Pesto di cime di rapa

Ciao! Oggi vi parlo delle cime di rapa e di come si possono utilizzare in cucina. Purtroppo quando si puliscono c’è molto scarto, si prendono le cimette più tenere mentre le foglie esterne più grandi e spesse non si cucinano. Considerato che mi dispiaceva veder buttata tutta quella verdura, l’ho messa da parte e una volta terminato il pranzo e fatto spazio in cucina, me le sono guardate per bene. Ho deciso allora di provare a fare un pesto di cime…alla peggio lo avrei buttato, in fin dei conti quella era la destinazione di partenza 🙂 !

pesto di cime di rapa
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Porzioni:

Ingredienti

Pesto di cime di rapa a crudo.

  • Cime di rapa
  • Parmigiano reggiano
  • Olio di oliva
  • Prezzemolo
  • Sale

Pesto di cime di rapa con la verdura cotta

  • Cime di rapa
  • Parmigiano reggiano
  • Pinoli
  • Olio di oliva
  • Sale

Preparazione

  1. pesto di cime di rapa

    Pesto di cime di rapa a crudo.

    Una volta pulite le cime, ho selezionato dagli “scarti” le foglie più verdi. Le ho tagliate a pezzi più piccoli e riempito quasi tutto il boccale del mixer (giusto per darvi una dimensione della quantità utilizzata), poi le ho versate in un piatto.

    Ho messo nel boccale 2 pugni di prezzemolo riccio, parte delle cime, un pizzico di sale, 3 cucchiai abbondanti di parmigiano e bagnato con un filo d’olio. Ho passato il mixer e aggiunto le cime a più riprese.

  2. pesto di cime di rapa

    Ho trasferito il pesto di cime in un contenitore di plastica e aggiunto ancora olio di oliva. Ho utilizzato questo pesto per farcire la pasta con le cime di rapa. In questo modo ho aggiunto anche una consistenza cremosa alla pasta.

  3. pesto di cime di rapa

    Le mie prove però non sono finite! Ho fatto un Pesto di cime di rapa con la verdura cotta. Visti gli impegni di questi giorni, per paura di non riuscire a consumare le cime fresche, ho pensato di lavarle e pulirle tutte. Le ho lessate in abbondante acqua, scolate e passate nel mixer (350 gr) con il parmigiano (50 gr.), i pinoli (50 gr.) e olio.

  4. pesto di cime di rapa

    Il pesto di cime di rapa si può utilizzare subito oppure conservare in frigo nei classici contenitori richiudibili e mangiato il giorno dopo. Io ho preferito versarlo nello stampo per formare il ghiaccio e metterlo in freezer coperto con un foglio di carta forno. All’occorrenza l’ho tirato fuori e utilizzato solo quello che mi serviva!

  5. come pulire cucinare cime rapa

    Mi auguro che i miei consigli sulle cime vi siano piaciuti.

    Se volete essere sempre aggiornati, seguitemi anche sulla mia pagina di facebook cliccando acasadigery e lasciate il vostro like! Vi aspetto…Gery

    Torna alla home per leggere tutte le altre ricette.

    Mi trovate anche su instagram , twitter  e pinterest

    Potrebbero interessarvi anche

    Pesto alla genovese

    Pesto di rucola

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.