Linguine con n’duja su fonduta di taleggio e crumble di taralli all’aglio

on Air: Highway to Hell – AcDc

Un piatto semplice, veloce, saporito e con tutto il sapore della nostra meravigliosa cucina mediterranea!

Vi capita mai di andare in astinenza da carboidrato? Cioè voglio dire, quella voglia tremenda e improvvisa di carboidrati che può essere colmata solo con un bel piatto di pasta? Erano già circa 3 giorni che non mangiavo la pasta, incredibile se ci penso, come mi sono nutrita in questi 3 giorni?? Il carboidrato è confortante, consolatorio, lui ti capice, ti protegge, ti ama! E chi siamo noi per rinunciare a questi privilegi? Il piatto di pasta che vi presento oggi, ha il profumo delle cose semplici, il crumble di taralli all’aglio è qualcosa di paradisiaco sia come sapore che soprattutto come profumo. Ti catapulta in un mondo calmo, pacifico, lontano dallo stress e la fretta della nostra quotidianità. A dare carattere alla preparazione, la n’duja, salume di origine calabrese dalla consistenza morbida e dal gusto particolarmente piccante che non passa certo inosservato. E poi alla base una fonduta di taleggio che regala cremosità e smorza ma allo stesso tempo esalta il sapore piccante.

Insomma un piatto dalle mille sfaccettature che occupa un posto speciale nel mio cuore da pastalover!

  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 8 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 porzioni
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 200 g Linguine (per me Voiello)
  • 80 g Taleggio
  • 1 bicchierino Latte
  • 20 g N'duja (la quantità dipende da quanto piccante sopportate!)
  • 2 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • 20 g Taralli
  • 3 spicchi Aglio
  • 1 q.b. Sale
  • 1 q.b. Pepe nero

Preparazione

  1. Come prima cosa mettere a bollire abbondante acqua salata.

    In un padellino sciogliere la n’duja a fuoco basso.

    In un pentolino a parte scaldare l’olio evo, e far dorare gli spicchi d’aglio. Quando l’olio avrà assorbito tutto il sapore ed il profumo dell’aglio, eliminare quest’ultimo. Aggiungere i taralli sbricciolati grossolanamente e spegnere il fuoco.

    Fondere anche il taleggio con un poco di latte.

    Cuocere quindi la pasta secondo il tempo indicato nella confezione e scolarla al dente.

    Condire con la n’duja e farla saltare in padella 1 minuto.

    Impiattare versando al centro del piatto la fonduta di taleggio, adagiare la pasta su di essa, aggiungere il crumble di taralli all’aglio e concludere con una spolverata di pepe nero appena macinato. Buon appetito!

Note

Piccantezza, cremosità e croccantezza: tutto in un solo piatto!
(Visited 286 times, 1 visits today)
Primi Piatti

Informazioni su sugarqueen

Tutto ciò che amo, racchiuso in un piccolo spazio virtuale, per condividere ricette, emozioni e pensieri! Insomma, tutto ciò che regna nella mia cucina! Ogni piatto è il mio personale modo di dire: ti voglio bene! Non è forse l’amore, l’ingrediente segreto per una ricetta di successo?

Precedente Nutellamisù Successivo Hummus di barbabietola e cruditè (summer edition)

Lascia un commento