Cappellacci ripieni al pecorino

I Cappellacci ripieni al pecorino sono una delle ricette che preferisco, un piatto di pasta fresca fatta in casa che sprigiona un cure morbido e fondente al sapore deciso di pecorino. La crema di pecorino è facile da preparare , messa in frigorifero si addensa velocemente e può essere utilizzata per farcire dei cappellacci o dell’altro tipo di pasta ripiena.

Cappellacci ripieni al pecorino

 

clock  

Tempo: 40 min.

tempo  

Porzioni: 2

difficolta  

Difficoltà: bassa

porzioni  

Costo: 2 euro persona

 Ecco cosa vi serve:

  • 1 mattarello
  • 1 ciotola
  • 1 forchetta
  • 1 sacca da pasticcere

Ingredienti :

  • 100gr di farina 00
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 150 ml di panna fresca
  • 50gr di Pecorino toscano DOP

Quale vino abbinare: i Cappellacci ripieni al pecorino sono un piatto saporito e deciso che vi consiglio di abbinare ad un vino rosso corposo e deciso che possa bilanciare il gusto saporito e persistente della crema, ad esempio vi suggerisco un Brunello da Montalcino o un Etna Rosso.

Procedimento

Impastate l’uovo, la farina e il sale fino a ottenere un impasto solido ma senza grumi. Avvolgete l’impasto nella pellicola per alimenti e fate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

Mentre la pasta riposa, dedicatevi al ripieno: scaldate la panna a fiamma bassa e, quando si è ridotta alla metà, aggiungete il pecorino che avrete grattugiato precedentemente.

Fate sciogliere fuori dal fuoco per non sprigionare un sapore eccessivamente saporito e, quando il formaggio si è sciolto, riducete tutto a una crema densa con l’aiuto di un mixer a immersione.

Riponete la crema in una tasca da pasticcere, in questo modo sarà più facile riempire i cappellacci, e riponete la tasca in frigorifero.

Stendete la pasta sottile e dividetela in cerchi da 8 cm di diametro. Ripiegate i cerchi a metà, sigillate bene i bordi, se necessario inumidendo i bordi, e unite le due estremità dando la tipica forma del cappellaccio.

Cuocete i tortelli in abbondante acqua, scolate al dente e saltate in padella con un filo di burro.

Servite con una spolverata di pepe e, nella stagione invernale, potete aggiungere anche dei carciofi tagliati molto sottili.

I Cappellacci ripieni al pecorino sono pronti!.

Cappellacci ripieni al pecorino

Consigli per l’impiattamento: per esaltare l’eleganza dei Cappellacci ripieni al pecorino vi consiglio di saltarli con una base cremosa fatta di verdure (piselli, carciofi, fave) in cui gli invitati potranno tuffare la pasta fresca.

Cosa ne pensi di questa ricetta? Hai altri consigli o suggerimenti d’aggiungere? Non ti resta che cucinarla e farmi sapere tutti i tuoi commenti!

Se questa ricetta vi è piaciuta non dimenticate di leggere le altre ricette  e mettete “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook per ricevere le ricette che pubblichiamo giornalmente!