Crea sito

Tiramisù classico al cacao

Stamattina preparo tiramisù classico al cacao, indicato per festeggiare alla grande il compleanno di mio marito.

Con questo dolce che si prepara a freddo, impossibile non riuscirci.

Molto conosciuto preparato con ingredienti davvero “speciali” tra cui il nostro caffè italiano, che fa risuscitare. 🙂

Tiramisuù classico al cacao
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 6 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 400 g Savoiardi
  • 3 Uova (Fresche)
  • 3 cucchiai Zucchero
  • 150 ml Caffè (Circa sei tazzine)
  • 100 ml Acqua
  • 1 tazza da caffè Liquore (Amaro)
  • q.b. Cacao amaro in polvere
  • 250 ml Mascarpone
  • 300 g Panna fresca liquida

Preparazione

  1. Preparare la caffettiera grande da sei tazze. O usare la piccola caffettiera e ripetere l’operazione. Versare in un piatto e far raffreddare.

  2. Separare i tuorli delle uova dagli albumi.

    Lavorare i tuorli in una scodella con lo zucchero a spuma.

  3. Montare gli albumi con una frusta a neve.

    Miscelare bene nella scodella con i tuorli zuccherati il mascarpone, gli albumi montati a neve, e unire anche la panna montata.

  4. Diluire il caffè mescolato con il liquore, con un bicchiere di acqua fredda, in un piatto e bagnare i savoiardi al punto giusto.

  5. Porre i savoiardi bagnati sopra un vassoio in ordine preparando una base e cospargerli con la crema ottenuta abbondantemente, e una spolverata sopra di cacao amaro.

  6. Mettere un secondo strato di savoiardi inzuppati nel caffè sopra l’altro, il rimanente della crema e terminare con la spolverata di cacao amaro.

    Il dolce tiramisù terminato va conservato in frigorifero.

Tiramisù classico al cacao

Di sicuro credo mio marito sarà felice e apprezzerà il tiramisù classico al cacao che.a vederlo sembra buono.

Il tiramisù va tenuto nel frigorifero ed è opportuno in inverno conservarlo non oltre i quattro giorni e naturalmente in estate va consumato subito al limite si può mangiare anche il giorno dopo.

Per questo dolce alcuni utilizzano anche i pavesini. Ugualmente buono ma, per conto mio utilizzo i savoiardi che sono più convenienti e mi danno un buon risultato come gradimento.                            Vieni a sbirciare sui miei social pinterest instagram twitter facebook

 

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da specialit

La cuoca che recupera nasce dalla riconoscenza che mia mamma esprimeva riguardo alla mia cucina, creativa e gustosa con quello che c’era in casa. Aprire il frigorifero e inventare ricette con gli ingredienti a disposizione è una soddisfazione, si risparmia, si svuota il frigo e si mangia anche bene :) ve lo la cuoca che recupera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.