Mustela, ricetta tipica sarda

Ecco come fare “sa mustela” salume tipico sardo che viene preparato con la lonza o il filetto del maiale.
Sa mustela è un prodotto magro, tenero e gustoso, dal colore rosa, un delicato antipasto della produzione sarda.
In base alla zona viene anche chiamata 
ambidighedda, anguiddha, musteba.
Dopo giorni che ne parlavamo io e mio marito abbiamo finalmente deciso di comprare la lonza e prepararla, è molto più semplice di quanto si pensi, ha bisogno di pochi ingredienti e di poco tempo da dedicargli, basta solo un po’ di buona volontà e di pazienza nell’aspettare il taglio dopo la stagionatura!
Tutti i giorni li a guardarla appesa, sarà pronta.. Non sarà pronta? I tempi variano in base al clima e alla pezzatura della carne, dopo venti giorni abbiamo “osato” tagliarla e che dire? Perfetta!

Mustela ricetta tipica sarda| Dolce e Salato di Miky

 

Mustela, ricetta tipica sarda

Ingredienti

3 kg circa di lonza di maiale
3 kg di sale grosso
1 litro di aceto
pepe q.b
rete per insaccati (se la trovate)

Procedimento

Consiglio di usare un vassoio alto o una teglia a bordi alti, preparate un letto di sale, adagiate la lonza e coprite completamente sopra.
Lasciate coperta di sale per 48 ore, dopodichè  lavatela con l’aceto.
Una volta lavata copritela con il pepe senza lasciare spazi vuoti.
Se riuscite a procurarvi la rete e un tubo per facilitare il tutto meglio, infilate la rete nel tubo, tirate fuori la rete necessaria per poterla legare con uno spago, infine infilate la lonza nel tubo e man mano verrà coperta dalla rete, legate anche ora lasciando lo spago un po’ più lungo per poterla appendere.
Conservate in luogo fresco, la stagionatura può variare in base alla temperatura.
Giusto per farvi un idea di tempi e clima, questa l’abbiamo tagliata dopo 20 giorni appesa in un ambiente con 11°/12° circa.
Volendo poteva restare appesa ancora 5/6 giorni, dipende dai gusti e dalla stagionatura desiderata, io l’ho trovata perfetta così.
Se doveste tagliarla e non trovarla ancora pronta basterà coprire di nuovo la parte tagliata con il pepe e appendere di nuovo.
Una volta pronta conservare in frigorifero o continuerà a stagionare, io la taglio e la conservo sottovuoto, ottimo modo di conservare i salumi per non cambiare il gusto nel tempo, soprattutto se, se ne preparano in quantità abbastanza grandi.

 

Mi trovate anche su Facebook

Precedente Polpette di patate e zucchine Successivo Lenticchie con pancetta

6 commenti su “Mustela, ricetta tipica sarda

  1. Buon domenica Michela, oggi proverò a fare la mustela in due versioni, affumicata e non affumicata. Ho una domanda: dopo aver coperto la carne con il sale, la lascio fuori dal frigo? Grazie e complimenti per il tuo blog! Saluti, Hanneke

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.