Prussiane, ventagli di pasta sfoglia

P1980869 ventagli di pasta sfoglia, prussiane

Le Prussiane sono un biscotto di pasta sfoglia caramellato. Buonissime, facili e veloci da preparare. I ventagli di pasta sfoglia sono ottimi per l’ora del tè, per un dolcetto dopo cena o per la merenda dei bambini. Uno tira l’altro.

Di origine francese, ma diffuse in Europa e in diversi paesi del mondo, sono chiamate anche: butterflies (farfalle), coeurs (cuori), elephant’s ear (orecchie di elefante), orejas (orecchie), palmeritas, palmier – palmiers (palme)… La ricetta perfetta dei ventagli di pasta sfoglia l’ho trovata qui, ho fatto delle leggere modifiche ed ecco il mio risultato. Di seguito le foto della ricetta passo passo – step by step.
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni 10
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaInternazionale
155,18 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 155,18 (Kcal)
  • Carboidrati 15,61 (g) di cui Zuccheri 4,37 (g)
  • Proteine 1,85 (g)
  • Grassi 9,63 (g) di cui saturi 1,38 (g)di cui insaturi 7,76 (g)
  • Fibre 0,38 (g)
  • Sodio 63,33 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 25 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

PRUSSIANE – VENTAGLI DI PASTA SFOGLIA

  • 1 rotolopasta sfoglia (rotonda o rettangolare)
  • 30 gZucchero

Ingredienti per la bagna delle Prussiane

  • 15 gzucchero
  • 10 gAcqua

Strumenti

  • Pennello alimentare
  • Coltello affilato
  • Teglia da forno
  • carta forno

Preparazione

  1. Sul piano di lavoro cospargere dello zucchero e dargli la forma del rotolo di pasta sfoglia. Porci sopra la sfoglia stesa.

    Con un pennello alimentare spennellare poca acqua su tutta la superficie della sfoglia e poi spargere sopra lo zucchero in modo uniforme.

    Arrotolare ben strette le due estremità fino ad unirle al centro. Porre il rotolo in frigorifero a rassodare dai 10 ai 30 minuti.

    Nel frattempo in una ciotola sciogliere lo zucchero nell’acqua.

    Accendere il forno statico a 200°.

    Con un coltello liscio ed affilato tagliare fettine di circa 1 centimetro, sistemare quelle che dopo il taglio si sono schiacciate o srotolate, ricomporle e unirle bene.

    Porre i ventagli di pasta sfoglia su una teglia ricoperta da carta forno e con l’aiuto di un pennello alimentare cospargere tutta la superficie con poca acqua e zucchero.

    Infornare (sul secondo ripiano, quello centrale) in forno caldo a 200° per circa 15 minuti o fino a doratura. Estrarre dal forno, rigirarle e con l’aiuto di una spatola schiacciare leggermente (così lo zucchero si caramellerà e darà a questi pasticcini il classico colore ambrato).

    Poi infornare le Prussiane sul ripiano più basso del forno per altri 5 minuti o fino a cottura.

    Raffreddandosi si induriscono e diventano perfette.

I suggerimenti di Sara

Consiglio di stare molto attenti alla cottura, qualche minuto in più può compromettere il risultato finale.

Per rendere la ricetta vegana, occorre controllare al momento dell’acquisto che i singoli ingredienti siano tali. Consiglio anche questo dolce veg: torta dolce con zucca.

ALTERNATIVE o VARIANTI

– utilizzare dello zucchero di canna

– allo zucchero si può aggiungere: cacao, cannella, vaniglia, buccia di un limone biologico o di un’arancia bio

– si possono fare anche con un rotolo di pasta sfoglia rettangolare, ma personalmente preferisco quello tondo

-idea super golosa: sciogliere del cioccolato a bagnomaria e intingerci dentro metà biscottino

come CONSERVARE le Prussiane

Si conservano in una scatola di latta per più di una settimana

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.