Crea sito

Ragù di lenticchie

Il ragù di lenticchie è l’alternativa vegetale, saporita e gustosa alla ricetta classica: un condimento delizioso per pasta, lasagne e polenta. Che sia di carne, in bianco o di verdure il ragù è senza dubbio il condimento per eccellenza dei nostri primi piatti e vi assicuro che il ragù di lenticchie con il suo profumatissimo soffritto metterà tutti d’accordo!

ragù di lenticchie
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni8 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 230 glenticchie in scatola (peso sgocciolato)
  • 560 gpassata di pomodoro
  • 1 costasedano
  • 1cipolla rossa
  • 1carota
  • 1 cucchiainodado da brodo (vegetale fatto in casa)
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 1 spicchioaglio
  • 100 gacqua
  • q.b.basilico

Preparazione

  1. Sgocciolare le lenticchie dal loro liquido di governo e sciacquarle sotto l’acqua corrente (se preferite le lenticchie secche trovate QUI il procedimento per cuocerle). Tritare finemente la cipolla, il sedano e la carota (potete utilizzare il coltello ma per un soffritto sottile come lo preferisco per questa ricetta è meglio utilizzare il frullatore). In una casseruola capiente scaldare l’olio e lasciarvi insaporire l’aglio. Quando l’aglio sarà dorato aggiungere le verdure tritate e lasciarle insaporire qualche minuto a fiamma moderata mescolando spesso. Unire le lenticchie e mescolare ancora per qualche minuto. Togliere lo spicchio d’aglio, aggiungere il dado vegetale (io lo preparo in casa ma potete utilizzare il classico dado o del brodo vegetale se lo avete già pronto e avanzato da altre preparazioni) e l’acqua (non è necessaria se usate il brodo). Versare anche la passata di pomodoro, il basilico e regolare di sale (non lo trovate tra gli ingredienti perché io non l’ho messo poiché per noi è sufficiente la sapidità regalata dal dado vegetale fatto in casa). Cuocere a fuoco basso per venti minuti.

    Quando il sugo sarà pronto potete utilizzarlo per condire la vostra pasta.

Note

Se lo avete o se vi piace aggiungete al soffritto anche un porro tritato.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.