Crea sito

Amatriciana, ricetta classica da urlo

Preparare una buona amatriciana non è difficile, basta avere amore per gli ingredienti e pazienza perché solo in questo modo si otterrà un primo piatto da urlo. L’amatriciana è la versione rossa della Gricia e uno dei classici della cucina romana con la Carbonara e la Cacio e Pepe, delle ricette che sono dei pilastri della cucina italiana.

Amatriciana

clock  

Tempo: 40 min.

tempo  

Porzioni: 2

difficolta  

Difficoltà: bassa

porzioni  

Costo: 2 euro persona

Ecco cosa vi serve:

  • Padella da 20-6 cm a seconda del numero di persone
  • Pentola 3-5 lt
  • Tagliere
  • Coltello affilato

Ingredienti per 2 persone:

  • 160 gr di bucatini (o rigatoni)
  • 3 fette di guanciale spesso 2-3mm ( io preferisco non pepato, non piccante)
  • 200 gr di pomodori ramati molto maturi (o in alternativa 150 gr di passata di pomodoro)
  • Sale
  • Pepe
  • Pecorino Romano (da grattugiare fresco sulla pasta)
  • Olio Extra Vergine d’Oliva

Quale vino abbinare: L’amatriciana è una pasta a base rossa con la presenza del guanciale, vi consiglio quindi di abbinare questa ricetta ad un vino rosso corposo con un buon livello di carattere per stemperare la componente acida e grassa del piatto. Vi consiglio ad esempio un Montepulciano D’Abruzzo

Procedimento

Per ottenere una buona amatriciana dovete utilizzare un guanciale di primissima qualità, sarà quello a insaporire il pomodoro e a dare gusto al piatto.

Il guanciale deve essere tagliato a listarelle dello spessore di mezzo centimetro e la lunghezza massima di due, mettetelo a cuocere in una padella antiaderente (o dal fondo pesante).

Il guanciale deve rosolare a fiamma viva, senza grassi o oli fino a quando non inizierà a sciogliersi, proseguite la cottura mescolando di volta in volta fino ad ottenere una cottura uniforme, togliete quando è dorato ma non troppo, restando li il guanciale continuerà a cuocere un pochino.

Se decidete di realizzare la passata di pomodoro direttamente a casa per prima cosa togliete la pelle dei pomodori praticando una croce sul fondo e scottandoli in acqua calda per trenta secodi.

Tagliate i pomodori a cubetti omogenei e fate cuocere per circa 20-30 minuti fino a quando non si disferanno e avrete ottenuto una salsa densa. Se invece optate per la passata di pomodoro il procedimento sarà molto più semplice!

Unite il pomodoro al guanciale e continuate la cottura fino a quando non si sarà insaporita, assaggiate e se necessario aggiustate di sale, ricordate sempre che aggiungerete il pecorino alla fine che andrà ad aggiungere un tocco di sapidità al piatto.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e scolate un paio di minuti prima del tempo di cottura indicato dal produttore, aggiungete alla padella con pomodoro e guanciale e fate cuocere per 3-4 minuti, se necessario aggiungete un aio di cucchiai di acqua di cottura.

La vostra amatriciana è pronta!

Amatriciana

Consigli per l’impiattamento: si tratta di un piatto “ruspante” non servono presentazioni ricercate, vi basterà creare un nido e disporre parte del pomodoro e del guanciale in cima alla pasta. Completate il piatto con del Pecorino Romano Dop grattugiato fresco e una macinata di pepe fresco (se il guanciale non ne aveva già abbastanza di suo!).

Cosa ne pensi di questa ricetta? Hai altri consigli o suggerimenti d’aggiungere? Non ti resta che cucinarla e farmi sapere tutti i tuoi commenti!

Se questa ricetta vi è piaciuta non dimenticate di leggere le altre ricette  e mettete “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook per ricevere le ricette che pubblichiamo giornalmente!