Crea sito

Anguilla in gelatina, jellied eels

Avete mai assaggiato l’ANGUILLA IN GELATINA? Io l’ho assaggiata per la prima volta qui a Londra dove abito da qualche anno e… me ne sono totalmente innamorata! Ok, lo so… io adoro il pesce e qualunque preparazione per me è motivo di gioia ma credetemi se vi dico che questo piatto è eccezionale.
Sapete che questa pietanza fa parte della tradizione gastronomica inglese? Risale addirittura al XVIII secolo ed è consumato soprattutto nella zona ad est di Londra.
Si tratta, sostanzialmente, di un trito di anguilla lessata in un brodo speziato che, rffreddandosi e solidificando, crea una gelatina golosissima.
L’anguilla in gelatina, o jellied eels, si può gustare sia calda che a temperatura ambiente.
Stupite i vostri commensali con questa golosità, accompagnata magari da del pane tostato e leggermente imburrato… e poi raccontatemi se è piaciuta anche a voi!

Anguilla in gelatina
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4-6 porzioni
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaInglese

Ingredienti

  • 900 ganguilla d’allevamento, filetti
  • 1limone (scorza e succo)
  • 3 fogliealloro
  • 4chiodi di garofano
  • 8 bacchepepe nero
  • 4 cucchiainisale
  • 1 mazzettoprezzemolo tritato (facoltativo)

Preparazione

  1. Per preparare l’ANGUILLA IN GELATINA, vi consiglio di farvi preparare in pescheria il pesce già in filetti e senza pelle altrimenti utilizzate un coltellino affilato, tagliate la pelle intorno alla parte posteriore della testa, appendete poi il pesce per la testa e togliete voi stessi la pelle tirandola verso la coda. Sfilettatela poi appoggiando l’anguilla su un tagliere, fate un taglio superficiale lungo la spina dorsale del pesce, appena sopra la linea delle ossa; appena riuscite a mettere l’intera lama del coltello sotto il filetto, appoggiata l’altra mano sul pesce e tagliate il filetto verso la coda. Fate la stessa cosa dall’altro lato dopo aver capovolto il pesce.

    Ora tagliate i filetti in diagonale in pezzi larghi circa 2,5 cm e metteteli in una grande casseruola con la scorza e il succo del limone, le foglie di alloro, i chiodi di garofano interi, i grani di pepe nero e il sale; aggiungete abbastanza acqua fredda sufficiente a coprire il tutto, portate a ebollizione e cuocete a fuoco lento per 20 minuti.

    Trasferite le anguille con il loro liquido di cottura in una ciotola e lasciate raffreddare.

    Se vi piace aggiungete il prezzemolo tritato, dividete il composto in 4 o 6 porzioni in ciotoline o piattini singoli, coprite e lasciate raffreddare finchè il liquido di cottura non si sarà solidificato

    L’l’ANGUILLA IN GELATINA o jellied eels è stratosferica servita con pane tostato, anche nero con un velo di burro.

  2. Anguilla in gelatina

Amate il PESCE come me?

Allora guardate QUI tante idee tutte super facili e super collaudate!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.