Stelle filanti dolci

Stelle filanti dolci, dei dolcetti croccanti e golosi che assomigliano tantissimo alla stelle filanti di carnevale che si comprano ai bambini. Sapete le stelle filanti quelle che all’inizio sono dei cerchi, e dopo aver soffiato dentro si allungano? Ecco proprio quelle.. però commestibili, dolci e croccanti.. e anche colorate!
Per coloro a cui piace preparare una festa di Carnevale in casa, le stelle filanti fritte di certo non possono mancare sul banchetto del cibo! Allegre e colorate renderanno il vostro party unico!
E per prepararle non serve troppo tempo o troppi mezzi, per dimostrarvi la semplicità ho deciso di fare anche il video, pasticciando con i coloranti alimentari, per i quali, se volete ascoltare un consiglio.. usate quelli o in polvere o in gel! Se avete quelli liquidi potete comunque usarli, come ho fatto io, impiastricciandovi le mani un po’ più del previsto!
Se ti piacciono le ricette di Carnevale, ti possono interessare le ricette delle chiacchiere bollose, delle castagnole con ricotta e limone, o dei fiocchetti di carnevale!

Stelle filanti dolci
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gfarina
  • 1uovo
  • 1 bicchierinolimoncello
  • 20 gburro
  • 20 gzucchero
  • q.b.scorza di limone
  • 1 cucchiainocolorante alimentare (rosso)
  • 1 cucchiainocolorante alimentare (blu)

Per friggere

  • 1 lolio di semi di arachide

Preparazione

  1. Per preparare le Stelle filanti dolci dovete per prima cosa versare la farina in una ciotola.

    Aggiungete l’uovo, il limoncello, il burro morbido, la scorza di limone grattugiata e lo zucchero.

    Mescolate dapprima con la forchetta, poi trasferite il composto su una spianatoia in legno e impastate a mano, piuttosto energicamente, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

  2. Dividete l’impasto in 3 pezzi di uguali dimensioni, quindi lasciatene uno normale, in uno aggiungete il colorante alimentare blu, e nell’altro il colorante alimentare rosso.

    Se usate quelli liquidi, fatelo sopra ad una ciotola in modo da non sporcare la spianatoia (come è capitato a me, mannaggia!), ed impastate aiutandovi con poca farina in più.

  3. Quando avrete ottenuto tre panetti di impasto di tre colori differenti, procedete alla stesura della sfoglia, aiutandovi con la nonna papera o con il mattarello, fino ad ottenere uno spessore di massimo 2 mm.

    Arrotolateli su se stessi, quindi tagliateli come fossero delle tagliatelle un po’ più spesse.

  4. A questo punto, non vi resta che attorcigliarli su i conetti di acciaio da pasticceria (io ho comprato QUESTI su Amazon*).

    Cominciate dalla parte più stretta per poi risalire verso la parte più larga.

    Procedete allo stesso modo con le restanti stelle filanti dolci.

  5. Quando avrete terminato di attorcigliare le stelle filanti di carnevale su i coni di acciaio, scaldate l’olio di semi in una capiente pentola, e quando sarà giunto in temperatura, tuffate pochi alla volta i vostri conetti e lasciateli friggere per un minuto. Scolateli con una schiumarola su un piatto coperto con carta assorbente, e procedete alla cottura delle stelle filanti dolci rimanenti.

  6. Una volta che avrete cotto tutte le stelle filanti, con cautela eliminate i conetti di acciaio ancora caldi, trasferite i dolci su un piatto da portata e spolverizzate con abbondante zucchero a velo.

    Servite in tavola e gustate!

  7. CONSERVAZIONE: Le stelle filanti dolci si conservano sotto una campana di vetro per dolci fino a 2 giorni croccanti. Poi tenderanno ad ammorbidirsi perdendo la loro fragranza.

    CONSIGLI: Usate i coloranti in polvere o in gel per un colore più intenso e per macchiare meno mani e superfici.

    Friggete sempre in olio di semi di arachide, ha il punto di fumo molto alto e quindi non rischierete di rovinare le vostre stelle filanti dolci.

    Se non avete i conetti di acciaio, potete arrotolare della carta alluminio e poi attorcigliare le stelle filanti su di essa.

    Se non amate i coloranti alimentari potete non usarli e farle bianche.

    *In questa ricetta possono essere presenti link di affilizione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.