Crea sito

Cannolicchi gratinati al forno

Ed eccomi con una ricetta davvero sfiziosa i Cannolicchi gratinati al forno, potete aggiungerli per creare un antipasto gratinato con capesante e canestrelli. Vi consiglio come mi ha detto il mio pescivendolo di lasciarli in ammollo, come succede con le  vongole, per circa 40/60 minuti con dell’acqua e sale in modo che spurgano tutte le impurità e la sabbia, altrimenti poi sentirete la sabbia sotto i denti.

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarmi nella mia pagina facebook

Cannolicchi gratinati al forno
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 500 g Cannolicchi (cappelunghe)
  • 8 cucchiai Pane grattugiato
  • 1 spicchio Aglio
  • 1 rametto Rosmarino
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Pepe
  • 4 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • 2 cucchiai Vino bianco

Preparazione

  1. Iniziamo a preparare i Cannolicchi gratinati al forno lasciando i cannolicchi in ammollo con dell’acqua e sale in modo che spurgano tutte le impurità e la sabbia per circa 40/60 minuti. Con un coltellino aprite i cannolicchi. In una ciotola versare il pane grattugiato, l’olio, l’aglio che avrete schiacciato o tritato molto finemente (in alternativa potete anche usare dell’aglio in polvere) del prezzemolo, l’olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale, il pepe e il vino bianco, mescolate  il tutto in modo da ottenere un composto omogeneo. Coprite con della carta forno la teglia del forno e disponete i cannolicchi aperti, mettete in ognuno un po’ di pangrattato aromatizzato in modo da coprire la polpa, aggiungere un filo d’olio e infornare a forno già caldo a 180° per 10 minuti, servitele calde.

Dove mi trovi?

Se ti è piaciuta la mia ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornata sulle mie novità

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Instagram Twitter Google+ Pinterest

Se vuoi puoi ritornare alla Home e trovare nuove idee per i tuoi piatti

Se ti va lascia un commento sull’apposito spazio qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.