Crea sito

Brioches nastrine – foto passo passo

Le nastrine sono davvero deliziose e piacciono a grandi e piccini. Realizzate con la pasta sfoglia lievitata fatta in casa, hanno un procedimento un pochino lungo da seguire a causa dei vari riposi tra un giro di pieghe ed un altro, ma non difficile e alla fine ne ripaga per il sapore e la bontà. Per semplificare il procedimento, metto le foto del passo passo dei vari giri di pieghe per la sfogliatura che sono gli stessi dei croissant, la cui ricetta la trovate, cliccando qui (con il bimby tm31); cliccando qui (senza bimby) 🙂

Cliccando QUI, trovate il procedimento per realizzare l’impasto con bimby tm31

Nastrine

nastrine

 

Nastrine

Ingredienti per circa 16 nastrine (dipende dalle dimensioni):

  • 250 grammi di acqua
  • 8 grammi di lievito di birra
  • 100 grammi di zucchero
  • 300 grammi di farina 00
  • 200 grammi di farina manitoba
  • 30 grammi di burro morbido
  • mezza fiala di essenza vaniglia
  • mezza fiala di essenza limone
  • 5 grammi di sale fino
  • 250 grammi di burro per la sfoglia
  • latte e zucchero per spennellare

Procedimento:

In una ciotola capiente, sciogliere il lievito e lo zucchero nell’acqua tiepida; aggiungere le farine setacciate, poca alla volta ed iniziare ad amalgamare con l’aiuto di una forchetta; unire le essenze, il burro ed il sale e lavorare tutti gli ingredienti; trasferire su una spianatoia e lavorare con i pugni chiusi fino ad ottenere un impasto morbido, ma non appiccicoso; trasferirlo di nuovo nella ciotola, coprire con la pellicola e riporre in frigo per circa 3 ore.

Trascorso il tempo di riposo, iniziamo le varie pieghe per la sfoglia ( al termine della spiegazione, ci sono le foto)

  • Per prima cosa, bisogna stendere il burro per la sfoglia, quindi lasciatelo fuori dal frigo per  5 minuti per renderlo un pochino morbido; deve essere largo quasi come l’impasto che stenderemo e lungo i 3/4 di esso; quindi se è la prima volta che li fate, il consiglio (intanto che il burro riposa fuori dal frigo) è quello di stendere l’impasto in un rettangolo largo circa 20 cm dello spessore di circa 1 cm, la lunghezza verrà fuori in automatico; lo misurate e lo riponete in frigo, intanto che stenderete poi il burro (in questo modo avrete le misure esatte dell’impasto e quelle che dovrete dare allo strato di burro)…
  • Per stendere il burro per la sfoglia, prendete un pezzo di carta da forno abbastanza grande e infarinatelo, appoggiate sopra il panetto di burro leggermente infarinato anch’esso, e appoggiate un altro pezzo di carta sopra, iniziate a picchiettare con il mattarello, e piano piano stendetelo fino a raggiungere le dimensioni giuste ( largo come l’impasto che avete steso e lungo 3/4 di esso, spessore 5 mm). Se il burro risulta appiccicoso, il consiglio è di riporlo in frigo per 10 minuti a rassodare – foto 1
  • appena pronto il rettangolo di burro, prendete l’impasto dal frigo, se non l’avete ancora steso, fatelo ora, deve risultare un rettangolo largo circa 20 cm e spesso circa 1 cm – foto 7
  • Steso l’impasto, prendete il rettangolo di burro, togliete delicatamente il primo foglio di carta da forno e appoggiatelo sull’impasto,  togliete delicatamente l’altro foglio di carta da forno, deve ricoprire l’impasto per 3/4 – foto 2
  • Ora iniziamo le pieghe; piegare il pezzo di impasto vuoto sull’impasto – foto3
  • Poi piegare il pezzo ricoperto di burro, sovrapponendolo a quello che abbiamo già piegato – foto 4
  • girate il panetto così ottenuto, in modo da ritrovarvi con l’apertura a destra e il lato più corto verso di voi – foto 5
  • Sigillare delicatamente il panetto, chiudendo tutti i lati – foto 6
  • Coprire con la pellicola e riporre in frigo per 20 minuti.
  • Passati i 20 minuti, riprendere il panetto dal frigo e posizionatelo con il lato corto verso di voi, stenderlo delicatamente in un rettangolo, in modo da distribuire in modo uniforme il burro – foto 7
  • Ora iniziamo le pieghe: iniziate dal basso, piegando l’impasto fino al centro – foto 8
  • Ora piegate l’altro pezzo di impasto, sovrapponendolo all’altro già piegato – foto 9
  • Giratelo in modo da ritrovarvi il lato lungo aperto a destra e il lato più stretto verso di voi – foto 10 – sigillatelo delicatamente – foto 11 – coprite con la pellicola e riponete in frigo per 20 minuti.
  • Trascorsi i 20 minuti, riprendete il panetto e ripetete i passaggi delle foto dalla 7 alla 11, cioè ristendete l’impasto in un rettangolo e rifate le pieghe come nel passaggio precedente, e lo riponete ancora in frigo per 20 minuti.
  • Passati i 20 minuti fate la stessa operazione dei passaggi precedenti (formate un rettangolo e seguite i passaggi delle pieghe dalla foto 7 alla 10), saltate solo la sigillatura, vi ritroverete quindi con un panetto come nella foto 10, lo coprite con la pellicola e lo riponete in frigo per 15 minuti.
  • Trascorsi i 15 minuti, prendete il panetto, lo tenete con il lato stretto verso voi e il lato lungo aperto verso destra. Ora bisogna formare le nastrine, quindi lo stendete  fino ad ottenere un rettangolo dello spessore di circa 1 cm (dovrebbe venire un rettangolo come nella foto 7), lo tagliate a metà nel senso della lunghezza e dai 2 rettangoli che ne ricaverete, ritagliate dei rettangoli  di circa 6 cm di larghezza, mentre la lunghezza viene in automatico (corrisponde alla larghezza del rettangolo ottenuto in precedenza) – (nella  foto 12  vedete dei triangoli, perché avevo fotografato quando ho fatto i croissant);
  • Ottenuti circa 16 rettangoli (8 per ogni rettangolo), prendetene uno e formate la nastrina, tenendo ferma un’estremità e girando l’altra estremità, facendo risultare il giro alla metà del rettangolo.

croissant

  • Ora che le nastrine sono formate, avete 2 possibilità, riporle su una teglia ricoperte con carta da forno, coprirle con un panno e lasciarle in lievitazione per circa 2 ore, oppure potete metterle in un contenitore e le ponete nel freezer; poi una volta indurite, le passate in un sacchetto. Quando decidete di cuocerle le tirate fuori e le lasciate lievitare per 6/7 h (tempo di scongelamento + lievitazione)
  • Prima di infornare, spennellare con un pochino di latte e distribuirvi sopra un po’ di zucchero semolato

Cottura: Forno preriscaldato ventilato a 190° per circa 20 minuti o fino a completa doratura. I tempi di cottura possono variare leggermente in base alle caratteristiche del proprio forno; quindi il suggerimento è di impostare un tempo minore, e se necessario, aggiungere altri minuti fino a raggiungere il livello di doratura desiderato.

nastrine

 

 

Sembra difficile, ma non lo è; per qualsiasi chiarimento o spiegazione, non esitate a contattarmi.

Grazie per essere passati; se vi va, potete seguirci anche su facebook, cliccando qui; e su pinterest, cliccando qui

4 Risposte a “Brioches nastrine – foto passo passo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.