Crema diplomatica ricetta originale: la crema chantilly italiana

La crema diplomatica ricetta originale è una crema per farcire molto usata in pasticceria ed è composta da crema con panna montata. Viene chiamata anche crema pasticcera chantilly o crema chantilly italiana o all’italiana. Nel gergo comune, infatti, viene spesso chiamata crema chantilly, mentre la vera crema chantilly alla francese è composta solo da panna montata, zucchero e vaniglia. In pasticcera si utilizza spesso la crema diplomatica perchè è una crema pasticcera alleggerita dalla panna montata, meno pesante, più gustosa al palato. Una crema più soda per farcire le torte. Come direbbe mia suocera, una crema che non nausea. 🙂

Gli ingredienti della crema diplomatica ricetta originale sono: crema pasticcera e panna montata. Le dosi e le proporzioni per una ricetta perfetta sono, in genere, di 2/3 di crema pasticcera e 1/3 di panna montata. Se avete della crema pasticcera e volete preparare la crema diplomatica, vi basterà pesarla (es. 600 g di crema – 200 di panna montata).

La crema chantilly italiana è facile da preparare, classica e sempre buona con tanti tipi di accostamenti, dalla frutta, al caffè, al cioccolato! La troviamo spesso nella Torta diplomatica e nella Torta Millefoglie. Perfetta anche per farcire i bignè o piccola pasticceria.

Potete preparare anche la crema diplomatica al cioccolato, utilizzando come base la crema pasticcera al cioccolato.

Ecco la Crema diplomatica ricetta originale!

Crema diplomatica ricetta originale: la crema chantilly italiana

Crema diplomatica ricetta originale la crema chantilly italiana
  • Preparazione: Riposo + 20 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: Per farcire 1 torta da 24 – 26 cm
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 500 ml Latte intero
  • 150 g Zucchero
  • 60 g Farina
  • 6 Tuorli (uova medie)
  • 1 Baccello di vaniglia
  • Scorza di mezzo limone
  • 1 pizzico Sale
  • 1 cucchiaio Rum
  • 200 ml Panna fresca liquida

Preparazione

  1. La crema diplomatica è un’ottima crema per farcire torte e dolci. Vi consiglio di farla il giorno prima, in modo che diventi soda e densa, perfetta per reggere all’interno della torta, senza colare dai bordi.

    Per prima cosa preparate la crema pasticcera, seguendo la ricetta passo passo della crema pasticcera. Aggiungete la scorza di limone alla preparazione solo se utilizzerete la crema diplomatica da sola o in accoppiata con la frutta. Se invece ci mettete vicino cioccolato o nutella, il sapore di limone non ci sta bene. In quel caso basterà omettere questo ingrediente.

  2. Quando la crema pasticcera comincerà a diventare soda, in cottura, aggiungete 1 cucchiaio di rum  e amalgamate. Il rum serve a dare gusto, mentre l’alcol evapora completamente con il calore. Provate e poi mi dite.

  3. Una volta pronta, trasferitela subito in un contenitore basso e largo o una scodella e coprite con la pellicola trasparente a contatto. Per preparare la crema diplomatica ricetta originale dovrete attendere ca. 1 ora, in modo che la crema sia del tutto fredda, prima di incorporare la panna montata.

  4. Una volta fredda, montate la panna montata senza aggiungere nulla e poi incorporatela alla crema pasticcera, utilizzando solo una spatola o un cucchiaio di legno, con movimenti dal basso verso l’alto, in modo da mantenere il volume e la sofficità della panna. La crema diplomatica ricetta originale è pronta!

  5. Come vi dicevo prima, preparatela il giorno prima e poi conservatela in frigorifero con la pellicola trasparente a contatto. Il giorno dopo sarà perfetta !

  6. La crema diplomatica si conserva in frigorifero per ca. 3 giorni. Leggi tutti i trucchi e consigli nell’articolo della crema pasticcera.

    Crema diplomatica ricetta originale la crema chantilly italiana

Leyla consiglia…

Se volete preparare la crema diplomatica al cioccolato, utilizzate la ricetta della crema pasticcera al cioccolato.

La crema chantilly italiana o crema pasticcera chantilly è una ricetta super testata, ormai non so più quante volte l’ho fatta!

Ricetta originale sul blog dal 20.10.2012 – ora in versione aggiornata

Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina Facebook QUI sul mio profilo Instagram.

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

14 Risposte a “Crema diplomatica ricetta originale: la crema chantilly italiana”

    1. I fogli di gelatina si devono scogliere in acqua fredda dentro ad un piatto fondo o ad una scodellina. Non importa quanta acqua ci sia. I fogli comunque devono essere immersi del tutto. Leyla

  1. Ciao Leyla, per 3 o 4 strati di una torta con diametro 20, di quanto devo aumentare le tue dosi? Vorrei poi aggiungere alla crema delle fragoline e frutti di bosco. Ti ringrazio, ciao Paoletta

    1. Ciao Paoletta !! Credo che una dose basti ! Anche perchè se fai 4 strati, non ne metti tanta ! Leyla

  2. Ciao Leyla!

    Anche qui stessa domanda per una torta 38×25 cm.
    Basta la doppia dose o servono 2 dosi e mezze?
    Sono 3 strati di torta di quelle dimensioni.

    Piccolo dubbio del dilettante che sono: la crema diplomatica va messa anche sul topping della torta prima della glassa o della Ganache? Credo di no, giusto.
    Sono indeciso tra Ganache e glassa lucida per ricoprire tutta la torta.

    Considera che le 3 basi da 38X25 sono del tuo pan di Spagna al latticello con bagna alla fragole, diplomatica arricchita da scaglie o gocce di cioccolato e ingentilita con fragole e lamponi.

    Un caro saluto
    Vic

    1. Rieccomi! Io farei 2 dosi e mezzo anche di crema, dato che sono 3 strati. Poi se abbondi, anche 3 dosi! Ti ricordo che la glassa a specchio và sempre colata sulla torta congelata, hai un congelatore grande? 😀 Comunque se fai colare glassa di qualsiasi tipo, ti sconsiglio di ricoprirla anche di crema. Credo venga un pasticcio! Leyla

  3. Alla fine ho fatto 2 dosi e mezzo però mezza dose abbondante di pasticcera l’ho messa da parte per i Krapfen. Quindi direi che ho fatto 2 dosi di diplomatica. Sono strabastate!
    Alla fine gli strati erano 2 perché sul 3° ovviamente non va messa la diplomatica ma la ganache o la copertura o la glassa.

    Ho oprato per una glassa a specchio anche se non la uso sulla torta congelata.
    Sinceramente la glassa a specchio l’ho sempre usata su torte con messe in congeltore. 🙂 L’effetto lucido mi viene sempre molto bello e nitido. Immagino che con la torta congelata l’effetto sia maggiore e forse più spettacolare

    1. Hai fatto benissimo, almeno hai riutilizzato la crema! Mi avevi detto 3 strati e siccome so che ti piace esagerare, non mi è sembrato neanche strano! 😀 Leyla

  4. Tornando alla glassa lucida, in questo caso ho sprayato la torta, per cui alla fine il tipo di topping non era molto importante.

  5. Grazie mille, non volevo esprimere un critica, ci mancherebbe! 🙂
    Preferisco sempre abbondare. Infatti la diplomatica l’abbiamo quasi finita nei giorni successivi gustandola come una sorta di dolce al cucchiaio!
    E sì, hai ragione, mi piace abbondare!!!
    Preferisco avere molto di più che restare senza crema, glassa o ingredienti per recuperare realizzando in un secondo momento quello che ci si è resi conto non bastare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.