QUICHE LORRAINE

QUICHE LORRAINE – Ricetta di Piero Benigni – Si tratta di una torta salata delicata e buonissima, assai diffusa nella cucina francese ed oggi anche in quella internazionale, compresa quella italiana. È originaria della Lorena, donde il nome. Questa è terra di confine e in passato è stata spesso contesa tra Germania e Francia, per cui è in buona parte bilingue. Il termine quiche viene infatti dal tedesco Kuchen, che significa torta.

Facile e veloce, si fa con uova, panna acida e latte sbattuti assieme, a cui poi si aggiunge della pancetta rosolata in padella. Il tutto, versato su una base di pasta brisé, si cuoce in forno. Si degusta normalmente fredda, 3 o 4 ore dopo la cottura, sia come antipasto che come pietanza. La ricetta è quella tradizionale, come appare nel sito francese di cucina Marmiton.

Quiche lorraine
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 persone

  • 1 rotolopasta brisé
  • 200 gpancetta dolce (a dadini)
  • 3uova
  • 30 gburro
  • 180 mlpanna acida
  • 250 mlpanna fresca liquida
  • q.b.noce moscata
  • q.b.pepe
  • q.b.sale

Per la quiche lorraine vi serviranno

  • Forno
  • Ciotola
  • Frusta a mano
  • Teglia

Ricetta di Piero Benigni

La ricetta che vado ad esporre è quella tradizionale e consiglio di farla come indicato, con panna fresca liquida e panna acida, che adesso si trova bene in quasi tutti i supermercati nel reparto latte fresco. Potete anche fare la quiche con panna acida e latte, oppure con la sola panna fresca liquida nella quantità di 400 g.

Vi servirà una teglia da cm 24 di diametro. Va bene anche una da 22, salvo che la torta verrà un po’ più spessa. A meno che non sia di silicone come quella che ho usato io, imburratela e infarinatela bene. Mettete i dadini di pancetta in un padellino e cuoceteli per circa 10 minuti, fino a che non saranno ben rosolati. Buttate il grasso fuso che faranno e fateli freddare. Piazzate la pasta brisé nella teglia e mandatela ben in fondo, facendola accostare al bordo interno della base. Bucherellate il fondo con una forchetta e metteteci qualche ricciolo di burro.

In una ciotola sbattete le uova con la panna acida e la panna liquida, poi aggiungete la pancetta rosolata. Non c’è bisogno di montare le uova, perché non ci sarà lievitazione. Salate, pepate e grattate un po’ di noce moscata. Versate nella teglia e ritagliate il debordo di pasta. Potete anche lasciare l’orlo della pasta rimasto com’è, oppure piegarlo e arrotolarlo in dentro nel bordo.

Mettete in forno statico a 180°, con calore sopra e sotto, piazzando la teglia nella posizione sotto quella di mezzo, ma non del tutto in basso. È la posizione delle crostate. Cuocete per 45-50 minuti, fino a colorazione. Sfornate e fate freddare bene prima di sformare, cosa che dovrete fare con delicatezza perché la torta è fragile. La quiche si gusta fredda, dopo alcune ore, e va bene come antipasto, pietanza o anche fuori casa. Oggi va molto di moda anche nelle cene in piedi, tagliata a quadrotti. Buon appetito!

La quiche si conserva 2 giorni in frigorifero ben protetta con pellicola alimentare. Si può congelare e dura 3 mesi nel freezer.
  1. Quiche lorraine

    I dadini di pancetta rosolati e scolati dal grasso fuso

  2. La pasta brisé messa nella teglia, bucherellata e con qualche ricciolo di burro

  3. L’impasto versato e il debordo di pasta ritagliato

  4. Quiche lorraine

    La quiche a cottura terminata

Se la ricetta ti piace, clicca  QUI  e, se non c’è già, metti il tuo MI PIACE sulla homepage di
Facebook come nella figura: per me è molto importante e tu riceverai le nuove ricette. Grazie!
5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.