Latte condensato senza burro

Mi sono cimentata nella realizzazione del latte condensato senza burro dopo aver visto il video di My-personaltrainer in cui appunto lo realizzava senza l’aggiunta del burro e cosi mi è venuta voglia di provare questa ricetta. Il latte condensato è un latte zuccherato concentrato che oltre ad essere utilizzato per la preparazione di svariati dolci e gelati, è anche buono da mangiare spalmato sul pane o sulle fette biscottate. Ideale anche per dolcificare il caffè. Con soli tre ingredienti, latte, zucchero e un pochini di amido di mais che serve da addensante, otterremo una golosissima crema, buona come quella che si trova in commercio e sono sicura che se la provate non comprerete più al supermercato. Seguitemi in cucina e realizziamo insieme il latte condensato senza burro!

Latte condensato senza burro
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    25 minuti
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Latte 250 ml
  • Zucchero 150 g
  • Amido di mais (maizena) 5 g
  • Vanillina (1 bustina)

Preparazione

  1. Mettete il latte in un pentolino dal fondo spesso. Sciogliete l’amido di mais nel latte freddo mescolando affinché non ci siano grumi, dopodiché aggiungete lo zucchero e la vanillina e sempre mescolando trasferite la casseruola sul fuoco. Fate cuocere il composto a fuoco moderato per 20 minuti a partire dall’ebollizione. Trascorso il tempo spegnete il fuoco e lasciate completamente raffreddare la crema. All’inizio il composto apparirà piuttosto liquido ma raffreddandosi si addenserà. Una volta freddo il latte condensato sarà pronto per farcire i nostri dolci o per essere aggiunto alle varie preparazioni. Si conserva in frigo, ben chiuso, per circa tre settimane ma se vogliamo conservarlo più a lungo possiamo pastorizzare i vasetti come si fa di solito per le marmellate: mettete il latte condensato nei vasetti con tappi a vite, chiudete bene e metteteli in una pentola piena di acqua fredda e portarli a bollore lasciandoli cuocere per 15 minuti dal momento dell’ebollizione e lasciandoli poi completamente raffreddare nell’acqua di pastorizzazione. In questo modo potrete conservare il vostro latte condensato senza burro anche per un anno.

    Ti è piaciuta questa ricetta? Vieni a trovarmi su facebook e diventa fan della mia pagina, scoprirai tante altre ricette e potrai chiedermi qualunque chiarimento. Ti aspetto anche su Twitter e Pinterest.

  2. Ti è piaciuta questa ricetta? Vieni a trovarmi su facebook e diventa fan della mia pagina, scoprirai tante altre ricette e potrai chiedermi qualunque chiarimento. Ti aspetto anche su Twitter e Pinterest.

  3. Leggi anche la ricetta dei tartufi al tiramisu   cliccando QUI

 
Precedente Risotto al prosciutto e melone Successivo Risotto alla crema di peperoni e speck

Lascia un commento

*