Pesto di fave, veloce e gustoso

Il pesto di fave è una ricetta molto semplice che può essere preparato velocemente in pochi minuti, io adoro preparare il pesto alle fave con del pecorino per dargli carattere e sapore, inoltre lo utilizzo per cucinare delle tagliatelle o dei tonnarelli fatti in casa (pasta fresca).

Se vi piacciono le fave non dimenticate di leggere le altre ricette come ad esempio la maionese vegane di fave, il risotto primavera e i cappellacci al pecorino con crema di fave.

Tonnarelli alla crema di fave
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 2 persone

500 g fave (in baccello)
50 g pecorino
50 g olio extravergine d’oliva
q.b. sale
422,25 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 422,25 (Kcal)
  • Carboidrati 11,25 (g) di cui Zuccheri 5,50 (g)
  • Proteine 18,36 (g)
  • Grassi 32,37 (g) di cui saturi 7,80 (g)di cui insaturi 0,00 (g)
  • Fibre 12,50 (g)
  • Sodio 1.973,87 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 125 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti

1 Pentola ( da 1 lt di capacità)
1 Pentola ( da 3 lt di capacità)
1 Tagliere
1 Coltello
1 Tritatutto
oppure1 Mortaio

Procedimento

Le fave sono un alimento che adoro e utilizzo spesso in cucina, vi ricordo però di utilizzarle con attenzione, sono prodotti che possono causare reazioni allergiche anche molto gravi in alcuni soggetti (favismo). Vanno quindi maneggiate con cura e se è la prima volta che le assaggiate, provatene un piccolo quantitativo.

Sbucciate le fave togliendole dal baccello esterno, da 500 g di fave arriverete ad avere circa 150 grammi di prodotto finito. E’ un lavoro noioso ma molto semplice.

fave

Sbollentate le fave in acqua bollente per 2-3 minuti. Vedrete che la buccia si cuocerà e diventerà più bianca, quasi trasparente.

Questo passaggio è importante per eliminare la pelle che da un sapore amarognolo alle fave di dimensione medio/grande.

Sbianchire le fave

Scolate le fave dall’acqua bollente ed immergetele in acqua molto fredda per bloccarne la cottura.

Sbianchire le fave

Con le mani o aiutandovi con uno spelucchino tagliate/aprite la parte superiore della buccia, vi accorgerete che premendo lievemente alla base le fave salteranno fuori dal loro involucro.

fave

Mettete le fave spellate nel mortaio (o nella ciotola di un tritatutto), aggiungete metà olio, il sale e il formaggio e iniziate a pestare (o a frullare) fino ad ottenere una pasta densa e cremosa di colore verde acceso. Copritela con l’olio evo avanzato e mettetela in frigorifero.

 

Pesto di fave

Tritate o pestate (se state usando il mortaio) fino ad ottenere una crema verde liscia ed omogenea che potrete utilizzare in molte ricette.

Pesto di fave

Ecco il vostro pesto di fave è pronto non vi resta che gustarlo!

Tonnarelli alla crema di fave

Consigli per l’impiattamento:

Per rendere il piatto con il pesto di fave più carino e aumentare l’impatto in fase di presentazione potete servire i tonnarelli con il pesto di fave in un piccolo mortaio, se ne trovano in commercio a prezzi abbastanza competitivi (quasi come un normale piatto). In questo modo farete sicuramente un figurone con i vostri ospiti!

Vi sconsiglio di lasciare fave intere a decorazione… si tratta di un pesto non si amalgamerebbero alla pasta e non aggiungerebbero molto alla presentazione.

Quale vino abbinare:

suggerisco un vino bianco aromatico come il Traminer dell’Alto Adige che bene si sposa a questa pesto corposo e saporito.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento