Pane bianco con pasta madre

Pane bianco con pasta madre.

Incredibile a dirsi ma la pasta madre che mi hanno regalato più di un mese fa ancora resiste!

E questo nonostante io continui ad essere un po’ completamente incostante nel gestirla e prendermene cura.

Non per niente l’ho chiamata Lazzaro, perché ogni volta che sembra morta di colpo resuscita.

Ad ogni rinfresco quindi con l’esubero impasto e sforno un buon numero di lievitati.

Sto producendo pane da più di un mese ma pubblico la ricetta solo quando mi rendo conto che la ricetta funziona.

Prima ho voluto sperimentarla perché non sempre le ricette trovate in giro sono affidabili.

Quella di oggi posso dire che funziona e che il pane bianco fatto in questo modo è veramente buono.

Le tempistiche ovviamente utilizzando il lievito madre sono lunghe ma basta organizzarsi.

Io ad esempio impasto alla sera e faccio lievitare di notte così al mattino mentre faccio colazione inforno.

Trovate anche voi il vostro momento “giusto” e dedicatevi a questa preparazione, ne vale veramente la pena.

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    60 min + tempi lievitazione minuti
  • Cottura:
    25-30 minuti
  • Porzioni:
    2 pani da ca 700 g
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • Farina Manitoba 300 g
  • Farina 00 300 g
  • Acqua 400 ml
  • pasta madre rinfrescata 150 g
  • Sale 8 g
  • Miele 1 cucchiaio
  • Olio extravergine d’oliva 1 cucchiaio

Preparazione

1 Step

  1. Sciogliete il lievito madre, precedentemente rinfrescato, aggiungendo 100 ml di acqua tiepida ed il miele.

    Quindi aggiungere metà farina e l’acqua restante e iniziare ad impastare, a mano o con un robot.

    Quando la pasta inizia ad incordarsi, aggiungere la farina restante, l’olio e il sale.

    Lavorate fino a completo assorbimento degli ingredienti.

    Ci vorranno circa 10 minuti a mano e la metà del tempo se usate la impastatrice.

    Cercate di ottenere un impasto liscio e morbido.

2 Step

  1. Formate una palla con l’impasto e mettetelo a riposare in una ciotola coperta da un canovaccio per circa 6 – 8 ore.

    Deve trascorrere il tempo necessario affinchè raddoppi di volume.

    Poi prendere la palla di impasto e trasferitela su un piano di lavoro infarinato.

    Appiattitela leggermente con le mani, chiudere i quattro lembi verso il centro come se fosse un fazzoletto.

    Girate l’impasto e mettetelo a riposare nuovamente su un piano infarinato per circa 30 minuti.

  2. A questo punto date al pane la forma di una pagnotta.

    Lasciatelo lievitare ancora per altre 6 ore.

3 Step

  1. Prima di infornare accendete il forno e mettete un pentolino di acqua nel ripiano più basso del forno.

    Questo manterrà un buon grado di umidità e farà si che il pane venga con una superficie croccante ma un interno morbido.

    Infornare per circa 25 minuti a 210°.

    Una volta cotto spegnere il forno e lasciare il pane riposare con lo sportello aperto.

Note

Conservazione

Si mantiene chiuso in un sacchetto per una settimana.

E’ possibile surgelarlo, meglio se già porzionato.

Consigli

Potete seguendo lo stesso procedimento aggiungere all’impasto semini o qualsiasi spezia a vostro piacere.

Se volete un impasto che cresce di più usate solo farina manitoba.

Precedente Cosce di pollo al forno light Successivo Tagliatelle al sugo di trota salmonata

Lascia un commento