Crea sito

Uova in salamoia

Uova in salamoia

Uova in salamoia

Preparazione: 10 minuti Cottura: 18 minuti

Nella mia famiglia non abbiamo mai utilizzato la salamoia. Poi ho conosciuto una ragazza dell’Europa dell’Est che mi ha insegnato tante nuove ricette (la ciorba, i bucatini dolci al formaggio, l’insalata russa de beuf…) e tanti metodi di conservazione che non conoscevo. Da qui sono nate le uova in salamoia, per le quali potete utilizzare uova normali o, come me, gli ovetti di quaglia che, presentati tra gli antipasti, mi hanno sempre fatto fare un figurone. La ricetta è molto semplice e utilissima se avete delle uova in scadenza o abbondanza di uova (ricordo gli anni d’oro in cui la signora che puliva la scuola in cui insegnavo mi portava, almeno una volta alla settimana, una cesta di uova delle sue galline), ma io ultimamente preparo le uova in salamoia perché mi piacciono tanto. Nella ricetta che utilizzo io aggiungo anche alcune spezie, a volte abbondo, le cambio, ne aggiungo di nuove in base alla stagione o a ciò che ho in casa. In quest’ultimo barattolo ho aromatizzato la preparazione con alloro, pepe rosa, pepe nero, pepe verde, chiodi di garofano e bacche di ginepro. Provate a mettere anche dei granelli di senape se ne avete, la vostra salamoia sarà ancora più saporita!
Ma ora, che ne dite di passare a vedere assieme gli ingredienti e la preparazione di queste ottime uova in salamoia? Vi stupiranno per la loro bontà, credetemi!

Ingredienti (per 18 ovetti di quaglia o 10 uova normali):
– 18 ovetti di quaglia o 10 uova normali

– 1 l di acqua

– 1 cucchiaio di sale grosso

– 6 foglie di alloro pulite

– 1 cucchiaino di pepe nero in grani

– 1 cucchiaino di pepe rosa in grani

– 1 cucchiaino di pepe verde in grani

– 1 cucchiaino di chiodi di garofano

– 1 cucchiaino di bacche di ginepro

– 1 cucchiaino di senape in granelli

– 100 ml di aceto di vino bianco o di aceto di mele

Preparazione:
Preparare le uova in salamoia è davvero molto facile.
In una pentola portate a bollore l’acqua con il sale e tutte le spezie; non appena inizia a bollire, unite l’aceto e riportate l’acqua a ebollizione. Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire un pochino.
Nel frattempo rassodate le uova in un’altra pentola: partite dal mettere le vostre uova in acqua fredda in modo che i gusci non si rompano e lasciate la fiamma del gas a intensità media. Dal bollore, considerate 12 minuti di cottura per le uova normali e 6 per gli ovetti di quaglia.
Raffreddate le uova sotto l’acqua fredda ed eliminate il guscio ponendo attenzione a non romperle, poi mettetele in un vaso pulito e ricopritele con la salamoia di acqua, aceto e spezie.
Chiudete bene il vaso con un tappo possibilmente nuovo, capovolgete il vaso e lasciatelo così sino a raffreddamento. Andrà sottovuoto senza alcun problema.
Lasciate marinare le uova in salamoia 8-10 giorni prima di consumarle, avendo cura di conservare il vasetto che le contiene in un luogo privo di fonti di luce e di calore diretti. Se non le consumate tutte subito, una volta aperto il barattolo conservatelo in frigorifero e consumate la preparazione entro 3 giorni dall’apertura.

Clicca mi piace alla mia pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta

Uova in salamoia

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.