Crea sito

Pasta cozze e pecorino

La pasta cozze e pecorino potrebbe “suonarvi” come un abbinamento strano perché vi hanno sempre detto che il pesce e il formaggio non vanno d’accordo o perché sono entrambi ingredienti salati ma vi garantisco che invece è un’abbinata fantastica!
Da maggio a settembre si trovano in commercio le cozze migliori, provate questa ricetta e vi garantisco che non ve ne pentirete.

Spaghetti cozze e pecorino
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 2 persone:

  • 180 gpasta (spaghetti, linguine, tagliatelli, etc)
  • 200 gcozze
  • 40 gpecorino toscano
  • 1 spicchioaglio
  • q.b.sale
  • q.b.pepe
  • q.b.peperoncino
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Strumenti:

  • 1 Pentola da 3 litri
  • 1 Padella da 26 cm
  • 1 Coltello
  • 1 Tagliere
  • 1 Colino (a maglie strette)
  • 1 Spugnetta di ferro

Preparazione:

La preparazione di questo piatto ne presuppone un altro: il sauté di cozze (leggi qui la ricetta), l’unica variazione è che non utilizzeremo il prezzemolo. 
  1. Pulite bene le cozze seguendo le indicazioni che trovate qui, vi ricordo che facendo questa operazione uccidete la cozza che dovrà essere cotta da li a poco tempo.

  2. Mettete in una padella l’aglio schiacciato, il peperoncino e un cucchiaio d’olio e le cozze pulite. Iniziate a cuocere su fiamma vivace con la padella coperta per 3-4 minuti.

    Trascorso questo tempo aprite e controllate se le cozze si sono aperte o se invece sono ancora chiuse, mescolate con un cucchiaio di legno e spegnete quando si sono aperte quasi tutte (quelle che non si aprono sono morte e devono essere buttate).

  3. Eliminiamo il guscio delle cozze tenendo solo il mollusco interno. Mettete tutti i molluschi in un contenitore e quando avete finito aiutandovi con un colino filtrate il liquido rilasciato dalle cozze eliminando le impurità. Questo passaggio è importante, l’acqua delle cozze le conserverà gonfie e lucenti (basta che vi sia immerse completamente) e vi permetterà di utilizzarle anche 1-2 giorni dopo senza perdita di qualità o gusto.

  4. Cuocete la pasta in abbondante acqua  non salata per 4 minuti, deve ammorbidirsi non serve che sia completamente cotta perché la faremo risottare nell’acqua ottenuta dalla cottura delle cozze che è già salata e gli insaporirà. Mettete la pasta ammorbidita in una padella a fiamma medio bassa per non far evaporare velocemente il liquido.

  5. Portate a cottura completa per il tempo restante, dai 6 ai 9 minuti a seconda del tipo di pasta, se necessario aggiungete altra acqua, la cottura risottata serve per far assorbire allo spaghetto il sapore delle cozze ed insaporirle, la cosa importante è che l’acqua sia quasi completamente evaporata quando lo spaghetto è pronto.

  6. Vedrete che la pasta è avvolta da un sughetto cremoso creato dal liquido delle cosse e dall’amido che la pasta ha rilasciato in cottura, aggiungete le cozze e saltate un minuto per amalgamare e scaldarle..

    Fuori dal fuoco aggiungete il pecorino e mantecate gli ingredienti, la temperatura non deve essere troppo alta o il formaggio filerà, inoltre per avere una pasta cremosa deve esserci acqua di cottura, se lo spaghetto è asciutto non si formerà la crema di pecorino (tipo cacio e pepe).

  7. I tuoi spaghetti cozze e pecorino sono pronti!

  8. Spaghetti cozze e pecorino

Consigli per l’impiattamento:

Di solito si decorano i piatti di pesce con il prezzemolo…evitate vi prego, aggiustate la presentazione utilizzando le cozze (senza guscio) per decorare i lati e la cima del piatto. Il formaggio grattugiato fresco da già un colpo d’occhio insolito visto l’accoppiata e basta per rendere la presentazione di questa pasta cozze e pecorino accattivante.

Cosa ne pensi di questa ricetta? Hai altri consigli o suggerimenti d’aggiungere? Non ti resta che cucinarla e farmi sapere tutti i tuoi commenti!

Se questa ricetta vi è piaciuta non dimenticate di leggere le altre ricette  e mettete “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook per ricevere le ricette che pubblichiamo giornalmente!

Quale vino abbinare:

vi consiglio un vino bianco con carattere che sappia esaltare i gusti forti di questo piatto, abbinerei un Gavi che si sposa bene con questo piatto o un più classico Vermentino di Gallura.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento