Gnocchi all’ossolana, ricetta primo piatto vegetariano

I gnocchi all’ossolana sono una specialità di una valle nella mia zona, la Val d’Ossola. Questi gnocchi sono fatti con farina di castagne e zucca, di norma vengono conditi con formaggio d’alpeggio ma a me piace mangiarli semplicemente con burro e tanto grana grattugiato. Si trovano già confezionati in alcuni supermercati e negozi della provincia (VCO, ovvero Verbano Cusio Ossola, una provincia sconosciuta a molti…). Io li ho comprati già confezionati, non ho mai provato a farli da sola ma ci tenevo a farveli conoscere… qui di seguito metto comunque ingredienti e procedimento per prepararli in casa, dato che la maggior parte di voi lettori credo abiti molto lontano da qua e non potete andare a prenderli al supermercato 😉 la ricetta l’ho trovata sul forum di GialloZafferano.

[So che è scritto sbagliato, ma non mi piace dire gli gnocchi ;)]

Ingredienti:

300 g farina
150 g farina di castagne
1 kg patate
100 g zucca
2 tuorli
150 g pangrattato

Per il condimento:

burro q.b.
grana grattugiato q.b.

Gnocchi all'ossolana Ricetta primo piatto vegetariano Alice nella cucina delle meraviglie

Procedimento:

Cuocere al vapore, separatamente, le patate e la zucca.

Schiacciare le patate e la zucca con uno schiacciapatate, salare, aggiungere la farina, la farina di castagne e i tuorli.

Impastare e unire poco alla volta il pangrattato, fino a quando l’impasto non sarà compatto.

Fare dei ‘salamini’ di impasto e tagliarlo, in modo da ottenere dei gnocchi lunghi circa 2 cm.

Lessare i gnocchi in acqua salata, procedere con la cottura come i gnocchi normali: quando vengono a galla sono pronti. Trasferirli in una padella con il burro, amalgamare bene e servire.

Buon appetito!

Seguitemi anche su Facebook: Alice nella cucina delle meraviglie

Precedente Finocchi al forno con formaggio, ricetta contorno vegetariano Successivo Crostata alle roselline di mele, ricetta dolce

4 commenti su “Gnocchi all’ossolana, ricetta primo piatto vegetariano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.