Cappellacci ripieni al pecorino

I Cappellacci ripieni al pecorino sono una delle ricette che preferisco, un piatto di pasta fresca fatta in casa che sprigiona un cure morbido e fondente al sapore deciso di pecorino. La crema di pecorino è facile da preparare , messa in frigorifero si addensa velocemente e può essere utilizzata per farcire dei cappellacci o dell’altro tipo di pasta ripiena.

Se vi piace la pasta ripiena non dimenticate di leggere la ricetta

Cappellacci ripieni al pecorino
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti per 2 persone

Per la pasta fresca

100 g farina 00
1 uovo
1 pizzico sale

Per il ripieno

150 ml panna fresca liquida
50 g pecorino toscano
566,15 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 566,15 (Kcal)
  • Carboidrati 38,05 (g) di cui Zuccheri 2,80 (g)
  • Proteine 16,08 (g)
  • Grassi 39,50 (g) di cui saturi 5,65 (g)di cui insaturi 1,44 (g)
  • Fibre 1,10 (g)
  • Sodio 1.780,18 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 130 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti

1 Mattarello
1 Ciotola
1 Forchetta
1 Sac a poche

Procedimento

Disponete in un piatto o in una ciotola capiente gli ingredienti per preparare la pasta fresca.

Impastate l’uovo con la farina e il sale fino a ottenere un impasto sodo e senza grumi. 

Avvolgete l’impasto nella pellicola per alimenti e fate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

pasta fresca semola palla

Mentre la pasta riposa, dedicatevi al ripieno: scaldate la panna a fiamma bassa e, quando si è ridotta alla metà, aggiungete il pecorino che avrete grattugiato precedentemente.

Fate sciogliere fuori dal fuoco per non sprigionare un sapore eccessivamente saporito e, quando il formaggio si è sciolto, riducete tutto a una crema densa con l’aiuto di un mixer a immersione.

Riponete la crema in una tasca da pasticcere, in questo modo sarà più facile riempire i cappellacci, e riponete la tasca in frigorifero.

Besciamella fresca fatta in casa

Stendete la pasta sottile e dividetela in cerchi da 8 cm di diametro. Ripiegate i cerchi a metà, sigillate bene la mezzaluna, se necessario inumidendo i bordi.

A questo punto avete ottenuto delle semisfere, per ottenere la forma classica del cappellaccio unite le due estremità facendo sovrapporre lievemente le due punte.

Fate aderire bene la pasta così che non si apra in cottura.

pasta all'uovo stesa

Cuocete i cappellacci ripieni in abbondante acqua, scolate al dente dopo 3 minuti di cottura e saltate in padella con un filo di burro.

Servite con una spolverata di pepe e, nella stagione invernale, potete aggiungere anche dei carciofi tagliati molto sottili.

I Cappellacci ripieni al pecorino sono pronti!.

cappellacci ripieni

Consigli per l’impiattamento:

per esaltare l’eleganza dei Cappellacci ripieni al pecorino vi consiglio di saltarli con una base cremosa fatta di verdure (piselli, carciofi, fave) in cui gli invitati potranno tuffare la pasta fresca.

Cosa abbinare ai cappellacci:

i Cappellacci ripieni al pecorino sono un piatto saporito e deciso che vi consiglio di abbinare ad un vino rosso corposo e deciso che possa bilanciare il gusto saporito e persistente della crema, ad esempio vi suggerisco un Brunello da Montalcino o un Etna Rosso.

Grazie di aver letto la ricetta!

Spero la ricetta ti sia stata utile, se hai bisogno di aiuto con qualche passaggio scrivi qui o sui miei canali social, sarò felice di aiutarti! 

Se questa ricetta ti è piaciuta non dimenticare di leggere le altre ricette e mettere “Mi Piace” sulla mia pagina Facebook e seguirmi su Instagram dove vedrai le ricette in anteprima!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento