Crea sito

Pesto di cavolo nero – ricetta rapida

pesto di cavolo nero_ricetta ORTAGGI che passione

Il pesto di cavolo nero è un ottimo sugo per la pasta. Semplice, rapido da preparare e buonissimo. Una salsa invernale dal sapore toscano in alternativa al pesto genovese con il basilico (tipicamente estivo). Ai miei familiari piace tantissimo.

Il cavolo nero è un ortaggio della tradizione toscana, coltivato in tutta Italia, le caratteristiche si possono leggere QUI.

STAGIONE migliore per la raccolta del cavolo nero (o riccio):  da novembre ad aprile
(dopo le prime gelate diventa più tenero e saporito)

 pesto di cavolo nero_Sara Grissino
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura3 Minuti
  • Porzioni8 dosi
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
50,56 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 50,56 (Kcal)
  • Carboidrati 1,68 (g) di cui Zuccheri 0,57 (g)
  • Proteine 0,99 (g)
  • Grassi 4,82 (g) di cui saturi 0,57 (g)di cui insaturi 1,66 (g)
  • Fibre 0,83 (g)
  • Sodio 103,01 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 28 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

la stessa ricetta si può preparare con il cavolo riccio (nome inglese Kale)

Pesto di cavolo nero

  • 6 fogliecavolo nero (circa 200 g)
  • 30 gmandorle (o pinoli*)
  • 40 gacqua ( di cottura del cavolo nero)
  • 25 golio extravergine d’oliva (o più)
  • q.b.sale

Ingredienti facoltativi

  • 1/4 spicchioAglio
  • 1 pizzicopeperoncino in polvere

Strumenti

  • Pentola
  • Tritatutto (o un mortaio)

Preparazione

  1. preparazione pesto di cavolo nero

    PESTO di CAVOLO NERO

    1. Lavare le foglie del cavolo nero ed eliminarne la costa centrale e dura.

    2. Sbollentarle in poca acqua calda per circa 3 minuti o in pentola a pressione per un minuto (chi ha problemi a digerire l’aglio può lessarlo assieme al cavolo nero).

    3. Scolare le foglie lessate e tenere da parte la loro acqua di cottura.

    4. In un mortaio (o in un mixer tritatutto), prima macinare la frutta secca assieme all’aglio (senza anima), il peperoncino e il sale. Poi mettere le foglie del cavolo nero cotte e poca acqua di cottura.

    5. Pestare (o tritare) il tutto e all’occorrenza aggiungere dell’olio extravergine e/o dell’altra acqua di cottura (quella che serve per raggiungere una consistenza morbida e cremosa).

VARIANTI

* come frutta secca (sgusciata o pelata) si possono utilizzare: anacardi, mandorle, nocciole, noci, pinoli, pistacchi…

La ricetta Bimby la trovi qui.

UTILIZZARE con la pastasciutta

Lessare la pasta in abbondante acqua salata, scolarla al dente e condirla con il pesto di cavolo nero diluito con poca acqua di cottura e/o altro olio extravergine di oliva.
Aggiungere un cucchiaio per commensale di formaggio grattugiato e/o pecorino (per i vegani: una spolverata di lievito alimentare).
Rigirare e servire.

variante CRUDISTA – RAW FOOD

Per un pesto di cavolo nero crudo utilizza solo le foglie più tenere e centrali.

SPECIALE come

Sugo della pastasciutta, nelle lasagne, sulla pizza, come pinzimonio (deve essere molto liquido), su una fetta di pane…

Per una BRUSCHETTA vegetariana super

Porre sopra a del pane toscano tostato, una fetta di formaggio (tipo caciotta, scamorza, taleggio…) e poi spalmarci sopra abbondante pesto di cavolo nero.

CONSERVAZIONE

Conservare il pesto di cavolo nero in contenitori ermetici e cospargere la sua superficie con un filo di olio extra vergine, per evitare il formarsi di muffe e l’ossidazione.
In frigorifero si conserva per una settimana.
In freezer si conserva per sei mesi.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.