Crea sito

Maltagliati ai fagioli

Conoscete i maltagliati? Si tratta di una pasta all’uovo tipica della tradizione emiliana e, come suggerisce il nome, deriva dagli avanzi della sfoglia preparata per tagliatelle o altro che per questo venivano mal tagliati! Per questa pasta, quindi, non è necessario essere precisi! Anche chi è meno esperto si può cimentare nella realizzazione di questo tipo di pasta. L’abbinamento perfetto è con i fagioli: una minestra calda, tipicamente adatta per l’autunno/inverno per scaldare il nostro palato. Ecco la ricetta dei maltagliati ai fagioli!! Vi suggerisco di farne in abbondanza perché i vostri familiari, come ha fatto mio marito, vi chiederanno il bis!

Provate anche CREMA DI CAVOLO NERO CON PANCETTA CROCCA NTE E SCAGLIE DI GRANA, RADICCHIO E BRUCIATINI, RISOTTO ALLA ZUCCA.
Se, invece, non avete ancora visto tutte le mie ricette del blog vi consiglio di farlo da qui —> HOMEPAGE.

Maltagliati ai fagioli
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

INGREDIENTI PER I MALTAGLIATI AI FAGIOLI:

Per i maltagliati:

  • 200 gfarina
  • 2uova

Per il sugo:

  • 1.4 lacqua
  • 500 gfagioli borlotti in scatola
  • 300 gpolpa di pomodoro
  • una cipolla
  • 1 gambosedano
  • 1carota
  • q.b.sale e pepe

Strumenti

  • Tegame alto
  • Frullatore / Mixer

Procedimento

COME PREPARARE I MALTAGLIATI AI FAGIOLI:
  1. Maltagliati ai fagioli

    Per preparare questo squisito piatto emiliano, innanzitutto, dovete iniziare dalla sfoglia.

    In una ciotola, mettete la farina e le uova. (foto 1) Mescolate, dapprima con una forchetta, poi con le mani. (foto 2) Lavorate l’impasto per diversi minuti poi formate un palla abbastanza elastica. (foto 3) Se risulta troppo morbida aggiungete un po’ di farina.

  2. Maltagliati ai fagioli

    Successivamente mettete a riposare la palla per una mezz’oretta coperta da pellicola trasparente. (foto 4)

    Trascorso il tempo, cominciate a tirare la sfoglia. Io uso la macchina per la pasta ma se non l’avete potete usare il mattarello. (foto 5)

    Sovrapponete le diverse sfoglie una sull’altra infarinandone ognuna per non farle attaccare. (foto 6)

  3. Tagliate delle strisce più o meno delle stessa larghezza. (foto 7) Non siate così precisi, come detto nell’introduzione si chiamano maltagliati perché non serve precisione. Successivamente tagliate in obliquo dei rombi e separateli uno dall’altro sulla spianatoia. (foto 8)

    Teneteli infarinati e fateli seccare per un ora. (foto 9) Altrimenti disponeteli su un vassoio coperto da un canovaccio e metteteli in freezer se non volete usarli subito. Quando sono congelati potete poi metterli in un sacchettino da freezer.

  4. Ora concentratevi a preparare il sugo. In un tegame alto soffriggete la cipolla, la carota e il sedano. (foto 10) Nel frattempo, frullate la metà dei fagioli e tenete da parte il resto. Aggiungete al soffritto la polpa di pomodoro. (foto 11) Dopodiché mettete anche i fagioli frullati e versate l’acqua. Insaporite con sale e pepe e fate cuocere per 10 minuti portando a bollore. (foto 12)

  5. Poi aggiungete i maltagliati, cuoceteli per 5 minuti. Mettete anche i fagioli tenuti da parte, continuate la cottura per altri 2/3 minuti e servite caldi questi buonissimi maltagliati ai fagioli!

Note

Se vi piacciono le mie ricette SEGUITEMI ANCHE SUI SOCIAL!

Sono su FACEBOOK, INSTAGRAM e YOUTUBE!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!