Crea sito

Pizzoccheri

Pizzoccheri

I pizzoccheri sono uno dei miei piatti preferiti e, quando nell’orto è il momento di raccogliere il Buon Enrico, un’erba che assomiglia moltissimo agli spinaci, automaticamente arriva in tavola questo delizioso primo piatto.

A volte sostituisco il Buon Enrico con i  broccoletti (per poter mangiare i pizzoccheri anche nel periodo invernale), oppure con le cime di rapa o con gli spinaci.

Pizzoccheri
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni8 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gPizzoccheri (1 confezione)
  • 250 gPatate
  • 300 gErba Buon Enrico (oppure spinaci freschi)
  • 1Mozzarella di bufala
  • 1 spicchioaglio
  • 200 gBurro
  • 5 ramettiSalvia
  • 250 gFormaggella
  • 100 gGrana Padano DOP (grattugiato)

Preparazione

  1. Pizzoccheri

    Io ho utilizzato una formaggella a media stagionatura ma vanno benissimo un Montasio o anche un Casera (molto più famoso in Valtellina, la patria dei pizzoccheri).

    Soffriggere il burro con uno spicchio d’aglio (che andrà poi tolto) e con le foglie di salvia.

    Tagliare a dadini i formaggi e tenerli da parte.

  2. Pizzoccheri

    Tagliare a piccoli pezzi le patate poi cuocerle per 5 minuti in acqua bollente salata insieme al Buon Enrico oppure agli spinaci.

    Dopo 5 minuti aggiungere i pizzoccheri e continuare a cuocere per altri 12 minuti.

    Scolarli e raccoglierli in una marmitta alternandoli al burro sciolto ed ai formaggi.

    Tenerli coperti per qualche minuto per permettere ai formaggi di sciogliersi.

  3. Pizzoccheri

    Amalgamare tutti gli ingredienti ed impiattare.

C’è una leggenda che racconta di Enrico IV di Navarra che, nel 1600,  decise di aprire i cancelli del suo parco reale alla popolazione affamata, permettendole di cibarsi di erbe selvatiche.

Per ringraziarlo, gli dedicarono una pianta: quel gradevolissimo spinacio selvatico che ogni cucina montana conosce (Chenopodium bonus-henricus, o Buon Enrico), nutriente e molto ricco di ferro e vitamina B1.

Un ottimo abbinamento a questo piatto, per concludere con delle ottime verdure, sono questi involtini davvero stuzzicanti 🙂

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.