Marmellata di cipolle di Tropea

Marmellata di cipolle di Tropea

Marmellata di cipolle di Tropea. Eccoci qui! Visto il nome scelto per questo blog e da buona calabrese oggi vi propongo la mia ricetta della marmellata di cipolle (di Tropea ovviamente).

Posso garantirvi che rispetto alle altre cipolle conferiranno un sapore unico alla ricetta. Ottima da gustare su sfoglie o cracker con del formaggio stagionato (pecorino, parmigiano).

Marmellata di cipolle di Tropea

Ingredienti (per un vasetto da 250g):

  • 300g di cipolle di tropea ( in questo caso i grammi si riferiscono al prodotto già pulito);
  • 100g di zucchero;
  • 40ml di aceto di vino bianco o di mele;
  • un cucchiaino di sale.

Procedimento:

Prima di pensare alla marmellata è importante sterilizzare i barattoli che userete per conservarla:

Foderate una pentola larga dai bordi alti con un canovaccio pulito e sistemate i vasetti all’interno della pentola con l’apertura rivolta verso l’alto. Passate poi attorno ai vasetti uno o più strofinacci perché questi non si rompano urtandosi fra loro durante la bollitura. Versate acqua fino a ricoprire interamente i vasetti, portate ad ebollizione e poi abbassate la fiamma e lasciate i vasetti nella pentola per 30 minuti. Una volta trascorso il tempo mettete ad asciugare i barattoli capovolti
su uno strofinaccio pulito.
Passiamo ora alla preparazione vera e propria della marmellata

  1. Lavate, asciugate le cipolle e tagliatele a rondelle sottili (2mm), se troppo grandi tagliate le rondelle a metà.

    12168002_10205994749882546_1432734410_n
    cipolle appena condite
  2. Ponete le cipolle in una ciotola capiente e aggiungete lo zucchero, il sale e l’aceto.
    Amalgamate il tutto, coprite la ciotola con la pellicola trasparente e
    lasciate insaporire le cipolle per 6 ore (comunque non meno di 4h).

    cip
    dopo 4 ore di marinatura

    Ponete il tutto in un luogo fresco e asciutto e abbiate cura di mescolare il composto ogni tanto.

  3. Passato il tempo necessario versate il contenuto della ciotola in una pentola e lasciate cuocere a fuoco basso per
    12169051_10205994750842570_143542773_o
    dopo 30 min di cottura

    almeno un’ora. Se dopo il tempo
    indicato la marmellata non ha ancora raggiunto la consistenza da voi desiderata alzate la fiamma e mescolate continuamente per altri 5-10 minuti.

    12171024_10205994752802619_997418555_o
    consistenza a cottura finita
  4. Versate la marmellata ancora calda in
    barattoli di vetro precedentemente sterilizzati e a chiusura ermetica, che lascerete raffreddare tenendoli rovesciati in modo da produrre il sottovuoto.
  5. Per concludere la sterilizzazione
    immergete ancora i vasetti in una pentola come visto precedentemente e con le stesse tempistiche di sterilizzazione dei vasetti vuoti. Dopo aver scolato i vasetti e fatti asciugare del tutto, per verificare il sottovuoto pressate con un dito il tappo al centro. I vasetti saranno sottovuoto se una volta avvitati e sterilizzati schiacciando il centro del tappo non produrranno nessun “click clack”.

Con la sterilizzazione e il sottovuoto potrete conservare senza problemi la marmellata fino ad un anno. Vi consiglio di usare barattoli non più capienti di 250g perché una volta aperto uno, la marmellata si mantiene buona per 3-4 giorni.

Spero che la mia ricetta vi sia piaciuta. Se vi va seguite La cipolla di Wislawa anche su Facebook e su Instagram per rimanere sempre aggiornati, grazie e alla prossima ricetta!

 

 

Successivo Bagels

Un commento su “Marmellata di cipolle di Tropea

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.