Pizza al pistacchio di Bronte con mozzarella di bufala

Benvenuti in Sicilia, la terra del pistacchio di Bronte! Io ho sempre avuto una predilezione per i prodotti al pistacchio, essendo la mia zona una delle maggiori produttrici di pistacchio di tutta l’isola. Come potrete vedere sfogliando le ricette sul mio blog, il pistacchio è molto presente. Ma la ricetta che voglio proporvi oggi è speciale, perchè combina due delle cose che amo di più: pizza e pistacchio! La pizza al pistacchio di Bronte è una bontà a cui non potrete più rinunciare!

Nelle pizzerie della zona è spesso un cavallo di battaglia, ci si sfida a fare la pizza al pistacchio più buona di tutte e a me piace fare da giudice in questa dolce diatriba. Talvolta però la sfida si fa in casa e dopo svariate prove ecco il risultato per me migliore per realizzare da sè un’ottima pizza al pistacchio di Bronte! Pronti???

pizza al pistacchio di bronte
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    2 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per l’impasto

  • 300 g Semola di grano duro rimacinata
  • 210 ml Acqua (circa)
  • 1 cucchiaino Miele
  • 1/2 cucchiaino Sale
  • 3 g Lievito di birra fresco

Per il condimento

  • 2 cucchiai panna da cucina
  • 1/2 Cipolla
  • 1 cucchiaio Olio extravergine d’oliva
  • 200 g Mozzarella di bufala
  • 1 cucchiaio Farina di pistacchi
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Preparazione

  1. Iniziamo a preparare l’impasto. Io utilizzo lo sbattitore elettrico con fruste a spirale, ma possiamo procedere sia a mano sia con la planetaria.

    Mettiamo la farina in una ciotola e creiamo un buco al centro. Sciogliamo in parte dell’acqua il lievito e il miele e aggiungiamo il tutto alla farina. Iniziamo ad azionare le fruste e aggiungiamo a poco a poco la restante acqua. Per ultima cosa aggiungiamo il sale e, quindi, ultimiamo l’impasto. Dovremo ottenere un panetto liscio e morbido.

  2. Oliamo leggermente una ciotola e lasciamoci dentro il nostro panetto a lievitare, ben protetto da pellicola alimentare e una coperta, per almeno 5-6 ore.

  3. Prepariamo il condimento per le pizze: tritiamo molto finemente la cipolla e facciamola appassire in una padella antiaderente con un filo d’olio extravergine d’oliva. Quando sarà cotta aggiungiamo la farina di pistacchi e la panna da cucina, allungando il tutto con un cucchiaio di acqua.

  4. Spegniamo la fiamma e incorporiamo in padella anche la besciamella al pistacchio. Mescoliamo fino ad ottenere una cremina liscia e non troppo corposa. Per aumentarne la fluidità basterà aggiungere acqua all’occorrenza. Insaporiamo con sale e pepe nero.

  5. Quando l’impasto sarà ben lievitato accendiamo il forno alla massima temperatura, foderiamo due teglie di 30 centimetri di diametro di carta da forno e cospargiamole di semola di grano duro. Stendiamo l’impasto nelle due teglie e inforniamole protette da due fogli di carta stagnola. Non occorre sigillare le teglie, basterà poggiare sopra i fogli.

  6. Lasciamo in forno 10 minuti, quindi sforniamo, condiamo con la nostra cremina al pistacchio e con la mozzarella di bufala ben sgocciolata e inforniamo nuovamente fino a quando la pizza non avrà raggiunto un bel colorito.

  7. La pizza al pistacchio di Bronte con la mozzarella di bufala è pronta, per completare cospargiamola di un altro po’ di pistacchio tritato, per aumentarne la golosità!

    pizza al pistacchio di Bronte la ricetta

Un consiglio in più

Di seguito vi lascio un paio di consigli per rendere la vostra pizza al pistacchio ancora più buona seguendo i vostri personali gusti:

  • la cipolla non è necessaria, qualcuno non la mette proprio o, in pizzeria, qualcuno la aggiunge a crudo, affettata sottilmente, sotto la crema. A voi la scelta.
  • in molte pizzerie su questa pizza c’è il prosciutto cotto. A me non piace particolarmente, preferisco il crudo o speck, se devo abbinare un salume. A molti piace anche l’abbinamento con la mortadella.
  • la mozzarella di bufala potrebbe rendere la vostra pizza più morbida, in quanto, generalmente (ma dipende dal tipo) perde molto siero. Se preferite che la pizza fatta in casa sia più croccante, optate per una mozzarella classica o del formaggio a pasta filata.
  • se il periodo è quello giusto, arricchite la vostra pizza con delle fette sottili di funghi porcini per renderla da 10 e lode!

Passate a trovarmi anche su facebook, pinterest e instagram, vi aspetto!

Precedente Frittata alle fave fresche Successivo Riso alla curcuma con verdure

4 commenti su “Pizza al pistacchio di Bronte con mozzarella di bufala

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.