Pizza con lievito madre-ricetta 24 h di lievitazione

La pizza con lievito madre è un appuntamento settimanale al quale io e la mia famiglia non possiamo rinunciare, molto più digeribile di quella con il lievito di birra e buonissima.

Vi spiegherò come fare fare la pizza con il lievito naturale con una ricetta semplice e con una lievitazione di 24 ore, utilizzando una farina 0 con circa 10 gr di proteine, una volta che proverete non potrete fare a meno di fare la pizza con lievito madre!

CONSIGLIO IN PIU’:

-Se vi avanza la salsa conditeci la pasta il giorno dopo, sarà buonissima anche senza soffritto!

-Se si fa la salsa la sera prima, metterla in frigo e stiepidire appena al momento dell’uso, sarà ancora più buona

Pizza con lievito madre-ricetta base 24 h di lievitazione

VEDI IL MIO VIDEO DELLA STESURA DELLA PIZZA→QUI

LEGGI ANCHE:

Pizza parigina ricetta napoletana

Impasto per pizza con lievito madre ricetta base facile

Impasto pizza con 1 g di lievito di birra e ingrediente segreto

Come fare il lievito madre

Questa è la → HOMEPAGE del mio blog, basterà che tu ci clicchi sopra per leggere tutte le mie ultime ricette!
TI ASPETTO ANCHE SULLA MIA PAGINA FACEBOOK: LA PASTICCERA MATTA Sono anche su PINTEREST INSTAGRAM 

Pizza con lievito madre-ricetta 24 h di lievitazione

 

Pizza con lievito madre-ricetta base 24 h di lievitazione

INGREDIENTI PER 4 PIZZE TONDE:

600 gr di farina 0

120 gr di lievito madre rinfrescato ricetta per produrlo (qui)

420 gr di acqua

8 gr di sale

400 gr di mozzarella

500 g di passata di pomodoro

origano in mazzi della Calabria o Sicilia

sale q.b.

olio evo q.b.

COME FARE LA PIZZA CON LIEVITO MADRE:

Pizza con lievito madre-ricetta 24 h di lievitazione

1) Rinfrescare il lievito con pari dose di farina 0 con circa 13 gr di proteine, fare una palla e metterlo in luogo tiepido, (solo per la stagione fredda) coperto con un canovaccio.

Il lievito deve raddoppiare, ci vogliono di solito 3 ore.

2) Trascorso questo  tempo, prenderne 120 gr e il resto metterlo nel suo barattolo di vetro, sciacquato con l’acqua bollente e asciugato, in frigo.

3) Impastare la farina, il lievito e l’acqua ( aggiungendola poco per volta, in modo che la farina la assorba pian piano) per 10 minuti (a mano o in impastatrice), fin quando la pasta non è bella liscia; fermarsi, 5 minuti e finire di impastare per altri 10 minuti, verso la fine aggiungere il sale.

4) Far puntare l’impasto 20 minuti, poi fare una piega a 3, cioè allungare la pasta a rettangolo e piegarla in 3 a portafoglio, mettere in una ciotola unta e far lievitare fino a raddoppio, coperta, prima 1-2 ore a temperatura ambiente e poi mettere tutta la notte in frigo.

5) Preparare la salsa, mettere in una ciotola  il pomodoro, l‘origano, olio evo e sale.

5) Togliere la pasta dal frigo in tarda mattinata, lasciare 2 ore a temperatura ambiente e poi fare 4 pezzature da circa 270 gr, e pirlare (vedi QUI), cioè dare una forma di palla rotonda all’impasto e far riposare su un piano infarinato di semola, coperte da un telo di plastica fino al raddoppio.

6) Riprendere le palline, che si saranno allargate in lievitazione, stenderle a mano partendo dal centro e allargandole pian piano anche tra le mani. Accendere il forno alla  massima temperatura (230°-240°) e mettere una teglia dentro per circa 5 minuti, toglierla e velocemente poggiare la pizza allargandola su di essa, stendere la salsa di pomodoro con un cucchiaio ed infornare per circa 10 minuti.

Se si ha la pietra refrattaria, aiutarsi per infornare o con l’apposita pala o con un vassoio fine infarinato.

7) Aggiungere la mozzarella affettata e infornare di nuovo per altri 5 minuti; in tutto circa 15 minuti di cottura per la vostra pizza con pasta madre.

(Visited 47.070 times, 8 visits today)

Pubblicato da lapasticceramatta

Sono Simona toscana, mi piace cucinare, ma sopratutto amo fare i dolci e la pasta fatta in casa e ho una passione per il lievito madre che "curo" da 9 anni !

12 Risposte a “Pizza con lievito madre-ricetta 24 h di lievitazione”

  1. Laureati in lettere prima di scrivere ricette!
    Perdonami, non ho resistito. Il tuo italiano va bene. C’è solo qualche refuso, ma capita nei testi discorsivi ….
    Non ti curare.
    Comunque, grazie per la ricetta: mi ha convinto. Tra le tante è la più semplice e sincera, non è “alta ingegneria” come fanno molti.
    Ho impastato stasera e domani sera …. ti farò sapere.
    Grazie ancora.

    1. Anonimo (sarebbe carino presentarsi col proprio nome 😀 ), mi dovrei laureare in lettere? Guarda sono così impegnata a lavorarare col blog che non ce la farei e poi non sarebbe di mio interesse.Purtroppo a volte capitano i refusi, quando non si ha temo per rileggere più di tanto le ricette e non si ha qualcuno che revisioni le bozze! Grazie per la ricetta, è semplice ed in questo caso (della pizza) non ci sono bisogno di pieghe 😉

      1. Buongiorno, sono Mario. Scusa se non mi sono presentato prima 🙂
        E scusa anche perché non sono stato chiaro e sono stato frainteso (ma la colpa è mia). Il mio “laureati!” era ironico, rispetto ad un commento precedente che criticava il tuo italiano. Tranquilla, lo dico ancora, con quello che si legge in giro, sui blog e sui social, il tuo italiano va benissimo.
        La pizza con la tua ricetta era SUPER. E stamattina che potevo dormire mi sono svegliato presto proprio per impastare di nuovo per stasera (i tempi mi costringono e debbo fare una lievitazione più ridotta; pensa che ho finito l’ultimo rinfresco all’una di questa notte).
        Continua così con le tue ricette. Buon lavoro e buon fine settimana 🙂

  2. Ciao e complimenti! Sei stata chiarissima. Mi serve però un consiglio. Avevo il lievito madre rinfrescato da ieri sera e stamattina ci ho preparato il pane…siccome era davvero tanto ne ho prelevato una parte per fare il tuo impasto per la pizza da preparare domani ma non mi sono accorta dei tempi che avevi indicato e adesso dovrà lievitare 2 h….ma sono le 12am….poi che faccio? Lo metto in frigo fino a domattina o si rovina? Spero di no e mi auguro anche tu mi risponda! Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.