Tagliatelle al sugo di trota salmonata

Tagliatelle al sugo di trota salmonata.

Anche oggi è all’insegna della leggerezza e dell’equilibrio.

Una ricetta che vi permetterà di gustare un piatto di pasta senza sentirvi troppo appesantiti o in colpa a causa di un sugo indigesto.

Un condimento realizzato con un pesce leggero ma gustoso ossia la trota salmonata.

Pesce d’acqua dolce dalle carni delicate che nulla ha da invidiare ai pesci di mare.

In genere non amo coprire il sapore del pesce con il pomodoro ma queste tagliatelle che ho assaggiato in una trattoria erano talmente buone che le ho “riprodotte”!

Tra l’altro può essere considerata anche una ricetta del riciclo nel caso in cui vi fosse avanzata della trota dal giorno prima.

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Tagliatelle all’uovo 400 g
  • Trota salmonata 250 g
  • Passata di pomodoro 100 ml
  • Olio extravergine d’oliva 2 cucchiai
  • Prezzemolo 1 ciuffo
  • Aglio 1 spicchio
  • Vino bianco 1/2 bicchiere
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Peperoncino fresco (facoltativo) q.b.

Preparazione

1 Step

  1. Innanzitutto prendete i filetti di trota salmonata ed assicuratevi di rimuovere tutte le lische.

    Rimuovete anche la pelle e tagliateli a bocconcini.

    Scaldate una padella anti aderente dove metterete 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva.

    Fatevi soffriggere uno spicchio d’aglio in camicia.

    Eliminate lo spicchio d’aglio dalla padella e unite i bocconcini di trota ed il prezzemolo tritato.

    Lasciate insaporire.

2 Step

  1. A questo punto assaggiate, regolate di sale e se di vostro gusto aggiungete un pizzico di pepe.

    Poi sfumate con il vino bianco infine aggiungete anche la passata di pomodoro.

    Nel frattempo cuocete le tagliatelle in abbondante acqua salata.

    Scolatele ancora al dente.

    Quindi passatele in padella con il sugo a mantecare aggiungendo ½ mestolo dell’acqua di cottura della pasta.

    Servite la pasta calda cosparsa con un po’ di prezzemolo fresco tritato ed un filo d’olio a crudo.

Note

Conservazione

Vi consiglio di servire la pasta non appena pronta.

Se vi dovesse avanzare potete conservarla in frigorifero in un contenitore chiuso ermeticamente per al massimo un giorno.

Non è adatta ad essere surgelata.

Consiglio

Se siete amanti del piccante potete aggiungere un pizzico di peperoncino fresco.

Questo condimento si adatta ad ogni formato di pasta sia all’uovo che pasta secca.

Precedente Pane bianco con pasta madre Successivo Impasto base per il pane

Lascia un commento