Ravioli cinesi al vapore

I ravioli cinesi al vapore sono un piatto orientale molto conosciuto e amato anche da noi occidentali.

Tutti almeno una volta nella vita hanno gustato questo piatto al ristorante cinese.

Visto che sono così buoni perché non provare a farli a casa?

Con un po’ di pazienza e di manualità potremo gustare anche noi questi saporiti ravioli cinesi al vapore.

L’involucro esterno è fatto con un semplice impasto di farina, acqua e sale come se fosse della normale pasta fresca fatta in casa.

Nel ripieno troviamo della carne di maiale macinata non troppo magra, salsa di soia, cipollotto e aromi.

Un altro ingrediente molto importante è il cavolo.

Se lo trovate potete usare il cavolo cinese che è quello più indicato per questa ricetta.

Non sempre però è possibile reperirlo e allora potremo sostituirlo egregiamente con un cavolo cappuccio cuore di bue.

Questo tipo di cavolo ha le foglie tenere e delicate perfette per la breve cottura di questi ravioli.

Potremmo usare anche un normare cavolo cappuccio, ma c’è il rischio che le sue foglie più spesse e dure non cuociano a sufficienza.

Per la cottura di questo piatto sarebbe auspicabile dotarsi di una vaporiera di bambù, ma in alternativa possiamo usare anche una classica vaporiera da fornello o elettrica.

Io ho comprato apposta quella in legno per essere più fedele possibile alla ricetta originale.

La utilizzerò sicuramente ancora per cuocere anche semplicemente delle verdure o della carne a vapore.

Poco tempo fa l’ho usata per dei sofficissimi panini cinesi al vapore (mantou), ma conto di usarla ancora al più presto per altre ricette orientali.

Prima di vedere insieme come preparare i ravioli cinesi al vapore vi lascio qualche altra ricetta da cuocere al vapore con la vostra nuova vaporiera in bambù.

RICETTE CON COTTURA AL VAPORE

ravioli cinesi al vapore
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaVapore
  • CucinaCinese
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti per i ravioli cinesi al vapore

Per la pasta

250 g farina 00
120 g acqua
1 pizzico sale

Per il ripieno

300 g maiale (macinato)
100 g cavolo cappuccio (cuore di bue o cavolo cinese)
1 cipollotto fresco
4 cucchiai acqua
3 cucchiai salsa di soia
2 cucchiaini zenzero fresco (grattugiato)
sale
pepe di Sichuan (o pepe nero)

Per la vaporiera

3 foglie cavolo cappuccio (cuore di bue o cavolo cinese)
441,98 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 441,98 (Kcal)
  • Carboidrati 48,03 (g) di cui Zuccheri 2,94 (g)
  • Proteine 27,36 (g)
  • Grassi 16,11 (g) di cui saturi 5,81 (g)di cui insaturi 8,37 (g)
  • Fibre 2,24 (g)
  • Sodio 881,15 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 220 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Come preparare i ravioli cinesi al vapore

Versare la farina nella ciotola della planetaria, aggiungere l’acqua, il sale e impastare con il gancio per alcuni istanti fino a che si sarà formato un composto liscio e uniforme.

Posizionare l’impasto sulla spianatoia, coprirlo con una ciotola rovesciata e farlo riposare per almeno mezz’ora.

In alternativa possiamo impastare a mano mettendo la farina con al centro l’acqua e il sale direttamente sul piano di lavoro.

Nel frattempo che l’impasto riposa togliere due o tre foglie esterne del cavolo cappuccio cuore di bue, lavarle e tenerle da parte.

Serviranno come base da mettere nella vaporiera.

Prelevare altre foglie di cavolo, eliminare le coste più dure e pesarne circa 100 grammi al netto degli scarti.

Lavarle bene sotto l’acqua corrente, farle sgocciolare e tritarle finemente con un coltello oppure usando un tritatutto elettrico.

ravioli cinesi al vapore

Tagliare la parte inferiore con le radici del cipollotto.

Eliminare le foglie verdi più dure mantenendo però quelle più tenere.

Lavarlo bene e tritarlo come abbiamo fatto con il cavolo.

Mettere le verdure in una grossa ciotola, aggiungere la carne di maiale tritata, l’acqua e la salsa di soia.

Unire anche un pizzico di sale con molta attenzione dato che la salsa di soia è già molto saporita.

Infine aggiungere un pezzetto di radice di zenzero fresco sbucciata e tritata finemente e un pizzico di pepe di sichuan.

Se non lo trovate andrà benissimo del normale pepe nero macinato al momento.

Amalgamare bene il tutto e tenere da parte.

Con l’impasto che ormai avrà riposato a sufficienza formare un salsicciotto da tagliare in 16 parti.

Schiacciare con le mani ciascuna porzione in modo da ottenere dei dischetti sottili circa un millimetro.

Per rendere questa operazione più semplice possiamo anche usare un mattarello.

Suddividere il ripieno su ogni dischetto di pasta quindi cominciare a formare i ravioli.

Con le dita creare delle pieghe su metà della pasta quindi ripiegare l’altra metà del dischetto e sigillare bene premendo con le dita.

Questo per dare la tradizionale forma dei ravioli cinesi.

In alternativa possiamo chiuderli a mezzaluna come dei normali ravioli.

Foderare i due piani della vaporiera in bambù con le foglie di cavolo preparate in precedenza.

Adagiare i ravioli sul cavolo distanziandoli tra loro, sovrapporre i due piani della vaporiera e chiuderla con il suo coperchio.

Portare ad ebollizione dell’acqua in un wok o in un tegame della giusta dimensione per accogliere la vaporiera.

Quando l’acqua bollirà bene sovrapporre la vaporiera e fare cuocere i ravioli per 15 minuti.

Spegnere il fornello, fare riposare per 3-5 minuti quindi servire i ravioli cinesi al vapore con della salsa di soia o con della salsa agrodolce.

ravioli cinesi al vapore

I consigli di Dany

CONSERVAZIONE

I ravioli cinesi al vapore si possono conservare crudi in frigorifero per uno o due giorni al massimo chiusi in un contenitore con coperchio e ben distanziati perché non si attacchino tra di loro.

Possono anche essere congelati per alcuni mesi solo se la carne che abbiamo usato era fresca e non decongelata.

Posizionarli prima su di un vassoio disposti in un solo strato e metterli nel congelatore.

Quando si saranno induriti li potremo trasferire in un sacchetto di plastica per alimenti.

Da cotti si conservano in frigorifero per due o tre giorni.

VARIANTI

La carne di maiale del ripieno può essere sostituita con carne di pollo o di manzo, mentre al posto del cavolo cappuccio possiamo usare del daikon sbollentato e tritato.

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione.

Per non perdere le prossime ricette seguimi sui social

Mi trovi su Facebook

oppure su Instagram

o ancora su Pinterest

Sul mio canale You Tube invece troverai alcune delle mie ricette sotto forma di video.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *