Gelo di anguria

Il gelo di anguria o di mellone è una tradizione tipica di Palermo, questa golosità, risale al tempo della dominazione Araba in Sicilia. Per ferragosto si usa preparare il gelo di anguria che assomiglia tanto al gelato e che alla sua vista si ha la sensazione di frescura. A Palermo l’anguria è il frutto più venduto in strada, la sua maturazione avviene propio nel periodo dei festeggiamenti di Santa Rosalia, prepariamo insieme il gelo di anguria sono sicura che vi piacerà!

DSCN6386

Ingredienti

Gelo di anguria

3 kg di anguria  da cui si ricava 500 ml o mezzo litro di succo

50 grammi di amido di mais o di farina

50 grammi di zucchero

1 pizzico di cannella, se piace

pistacchio tritato a coltello qb

granella di cioccolato qb

Preparazione:

Tagliate l’anguria a fette togliete la buccia e passate la polpa nel colapasta, prima in uno dai fori larghi e dopo in un’altro dai fori più piccoli.

Passate la polpa  di anguria da un colino e mettetelo in una pentola di adeguate dimensioni. Unite al succo di anguria l’amido setacciato e lo zucchero a freddo.

Mescolate bene affinchè non si formino i grumi. Ponete il succo di anguria sul fuoco mescolando in continuazione, quando vedete che comincia a rapprendersi diminuite la fiamma.

Quando il gelo di anguria è denso travasatelo in stampini appena unti solo di margarina e di forme uguali o di diverse misure. Io con queste dosi ho riempito di gelo di anguria due formine piccole e 3 medie.

Ricordate che il gelo deve raffreddarsi completamente e solo allora ponetelo in frigo almeno per un giorno. Travasate il gelo di anguria e guarnitelo con granella di cioccolato che rappresentano i semini.

Cospargete con  pistacchio tritato, e guarnite con   foglioline di menta. Alcuni lo guarniscono con fiori di gelsomino, comunque sia è da provare !!!!!! Sentirete che goduria………

Precedente Bocconcini di sarde in saor Successivo Tortino di verdure

Lascia un commento