Crea sito

Pollo al curry mantecato al cocco

Il pollo al curry mantecato al cocco non è una ricetta strana. Andrebbe fatto proprio così, con un po’ di latte di cocco per dare cremosità e bilanciare il gusto speziato e piccante del curry. Il grande escluso è il pollo che, del resto, si presta molto bene, perché è una carne bianca, morbida e poco saporita. Cucinare il pollo con il curry non fa notizia: tutti lo cuciniamo e lo mangiamo volentieri ed è ormai un piatto classico. Vi consiglio però, se non lo avete mai mangiato, di provare il pollo al curry mantecato al cocco: non lo lascerete più. Il curry e il cocco si mescolano in un abbraccio perfetto e imprevedibile. Come la fontina e la cannella, come le albicocche e il rosmarino o come Bonny e Clyde, ma senza le pallottole.
Se cercate un’idea per finire di adoperare la confezione di latte di cocco che avete aperto, provate i miei budini. Il primo, al latte di cocco , anche senza zucchero, è accompagnato da frutta fresca e menta. Il secondo, molto più ricercato, è un budino persiano con latte di cocco, rosa e pistacchio. Potreste addirittura – perché no? – fare una cena a tema cocco…

pollo al curry mantecato al cocco
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaIndiana

Ingredienti per il pollo al curry

  • 500 gpetto di pollo (a cubetti)
  • 180 mllatte di cocco (in scatola)
  • 20 gfarina
  • 100 gcipolla dorata (mezza cipolla grande)
  • 10 gcurry
  • q.b.sale
  • 20 gburro

Preparazione del pollo al curry mantecato al cocco

  1. pollo al curry mantecato al cocco

    Per prima cosa ho messo la cipolla – tagliata molto sottile – in un tegame con i bordi alti, insieme al burro e a mezzo mestolo d’acqua calda. Ho lasciato cuocere la cipolla fino a farla diventare trasparente. Quindi ho aggiunto un mestolo d’acqua calda (scaldatene un po’, nel bollitore o sul fuoco: vi servirà) e il curry, che ho fatto sciogliere completamente. Poi ho versato in pentola il pollo a dadini leggermente infarinato, rigirandolo bene con cipolla e curry perché si insaporisse. Infine ho aggiunto acqua calda fino a coprire appena il pollo, e ho aggiunto il sale. Ho coperto e lasciato cuocere per 30 minuti a fuoco basso. Una volta tolto il coperchio, ho controllato la densità del sugo e ho aggiunto quattro cucchiai di cocco (poco meno di mezza latta). Ho lasciato consumare pochi minuti, aggiustato il sale e spento il fuoco.

C’è ancora molto da dire

Per prima cosa parliamo di curry. Ne esistono moltissimi tipi: più o meno dolci, più o meno piccanti. Questo che ho usato oggi è molto aromatico e abbastanza forte, e proviene dalla drogheria Torielli in Via San Bernardo a Genova. Assaggiate sempre e ricordatevi che potete sempre aggiungere in corso d’opera, ma non togliere.

Il pollo al curry si mangia con il riso basmati che si cucina in modo semplice, bollito con poca acqua. Se volete, potete aggiungere una manciata di uvetta in cottura e, ovviamente sale. Perciò il sughetto al curry deve essere tanto, perché deve condire non solo il pollo ma anche il riso bollito. Tuttavia non dev’essere liquido, ma cremoso al punto giusto.

Infine, amici cuochi, vi prego, non mettete la panna nel pollo al curry. La panna è troppo dolce, troppo grassa e non ci azzecca per nulla. Neanche i 20 grammi di burro che ho messo io ci vorrebbero, a dire il vero, ci vorrebbero il ghee o il burro chiarificato, oppure ancora il modernissimo (e sano) burro di cocco. Ma la panna, vi prego, no.

TORNA ALLA HOME e troverai altre ricette con il latte di cocco, tanti piatti, vegetariani e no, e una sezione utile a chi vuole organizzare una festa. Seguimi su Facebook, dove potremo restare sempre in contatto. Lascia i tuoi commenti, c’è uno spazio apposta per te qui, dopo le note. Io sarò felice di rispondere.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lareginadelfocolare

Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.