Crea sito

Ravioli viola ripieni di mortadella, burrata e pistacchi

Ravioli viola ripieni di mortadella, burrata e pistacchi un formato di pasta fresca che mi ha davvero sorpresa! Era da un po’ che la mia amica Chiara voleva che le preparassi dei ravioli ripieni di mortadella, ma non sapevo come accontentarla, poi l’altro giorno ho visto delle patate viola al supermercato e ho deciso di creare un abbinamento strano e mai provato in assoluto.
Ho preparato una sfoglia di sola farina e patate, come quella che si prepara per gli gnocchi di patate, ma più consistente, quindi con più farina, e dopo averla stesa, la ho farcita con un ripieno golosissimo a base di mortadella, burrata e granella di pistacchi. Inutile dirvi che lei era contentissima ed io soddisfatta del risultato ottenuto! Se anche voi volete provarli a fare, leggete la ricetta di seguito, se volete sostituire la pasta fresca alle patate viola, potete comunque preparare lo stesso ripieno e usare la classica pasta all’uovo.
Se volete mettere le mani in pasta, correte a leggere la ricetta, e se avete bisogno di aiuto o consigli su come impastare a mano, vi aspetto sul mio gruppo facebook “Facciamo la pasta con Nenè”.

Ravioli viola ripieni di mortadella burrata e pistacchi
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta fresca alle patate viola

  • 200 gpatate viola
  • 600 gfarina 0

Per il ripieno

  • 200 gmortadella
  • 200 gburrata
  • 50 ggranella di pistacchi
  • 1 cucchiaioparmigiano Reggiano DOP

Per condire

  • q.b.burro
  • q.b.salvia
  • q.b.parmigiano (grattugiato)

Preparazione

  1. Per preparare i Ravioli viola ripieni di mortadella, burrata e pistacchi dovete per prima cosa preparare la pasta fresca alle patate viola.

    Lavate, pulite e bollite, con ancora la buccia, le patate viola in abbondante acqua fino a che non risulteranno morbide.

  2. Una volta che le patate saranno morbide, scolatele e passatele con un passaverdure o con lo schiacciapatate, quindi raccoglietele in una ciotola e lasciatele raffreddare.

    Iniziate aggiungendo 400 gr di farina ed impastate, poi poca alla volta, in base all’umidità delle patate, aggiungete la restante, fino a che otterrete un impasto sodo, ma non troppo colloso.

  3. Passate la pasta nella nonna papera o stendetela con il mattarello fino ad ottenere delle sfoglie sottili.

    A parte, preparate il ripieno: sminuzzate finemente la mortadella, unite la burrata, il parmigiano e la granella di pistacchi e date una bella mescolata.

  4. A questo punto, preparate i ravioli. Potete usare lo stampo da ravioli come ho fatto io oppure creare i mucchietti su una sfoglia e, dopo averli coperti con un’altra sfoglia, tagliare i vostri ravioli.

    Se usate lo stampo, invece, adagiate la prima sfoglia sullo stampo, farcite negli appositi spazi, quindi coprite con una seconda sfoglia e praticate un po’ di pressione.

  5. Girate lo stampo, schiacciate un po’ e dopodiché tagliate i vostri ravioli.

    Tagliateli con la rotella dentellata, quindi trasferite su un vassoio e teneteli in un luogo fresco ed asciutto fino al momento di cuocerli.

    Scaldate una pentola con abbondante acqua, salatela a piacere, quindi tuffate i vostri ravioli e cuoceteli per circa 5/6 minuti.

    Scolateli, conditeli con burro e salvia, quindi servite ben caldi, spolverizzando con parmigiano reggiano grattugiato a piacere.

  6. CONSERVAZIONE: Conservate i Ravioli viola ripieni di mortadella, burrata e pistacchi ancora crudi sul vassoio in un luogo fresco ed asciutto per un massimo di un giorno, altrimenti surgelateli per averli pronti quando più preferite.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.