuocere troppo rischiando di farli diventare troppo secchi e poco morbidi.

L’accompagnamento perfetto per questo delizioso secondo piatto della cucina romana? Un contorno a base di verdure cotte in padella come piselli, patate, o altre verdure che incontrano i vostri gusti.

 

 

Ingredienti per una porzione:

1 fettina di vitello

1 fetta di prosciutto crudo

3 foglia di salvia

1 noce di burro (o un cucchiaio di olio extravergine di oliva)

2 cucchiai di vino bianco

Sale, pepe

 

 

Procedimento:

Chiudere la fettina di vitello tra due fogli di carta forno e batterla con il batticarne.

Dividere la fettina di vitello e il prosciutto in tre parti, in modo da ottenere tre gustosi saltimbocca.

Adagiare una fettina di prosciutto su ogni fettina di carne, poi disporre una foglia di salvia e fermare con uno stuzzicadenti.

In una padella, sciogliere una noce di burro.

Quando il burro comincerà a sfrigolare, adagiare i saltimbocca e rosolare per un paio di minuti per ogni lato.

Sfumare con il vino bianco e lasciar cuocere.

Salare e pepare.

Servire i Saltimbocca alla romana con il sughetto di cottura, accompagnati da  un contorno di verdure cotte in padella (come piselli o patate).

Involtini di pollo e bacon

Involtini di pollo e bacon
Involtini di pollo e bacon

Involtini di pollo e bacon

Un secondo piatto veloce da realizzare, a base di ingredienti semplici che, uniti fra di loro, danno vita a un piatto ricco di gusto e sapore.

Ho sempre amato gli involtini ma, di solito, mia madre li preparava “alla cacciatora” (ossia cotti in tegame con vino bianco, olio extravergine di oliva, acqua e contorno di funghi champignon e olive nere) ed avevano un gusto molto delicato, adatto soprattutto al palato dei più piccini.

Questi involtini sono tutta un’altra storia: gustose fette di petto di pollo avvolte in fette fette di bacon croccante e cotte in forno caldo per una mezz’ora, pura libidine, specie se accompagnati da salsa bbq, ketchup, senape o maionese.

Se volete, potete aggiungere altri ingredienti nella farcia degli involtini,

come verdure (es. melanzane, peperoni, zucchine) o formaggi (es. sottilette, cheddar), contribuendo così ad incrementare la bontà del piatto.

Una ricetta semplice, perfetta da servire ai vostri ospiti per una cena low cost, magari accompagnati da patate al forno o verdure grigliate…

Che bontà!

Ingredienti:

150 gr di petto di pollo diviso in 5 piccole fettine

5 fette di bacon (o di pancetta, in base alla vostra disponibilità)

un rametto di rosmarino

sale, pepe

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 150 gradi e rivestire una teglia di carta forno.

Adagiare le fette di bacon su un ripiano pulito.

Disporre le fette di petto di pollo sopra ogni fetta di bacon, spolverare con rosmarino, sale e pepe, e arrotolare le fettine di pollo su se stesse, avvolgendole con la pancetta.

Adagiare gli involtini sulla teglia rivestita e cuocere in forno caldo per 25-30 minuti (qualora usaste il microonde, sarà sufficiente cuocere gli involtini per una quindicina di minuti alla max potenza, funzione combi grill).

Sfornare e servire ben caldi, accompagnati da un contorno di patate al forno o verdure grigliate.

Involtini sfiziosi

Involtini sfiziosi
Involtini sfiziosi

Involtini sfiziosi

Questi involtini sono ideali da servire come antipasto o come aperitivo ai vostri ospiti.

Una ricetta facile, veloce ed economica, ricca di gusto e in grado di soddisfare i palati più esigenti.

Pochi ingredienti, bella scena e poco tempo di realizzazione: cosa si può volere di più?

ll cetriolo è un ortaggio ricco di proprietà benefiche per il nostro organismo: ipocalorico (12 cal per 100 gr), ricco di vitamine e minerali (potassio, magnesio, ecc.). Il cetriolo ha inoltre proprietà diuretiche, lassative (l’elevato contenuto di acqua e fibre favorisce la pulizia dell’intestino), iposodiche (la scarsa quantità di sodio presente contribuisce ad abbassare la pressione arteriosa) e combatte il diabete.

 

 

 

Ingredienti per 6 involtini:

6 cracker (io ho usato i fiori d’acqua Mulino Bianco)

1 cetriolo

1/2 scatoletta di tonno al naturale (o tonno sott’olio, come preferite)

1 filetto di acciuga sott’olio

1 cucchiaino di capperi sotto sale

30 gr di yogurt greco (io ho usato lo yogurt greco con 0% di grassi ma voi potete usare quello con il 2% o il 10%)

erba cipollina

1 fetta di salmone affumicato norvegese o scozzese

 

 

Procedimento:

Pelare il cetriolo e tagliarlo per il lato lungo con una mandolina.

Nel bicchiere di un mixer versare il tonno con il filetto di acciuga e i capperi, e frullare fino ad ottenere una crema.

Aggiungere lo yogurt greco e frullare di nuovo, fino ad ottenere una crema liscia e omogenea.

Se non avete il mixer, potete preparare la crema in una ciotola, amalgamando tutti gli ingredienti con una forchetta o una frusta manuale (in questo caso, spezzettate il filetto di acciuga con le mani e schiacciate i capperi).

Spalmare la crema di tonno sulle fette di cetriolo.

Arrotolare ogni fetta di cetriolo su se stessa per formare un involtino.

Per decorare, adagiare su ogni involtino un pezzetto di salmone affumicato norvegese o scozzese.

Se non amate il salmone affumicato, potreste decorare gli involtini con dei pomodori pachino tagliati a metà o delle olive nere denocciolate.

Posizionare gli involtini sulle basi di cracker e servire subito, o conservare in frigorifero fino al momento di servire.