Filetto alla Wellington

Filetto alla Wellington, ricetta semplice e di sicuro successo per realizzare il filetto in crosta, con un risultato davvero straordinario! Si utilizza il filetto di manzo che viene avvolto in crosta utilizzando la pasta sfoglia o la pasta brisèe. Come da ricetta originale del filetto alla Wellington si utilizza la seconda, che riesce ad avvolgere meglio il filetto di manzo, come fosse in una crosta di pane molto sottile.

Ogni volta che preparo il Filetto alla Wellington mi stupisco sempre: è un secondo piatto scenografico e d’effetto, molto raffinato, che lascia gli ospiti a bocca aperta. Perfetto da inserire per il pranzo di Natale o nelle occasioni speciali. La carne rimane rosea come per il roast beef e di una tenerezza incredibile! Il filetto di manzo in crosta viene ricoperto con funghi e prosciutto crudo che donano un mix di sapori indescrivibile. Provate questa ricetta del Filetto alla Wellington, è davvero meraviglioso e anche abbastanza semplice da preparare.

Se amate la carne in crosta o preparazioni simili, vi consiglio anche di provare il Cotechino in crosta e il Salmone in crosta, accoppiati con spinaci e zucchine, invece che con i funghi.

Filetto alla Wellington ricetta filetto in crosta
  • DifficoltàMedia
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo45 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaInternazionale

Filetto alla Wellington: ricetta e preparazione

  • 800 gFiletto di manzo
  • 400 gFunghi champignon
  • 200 gProsciutto crudo
  • 15 gFunghi porcini secchi
  • 1 ramettoPasta brisée (1 rotolo)
  • 30 gSenape
  • 1 spicchioAglio
  • 1 ciuffoPrezzemolo
  • 1Tuorlo (medio)
  • 2 cucchiaiPanna fresca liquida
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • Sale, pepe

Cosa vi serve…

  • Tegame
  • Pennello
  • Teglia
  • Pellicola per alimenti

Preparazione del Filetto in crosta

  1. Ve l’ho già detto che sono innamorata di questo filetto in crosta? La ricetta più famosa è il Filetto alla Wellington di Gordon Ramsay ed è proprio quando l’ho visto realizzare in TV che è stato amore a prima vista. Alcuni consigli e trucchi per realizzare il piatto in modo perfetto li ho appresi proprio da lui.

    Con queste dosi, potete servire 6 persone, se è un secondo piatto, 4 persone se lo servite come piatto unico. Con le stesse dosi di ingredienti, potete utilizzare anche un filetto di manzo da 1 Kg e servire 8 persone, dovrete solo rosolarlo in padella qualche minuto in più.

Preparazione del filetto di manzo

  1. Preparazione della carne - Filetto alla Wellington

    Prendete il filetto, eliminate le parti grasse e il tessuto connettivo, e massaggiatelo molto bene con sale e pepe su tutta la superficie, in modo che penetri all’interno della carne.

  2. Cottura in padella del Filetto in crosta

    In un tegame, scaldate 3 cucchiai di olio extravergine di oliva e fate rosolare il filetto di manzo a fiamma moderata su ogni lato, compresi i lati, per un totale di ca. 10-12 minuti, stando attenti a non infilzare la carne (neanche con una forchetta!). Questa operazione serve a dare la cottura e a sigillare bene la carne, in modo che tutti i succhi rimangano all’interno e avere una carne tenerissima.

  3. Trasferite la carne su un piatto e spennellatela di senape. Io utilizzo quella dolce, ma và bene anche se è leggermente piccante. Tenete da parte.

Preparazione dei funghi e del prosciutto crudo

  1. Pulite i funghi champignon eliminando la parte terrosa del gambo e tagliateli a fette o a pezzi (tanto poi vengono frullati).

  2. Preparazione dei funghi - Filetto alla Wellington

    Prendete anche i funghi secchi e tagliateli a pezzetti e inseriteli in un robot da cucina con le lame insieme agli champignon. Frullate il tutto in più riprese, in modo da ottenere una specie di purea.

  3. I funghi secchi servono a dare più sapore ai funghi e hanno anche la funzione di assorbire l’acqua degli champignon. Per questo motivo non dovete ammollarli in acqua.

  4. Preparazione del prosciutto crudo per il filetto in crosta

    In una padella antiaderente, scaldate 1 cucchiaio di olio e fate rosolare uno spicchio di aglio incamiciato e schiacciato con la lama di un coltello. Unite i funghi frullati, un pizzico di sale e una spolverata di prezzemolo tritato e fate tostare per 5-6 minuti a fiamma moderata. In questo modo i funghi sprigioneranno tutto il loro sapore e nel frattempo perderanno l’acqua in eccesso. Lasciate poi raffreddare completamente.

