Schiacciata Messinese

La schiacciata è un lievitato tipico della Sicilia e di tutta l’Italia in generale e in ogni città si prepara con un ripieno diverso .A Messina il ripieno della schiacciata è uguale a quello della focaccia e dei pidoni e cioè scarola riccia, tuma, pomodoro e acciughe. Non è tanto conosciuta come lo sono invece la focaccia e i pidoni ma vi assicuro che ne vale la pena , vi ritroverete ad assaporare un pieno di bontà dal sapore rustico e particolare che piace tantissimo a tutti!!

Schiacciata Messinese

Ingredienti teglia 22 cm diametro

250 g di farina 00

250 g di farina di semola di grano duro

300 ml acqua

8 g sale

8 g zucchero

10 g lievito di birra

Per il condimento

1 cespo di scarola riccia ben lavata ed asciugata (circa 300 g)

2 filetti di acciughe salate (facoltativo)

400 g di formaggio tuma o caciocavallo

5 pomodorini

olio extravergine d’oliva q.b

sale q.b

pepe nero in polvere q.b

Preparazione

Sciogliere il lievito utilizzando un pò di acqua tiepida ed aggiungerlo alla farina iniziando ad impastare.

Aggiungere poco per volta il resto dell’acqua sempre tiepida ed impastare.

Aggiungere il sale alla fine in modo che non venga in conflitto con la lievitazione ed impastare fino a quando l’impasto sarà ben incordato e avrà inglobato abbastanza aria.Se necessario aggiungere un pochino di acqua ma pochissima per volta.

Coprite il vostro impasto con un panno o con della pellicola trasparente e lasciare riposare in un luogo caldo per diverse ore fino a raddoppio. Se volete potete diminuire il lievito a 2 g e lasciare lievitare 24 ore in frigo.

Quando l’impasto sarà ben lievitato dividerlo in due panetti uno un pò più grande dell’altro ed impastare ancora e lasciare lievitare per qualche ora.

Intanto, preparare il ripieno.
Dissalare le acciughe, sciacquandole ripetutamente.
Sfogliare il cespo di scarola riccia, eliminando le foglie esterne ingiallite o rovinate o troppo dure.
Sciacquare la scarola in acqua abbondante tagliarle finemente ed asciugarla avvolgendola in un panno di cotone fino a quando sarà ben asciutta.
Quando sarà ben asciutta metterle in una insalatiera e condirla con olio extravergine d’oliva, sale e pepe nero.
Lavare i pomodorini, dividerli a metà, eliminare l’acqua di vegetazione, poi tagliarli al coltello in dadini e metterli a scolare.

Quando la pasta sarà ben lievitata, trasferirla sul piano di lavoro infarinato.
Con il matterello stendere la parte più grande fino a formare un cerchio o un rettangolo, approssimativamente di circa 4 mm di spessore.
Trasferirlo un una teglia unta d’olio o ricoperta di carta da forno oleata.
Ricoprirne il fondo con il formaggio a pezzi la scarola, poi distribuire sparsi i pezzetti di acciuga ed i pomodorini ed aggiungere altro formaggio a pezzi.

Irrorare con un filo d’olio ed insaporire con sale e pepe non troppo perchè l’insalata è già condita.
Ricoprire la schiacciata con il secondo strato di pasta, poi sigillare i bordi accuratamente.
Pressare con le mani la superficie della schiacciata, in modo da uniformare la farcia.
Poi, spennellarla con un’emulsione di acqua ed olio e punzecchiare la superficie con uno spiedo o con i rebbi di una forchetta, in modo tale che durante la cottura il vapore acqueo possa fuoriuscire facilmente.

Coprire la teglia con un canovaccio.
Lasciare lievitare la schiacciata per un’ora circa.

Preriscaldare il forno a 200°C, in modalità statica.
Dopo 10-15 minuti, infornare la schiacciata nella parte medio bassa del forno e lasciarla cuocere per circa 40-45 minuti.
È, comunque, consigliabile controllare di tanto in tanto poichè i tempi di cottura, che variano da forno a forno.

Se dovesse dorarsi troppo in superficie coprire con della stagnola e continuare la cottura.
Estrarre la schiacciata dal forno quando la sua superficie diventerà dorata e il fondo ben cotto
Prima di servire la scacciata messinese, lasciarla intiepidire per qualche minuto.
È ottima anche fredda.

************************

Seguimi su facebook : https://www.facebook.com/CucinandoGustando

Seguimi anche su Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.