Crea sito

Risotto primavera

Il risotto primavera è un piatto gustoso a base di verdure di stagione che vi permetterà di gustare un primo piatto saporito e leggero. In questo risotto sono presenti tutte le verdure primaverili come le fave, i piselli, la menta etc.Risotto primavera

clock  

Tempo: 20 min.

tempo  

Porzioni: 2

difficolta  

Difficoltà: bassa

porzioni  

Costo: 2 euro persona

Ecco cosa vi serve:

  • 1 padella da 20-26 cm
  • 1 spatola in silicone/ 1 cucchiaio di legno
  • 1 coltello
  • 1 tagliere

Ingredienti  per 2 persone:

  • 160 gr di riso carnaroli (arboreo o vialone nano)
  • 1 carciofo
  • 100 gr di fave
  • 100 gr di piselli
  • 4 asparagi
  • Menta fresca in foglie
  • 1 costa di sedano
  • ¼ di bicchiere di vino secco
  • 1 lt di brodo vegetale (va bene anche quello di dado)
  • 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • 50 gr di robiola
  • Sale

Quale vino abbinare:  vi consiglio di abbinare il risotto primavera ad un vino bianco che sia in gradi di bilanciare la freschezza del risotto, ad esempio potete servire con un Valdobiadene Prosecco D.O.C.G frizzante, un vino frizzante, giallo paglierino, appartiene un bouquet d’aromi freschi e fruttati.

Procedimento

Pulite le fave e i piselli togliendoli dal baccello e metteteli da parte, tagliate il sedano a rondelle e mettete anche queste da parte, gli asparagi a rondelle lasciando solo la cima e in fine tagliate i carciofi a strisce sottili.

Mettete le verdure in una padella con un filo d’olio e scottatele per qualche secondo, aggiungete mezzo bicchiere d’acqua e fate cuocere per un paio di minuti. Trascorso questo tempo mettete la verdura da parte con anche l’acqua avanzata.

Fate tostare il riso in una padella calda per 2-3 minuti fino a quando il riso non è caldo facendo attenzione però che il riso non colorisca o ancora peggio si bruci!

Quando il riso è tostato sfumate con il vino bianco e fate evaporare bene, vedrete il chicco di riso ingrandirsi e assorbire il vino.

Quando il vino è evaporato aggiungete il brodo di volta in volta, non dovete mettere troppo brodo ma aspettare che si assorba prima di metterne di nuovo. Questo è importante per avere un riso con la giusta cottura e la giusta consistenza ( né troppo liquido, né troppo asciutto).

Quando mancano 5 minuti alla cottura del riso aggiungete le verdure e l’acqua di cottura, così che possa insaporire il risotto rilasciando il suo sapore.

A fine cottura fuori fuoco mantecate il risotto con la robiola, facendola sciogliere e mischiandola con il risotto, evitate questo passaggio per una versione vegetariana/vegana del risotto e sostitute con un filo di olio extra vergine d’oliva. Completate il piatto con qualche foglia di menta fresca sminuzzata a mano.

Il risotto primavera è pronto!

Risotto primavera

Consigli per l’impiattamento: presentate il risotto in modo semplice, mescolatelo con la robiola così che sia cremoso e all’onda. Completate il piatto aggiungendo le foglie di menta che aggiungeranno freschezza al piatto

Cosa ne pensi di questa ricetta? Hai altri consigli o suggerimenti d’aggiungere? Non ti resta che cucinarla e farmi sapere tutti i tuoi commenti!

Se questa ricetta vi è piaciuta non dimenticate di leggere le altre ricette  e mettete “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook per ricevere le ricette che pubblichiamo giornalmente!