  5. Stendete un foglio di pellicola trasparente e appoggiate 8 fette di prosciutto crudo creando una croce (vedi foto sopra).

  6. Come preparare il Filetto alla Wellington

    Al centro stendete una parte dei funghi, della stessa grandezza del filetto di manzo. Sopra ai funghi aggiungete la carne e ricopritela interamente con il resto dei funghi.

  7. Filetto in crosta con funghi e prosciutto crudo

    Impacchettate il filetto con il prosciutto crudo, alzando prima le due fette di crudo per ricoprire la parte davanti e dietro della carne e poi, aiutandovi con la pellicola sottostante, avvolgete anche i bordi di prosciutto crudo.

  8. Avvolgete il filetto alla Wellington all’interno della pellicola e arrotolate bene i bordi a caramella, stringendo e premendo molto bene. Mettete in frigorifero per il riposo per 30 minuti.

Il filetto in crosta

  1. Trascorso il tempo, srotolate la pasta brisèe e tenete da parte una striscia di pasta per la decorazione finale.

  2. La crosta - Filetto alla Wellington

    Appoggiate il filetto sopra alla pasta al contrario e sigillate tutti i bordi, tenendo la chiusura verso il basso.

  3. Ultima fase di preparazione del filetto di manzo alla Wellington

    Avvolgete nuovamente la carne nella pellicola e chiudete ancora a caramella, sempre stringendo molto bene. Mettete in frigorifero per 15 minuti. Mettete anche la brisèe avanzata in frigorifero.

  4. Decorazione del Filetto in crosta

    Accendete il forno statico a 200°C

    Riprendete il vostro filetto in crosta e appoggiatelo sopra una teglia rivestita di carta forno. Spennellatelo con 1 tuorlo allungato con 2 cucchiai di panna e decorate la superficie, ritagliando delle fettine sottilissime di pasta che andrete ad appoggiare a griglia, come fosse una crostata.

  5. Cottura del Filetto alla Wellington

    Bucherellate leggermente la superficie e spennellate con l’uovo anche le striscioline e infornate nel forno statico preriscaldato a 200°C per 30-35 minuti, fino a doratura.

  6. Il vostro Filetto alla Wellington è finalmente pronto! Lasciatelo raffreddare per 10 minuti e poi tagliatelo a fette. Se avete un coltello elettrico, le fette verranno ancora più belle!

  7. Potete servire il filetto in crosta con un contorno di Patate duchessa, per mantenere il piatto super raffinato.

Filetto alla Wellington: la storia

  1. La storia del filetto alla Wellington ha origine nel 1815 in Inghilterra quando Arthur Wellesley fu nominato Duca di Wellington in seguito alla sconfitta di Napoleone a Waterloo. Un giorno, sulla tavola apparve un arrosto molto speciale, preparato dai cuochi del palazzo che cercavano in tutti i modi di accontentare i suoi gusti molto ricercati. Era un filetto in crosta che assomigliava agli stivali del Duca: entrambi di forma cilindrica e dorati. Fu così che nacque il Filetto alla Wellington.

Leyla consiglia…

Vi assicuro che la ricetta del Filetto alla Wellington non è difficile. Sicuramente è un po’ elaborata e io, come sempre, mi sono dilungata un po’ per spiegarvi bene i vari passaggi, dovrete seguirli bene, ma potrete realizzarla davvero in modo semplice!

La cottura del filetto in crosta avviene nel momento della rosolatura in padella. Quando è in forno, non c’è la cottura della carne, ma solo dell’involucro esterno. Quindi se volete un filetto meno roseo, dovrete prolungare la cottura in padella fino a 15 minuti: non serve che prolunghiate la cottura in forno. Se utilizzate pezzi da 1,2 – 1,4 Kg serviranno anche 20 minuti di rosolatura in padella.

Se volete preparare il filetto alla Wellington in anticipo, potete preparare la ricetta fino a quando si avvolge la carne con i funghi, il prosciutto crudo e, successivamente, con la pellicola. Lasciate quindi tutto in frigorifero e, poco prima della cottura, avvolgete con la brisèe . In questo modo avrete una filetto cucinato a puntino e tutta la fragranza della crosta ed eviterete che la pasta assorba i liquidi. Potete ad esempio iniziare a preparare la mattina per la cena.

Da provare anche il Filetto di manzo ai funghi e la Tagliata di manzo al rosmarino.

Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina Facebook QUI sul mio profilo Instagram.

Precedente Befanini Successivo Cantucci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.