pandoro con lievito madre

pandoro con lievito madre
pandoro con lievito madre

 pandoro con lievito madre

Ed anche quest’anno mi sono cimentata nella ricetta del pandoro con lievito madre.
Ovviamente con un’ altra ricetta, senza sfogliatura.
Creando si impara cosi’ puo’ vantare di avere una vasta scelta di pandori, per tutti i gusti!!!

Vi lascio anche il video dell’impasto che troverete cliccando qui
Prepariamoci sempre alla cura del nostro lievito madre, per portarlo bene in forza, rinfrescandolo spesso e nel giorno che precede il primo impasto per ben tre volte di seguito.
Per chi ha la pasta madre solida: 120 gr di pm solida e toglierà 40 gr di farina dal primo impasto.
Per chi volesse farlo con lievito di birra: preparate un lievitino con 40 gr di farina 0, 40 gr di acqua e 5 gr di lievito di birra fresco. Aspettate il raddoppio e procedete con il primo impasto. Ovviamente il lievitino sostituisce il ldb.
Mettiamoci a lavoro con stampo da 1 kg
1′ impasto:
250 gr di farina di forza ( io una Garofalo w 350)
80 gr di lievito madre liquido rinfrescato e raddoppiato
82 gr di acqua
95 gr di zucchero semolato
5 tuorli ( 90 gr)
110 gr di burro
1 cucchiaino di malto

2′ impasto:
1′ impasto
110 gr di farina di forza ( w 350)
70 gr di latte intero
3 tuorli ( 55 gr)
30 gr di zucchero semolato
35 gr di cioccolato bianco
30 gr di miele100 gr di burro
3 gr di sale
1 bacca di vaniglia
Prepariamo il primo impasto del nostro pandoro con lievito madre
ore 21.00

Nella ciotola della planetaria, con il gancio, riuniamo il lievito, il malto, lo zucchero che avremo idratato con l’acqua e facciamo sciogliere.

Aggiungiamo la farina e lavoriamo per circa 10′, fino ad ottenere un impasto liscio e ben incordato.
Uniamo i tuorli, uno per volta, facendoli assorbire bene, dopodichè iniziamo ad inserire anche il burro in piu’ volte.
La lavorazione totale sarà di circa 40′-45′. Se l’impasto si surriscaldasse mettetelo una mezz’ora in frigorifero e riprendete la lavorazione fino ad incordatura. Lasciamo riposare su un piano da lavoro per circa 20′, pirliamolo bene e
mettiamo a lievitare in una ciotola ampia chiusa con coperchio, per 10 12 ore.

PicMonkey Collage.jpgcollage pandoro
L’impasto deve triplicare.
Prepariamo in una ciotolina il miele con i semi della vaniglia, mescolare e lasciare anch’ essa tutta la notte.
Al mattino dopo, riprendiamo l’impasto, ormai triplicato, rimettiamolo nella ciotola della planetaria, sempre con il gancio e lavoriamolo per circa 5′.
Aggiungiamo lo zucchero che avremo idratato nel latte ed aggiungiamo anche la farina.
Lavoriamo bene fino ad ottenere un impasto liscio ed incordato.
Uniamo il miele preparato la sera precedente, uniamo anche lo cioccolato bianco sciolto ( a bagnomaria o nel microonde). Uniamo anche il sale.
Aggiungiamo i tuorli uno per volta.
Inseriamo il burro in piu’ volte.
Alla fine avremo un impasto lucido e ben incordato.
Lasciamo riposare su un piano leggermente unto di burro per circa 30′.
Pirliamolo bene e mettiamolo a lievitare nello stampo da pandoro, spennellato con il burro fuso, per circa 6-8 ore, fino a che arriva all’orlo dello stampo.

PicMonkey Collage.jpgpand
Inforniamo a 170′ per circa 45′-50-, facendo la prova stecchino alla fine.
Lasciate raffreddare nello stampo almeno 3 ore, prima di sformarlo.
Spolverate con abbondante zucchero a velo!!!
clicca mi piace in Creando si impara!!!

Precedente pandoro con patata Successivo pandoro bimby con lievito madre

20 commenti su “pandoro con lievito madre

    • creandosiimpara il said:

      la garofalo è quella che ho usato io, ma una qualunque farina che regge bene le lunghe lievitazioni, con il 13% di proteine, va bene, mi raccomando le proteine sono importanti da controllare sempre, in quanto assorbono la giusta dose di liquidi della ricetta 🙂

  1. antonia il said:

    x quante ore (orientativamente) deve lievitare il primo impasto e il secondo impasto?X cortesia potresti spiegarmi un po’ meglio il procedimento con il lievito di birra. Molte grazie

  2. Tatiana il said:

    Ciao, l’impasto ha fatto fatica ad incordare ho dovuto aggiungere due cucchiai di farina…..speriamo di non aver compromesso il risultato. Come mai secondo te?

    • creandosiimpara il said:

      ciao tatiana, hai usato le farine come da ricetta??? è un impasto molto facile questo, che incorda subito, oppure hai surriscaldato l’ impasto??

  3. Maria Pia il said:

    È consigliabile mettere a raffreddare il primo impasto una mezz’oretta prima in frigo? Eventualmente , va schiacciato prima di essere messo in frigo? Grazie!

  4. annamaria il said:

    Ciao…mi piace la ricetta…ma non ho la pasta madre..posso farlo con il lievito di birra secco anziché quello fresco? E quanto? Ti ringrazio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.