Rigatoni alla gricia

I rigatoni alla gricia sono la versione senza pomodoro dell’Amatriciana (qui la mia ricetta), e come per la sorella rossa anche per la gricia ne esistono varie versioni e varie scuole di pensiero. Le due principali scuole di pensiero sono con cipolla e senza cipolla, io preferisco la versione senza cipolla.

Se ti piace la cucina romana non dimenticare di leggere la ricetta:

Gricia croccante e cremosa
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo2 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti per 2 persone

180 g rigatoni
100 g guanciale
30 g pecorino romano
q.b. pepe
q.b. sale
695,02 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 695,02 (Kcal)
  • Carboidrati 66,39 (g) di cui Zuccheri 1,99 (g)
  • Proteine 18,71 (g)
  • Grassi 40,75 (g) di cui saturi 15,55 (g)di cui insaturi 21,39 (g)
  • Fibre 1,91 (g)
  • Sodio 2.764,30 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 150 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti

1 Padella da 20-24 cm
1 Pentola da 3 l
1 Grattugia
1 Coltello
1 Tagliere

Procedimento

Il segreto dei rigatoni alla gricia buonissimi sta nel saltare il guanciale in padella senza grassi a fiamma media, il guanciale deve cuocere nel suo grasso iniziando a sfrigolare fino a diventare dorato e croccante.

Ricordate di spegnere il guanciale appena inizia a dorare perché stando nella padella calda la cottura prosegue e potrebbe diventare troppo secco.

guanciale in padella

Mentre il guanciale cuoce in padella mettere una pentola con acqua salata sul fuoco e portate ad ebollizione. Quando l’acqua bolle mettete i rigatoni a cuocere per il tempo indicato sulla confezione.

bollire la pasta

Scolate la pasta quando ha raggiunto la cottura e saltatela nella padella con il guanciale. In questo caso è importante non aggiungere acqua di cottura che renderebbe il guanciale morbido ma saltare la pasta nell’olio per insaporirla.

A questo punto aspettate che la pasta si raffreddi un paio di minuti fuori dal fuoco e aggiungere il Pecorino Romano grattugiato fresco. Se la pasta è troppo calda il formaggio inizierebbe a filare tipo mozzarella.

Mettete nel piatto e completate con un’ulteriore dose di Pecorino Romano e una macinata di pepe.

I vostri rigatoni alla gricia sono pronti!

Consigli per l’impiattamento:

presentazione semplice, una spolvera con del Pecorino Romano e del pepe. Una delle mode del momento è la gricia cremosa, una specie di cacio e pepe a cui è stato aggiunto il guanciale croccante. Per avere la cremina di pecorino potete leggere la ricetta qui.

Quale vino abbianare ai rigatoni alla gricia:

ti consiglio un vino bianco che sappia bilanciare la corposità del pitto, come uno Chardonay. Se vuoi un abbinamento regionale servi un Frascati Superiore o con un Est Est Est.

Grazie di aver letto la ricetta!

Spero la ricetta ti sia stata utile, se hai bisogno di aiuto con qualche passaggio scrivi qui o sui miei canali social, sarò felice di aiutarti! 

Se questa ricetta ti è piaciuta non dimenticare di leggere le altre ricette e mettere “Mi Piace” sulla mia pagina Facebook e seguirmi su Instagram dove vedrai le ricette in anteprima!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento