Ravioli ricotta e spinaci

I ravioli ricotta e spinaci sono un classico della tradizione: dal gusto fresco e delicato sono deliziosi e se preparati in casa sono ancora più buoni. Ci vuole un po’ di tempo, un pizzico di pazienza ma ne vale assolutamente la pena. Perfetti sulla tavola della domenica o dei giorni di festa, i ravioli ricotta e spinaci si sposano bene con un condimento a base di burro e salvia, con il ragù o con un semplice sugo al pomodoro e accontentano i gusti di tutti… grandi e piccini!

ravioli ricotta e spinaci
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni24 ravioli
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la sfoglia

  • 200 gFarina
  • 2Uova

Per il ripieno

  • 200 gRicotta
  • 180 gSpinaci (Cotti)
  • 1Tuorlo
  • 30 gParmigiano Reggiano DOP (Grattugiato)
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Strumenti

  • Macchina per pasta
  • Stampo per ravioli

Preparazione

  1. Preparare la sfoglia: sul piano di lavoro disporre la farina a fontana con al centro le uova e con una forchetta iniziare ad incorporare le uova alla farina. Poi lavorare l’impasto con le mani fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare trenta minuti.

    Lavare gli spinaci freschi (dovranno essere circa 220/250 grammi per ottenere 180 grammi di spinaci cotti e strizzati) poi trasferirli in padella con la sola acqua che resta sulle foglie, coprirli e lasciarli appassire: ci vorranno circa 8/10 minuti. Lasciarli raffreddare poi strizzarli bene pressandoli all’interno di un colino a maglie strette e infine sminuzzarli finemente su un tagliere utilizzando un coltello.

    In una ciotola mescolare la ricotta con il tuorlo e il parmigiano (volutamente ho utilizzato solo trenta grammi ma potete arrivare a cinquanta) e gli spinaci tritati. Regolare di sale e pepe e mescolare bene poi trasferire il composto ottenuto all’interno della tasca da pasticceria (o se non ne siete provvisti utilizzate tranquillamente due cucchiaini).

    Dividere il panetto di pasta a metà e tirare la sfoglia con la macchinetta diminuendo lo spessore ad ogni passaggio. A me la pasta per i ravioli non piace troppo sottile per questo mi sono fermata al penultimo scatto della macchinetta.

    Infarinare leggermente la sfoglia e anche lo stampo per ravioli. Appoggiarvi la sfoglia al di sopra e distribuire il ripieno all’interno delle dodici cavità. Coprire con un’altra sfoglia, pressare bene con il mattarello per far uscire l’aria e far aderire i bordi (non è necessario bagnare i bordi perché si attacchino ma se vedete che la sfoglia è asciutta o un po’ secca allora fatelo pure). Se necessario dopo aver estratto i ravioli (delicatamente) dallo stampo potete aiutarvi per il taglio con una rotella dentellata.

    Trasferire i ravioli su un vassoio infarinato e lasciarli asciugare per trenta minuti prima di cuocerli.

Note

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione.

Potrebbe piacervi

Ravioli di zucca

Ravioli di ricotta abruzzesi

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.