merendine lievitate glassate

Buondì

img_1439

DSC_0585 DSC_0586

La colazione di quando eravamo piccoli! ! Buonissimi, morbidissimi, profumatissimi, insomma, da provare! Se non avete pasta madre fate un panetto con 10 gr lievito di birra, 30 gr acqua, 60 gr farina e poco zucchero che userete al posto della pasta madre una volta che sarà raddoppiato di volume.

Mettiamoci al lavoro con
PRIMO IMPASTO
100 gr pasta madre
1 tuorlo
200 gr farina 0
70 gr di latte
1 cucchiaio di miele
Per fare i nostri ‘Buondì! , mescoliamo la farina con il latte, la pasta madre, o il lievito di birra, uniamo il miele e l’uovo. Formiamo un panetto che facciamo lievitare 3 ore.

SECONDO IMPASTO
Primo impasto
150 gr farina 0
60 gr latte
1 tuorlo
50 gr zucchero
50 gr burro
Impastiamo nuovamente il primo impasto preparato, a cui uniremo la farina lo zucchero, il latte, il burro, il tuorlo, per qualche minuto e lasciamo riposare altre 3 ore.

TERZO IMPASTO
secondo impasto
150 gr farina 0
70 gr zucchero
50 gr burro
50 gr latte
Pizzico di sale
Scorza grattugiata di un limone
vaniglia in polvere
Riprendiamo il secondo impasto riposato ed aggiungiamo ancora la farina, lo zucchero, il latte, il burro ,il sale, la scorza del limone e la vaniglia. Impastiamo per una decina di minuti e rimettiamo a lievitare di nuovo in frigo per almeno 3 ore.

QUARTO IMPASTO
terzo impasto
35 gr burro
35 gr latte
Impasto per qualche minuto il terzo impasto con il burro e il latte e rimetto in frigo per un’altra ora .
Tolgo l’impasto dal frigo, formo dei filoni non troppo grossi che taglio in cilindri lunghi 4-5 cm che metto a lievitare su una placca da forno fino a quando non avranno raddoppiato il volume. Io li ho messi piuttosto vicini e divisi da un foglio di alluminio piegato! Quando son ben gonfi li ricopro con una glassa fatta con 50 gr di mandorle, gli albumi delle uova usate nell’impasto e 60 gr di zucchero e li cospargo con granella di zucchero. Cuociamo a 180 gradi fino a doratura e , un minuto prima della fine della cottura spennello la parte non glassata con sciroppo di acqua e zucchero! Li riempio con la siringa di crema al cioccolata fatta in casa !Il giorno dopo sono ancora più buoni!IMG_7311 (FILEminimizer)

La ricetta della crema al cioccolato è questa!

Seguitemi in facebook!

Precedente ciambelle fritte con zucchine e scamorza Successivo insalata di farro con fave pesto e pomodorini

43 commenti su “merendine lievitate glassate

  1. le etichette sono quei “raggruppamenti” di ricette che trovi scritti sotto la fotona principale col titolo “creando si impara”. Sono quelle scritte in bianco con lo sfondo blu più scuro e ne trovi una “conversione peso pasta madre liquida in peso pasta madre solida”!

  2. sandra il said:

    Ciao Franci volevo chiedere se ad ogni passaggio si deve mettere l’impasto a lievitare in frigorifero e che farina hai usato?…io uso la pasta madre solida perché non ho i licoli perciò dovrò diminuire la farina di 75gr?e ancora un’ultima cosa quanti filoni hai fatto e quanti buondì ti vengono? Grazie mille e scusami per le troppe domande ma questa ricetta mi piace molto e vorrei farla al meglio.ciao sandra

  3. Cara, sto procedendo alla lavorazione e mi sto regolando in modo da metterli in forno domenica mattina.
    C’e’ un motivo particolare perche’ li hai messi vicini?
    Alla formazione dei filoncini l’impasto si deve poter lavorare facilmente sulla spianatoia vero?
    Nel senso che non deve essere appiccicoso?
    Sto seguendo la tua ricetta alla lettera, unica variazione sara la vaniglia, invece di mettere estratto chimico, metto quella in bacello.

    Ho deciso di farcirli abbondantemente con crema pasticciera di Montersino alla vaniglia 🙂
    A presto

    • creandosiimpara il said:

      ciao! vanno messi vicini perchè così si sviluppano in altezza e non si “spatasciano” in cottura! l’impasto non è appicciccoso, ma è morbido! anche io son passata alla vaniglia..in polvere però.. non vedo l’ora di vedere il risultato!

  4. roberto il said:

    Appena sfornati, sono venuti benissimo, un orifumo inebriante.
    Domaji li farcuro, con una ganasce al cioccolato… ha vinto sulla crema 😉

  5. Scusa ancora volevo sapere quando hai creato le forme,quanto tempo ci hanno messo a raddoppiare?Perche’ ho paura che mi passino la lievitazione e che poi inacidiscano…bastano 2/3 ore?

  6. Fabiana il said:

    Quando dici di lasciar riposare l’impasto per 3 ore, in questo tempo deve raddoppiare o si procede al secondo anche senza raddoppio? Grazie!

  7. Ciao , li vorrei fare anch’io, Nella ricetta c’è scritto che nel primo impasto ci vuole 100 Gr. di pasta madre , intendi 100 Gr di Pm solida vero? Ho letto nella risposta che hai dato precedentemente che ci vogliono 150 Gr di Pm solida riducendo la farina di 25 Gr e aumentando i liquidi di 25. La signora che aveva fatto la domanda aveva la pasta madre solida…….Scusa se ho inteso male .Comunque ti ringrazio per la risposta.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.