Crea sito

Kataifi, dolcetto greco, pasticcino con frutta secca

Il Kataifi è un dolcetto greco molto goloso e originale: farcito con tanta frutta secca, è buonissimo con noci e mandorle ma, credetemi, con i pistacchi diventa irresistibile.Adatto in qualunque stagione, è fantastico anche come idea regalo per compleanni o festività in genere; vi consiglio di preparare un bel vassoio di kataifi anche se andate a trovare amici o parenti, farete un figurone!La pasta kataifi altro non è se non una sorta di pasta fillo tagliata a fili sottilissimi, a base di acqua e farina. Si puà preparare facilmente in casa ma, se volete realizzare i vostri pasticcini in modo facile e veloce, vi consiglio di comprarla già pronta. Si trova in molti ipermercati, specie nel reparto surgelati e negli alimentari etnici. Questo tipo di pasta è utilizzato anche per avvolgere ad esempio i gamberi, per realizzare aperitivi da applausi. Qui invece la uso nella versione dolce, una leccornia!Kataifi

Kataifi
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gpasta kataifi
  • 500 gZucchero (più 1 cucchiaio)
  • 250 gburro
  • 300 gmiele
  • 2 cucchiainicannella
  • 2stecche di cannella
  • 1limone
  • 1uovo
  • 300 gfrutta secca (mista tra pistacchi, noci e mandorle oppure scegliete voi)

Preparazione

  1. Preparare il kataifi non è affatto difficile. Innanzitutto preparate lo sciroppo sciogliendo lo zucchero e il miele in 300 ml di acqua, le stecche di cannella e la scorza del limone garttugiata. Portate a bollore, poi spegnete il fuoco, fate raffreddare e riponete lo sciroppo in frigorifero a raffreddare completamente. Nel frattempo tritate a coltello, grossolanamente, la frutta secca prescelta, mescolatela al cucchiaio di zucchero, all’uovo e alla cannella in polvere. Disponete un pò di fili di pasta kataifi su un ripiano e, alla base, un pà di ripieno. Arrotolate gli involtini su se stessi e posizionateli su una teglia, con il ripieno verso l’alto, in una teglia imburrata. Versate il burro fuso distribuendolo sui vari pasticcini e cuocete i vostri kataifi in forno già caldo a 180° per 30 minuti. Sfornateli e, quando sono ancora caldi, versate sopra lo sciroppo ormai ben freddo. Un’amica greca mi ha consigliato di prepararli il giorno prima.

  2. Kataifi

Note

Altre ricette golose dall’estero?

QUI altre idee facili e golose

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.