Nutellamisù

Ho una lista di idee, ricette e ispirazioni da attuare che credo non mi basterebbe una vita per depennarla tutta. La mia piccola testolina è un vortice di idee che purtroppo non sempre trovano collocazione nella realtà. Più che altro il nemico numero uno è il tempo. Ultimamente sto cercando di essere più costante e quindi dedicare tempo all’attività fisica e questo significa tornare a casa troppo tardi per poter fare qualcosa ai fornelli! E dopo una giornata in ufficio e due ore in piscina l’unico mio desiderio è il divano&serietv! Quindi le mie idee stanno lì, scritte nere su bianco (perchè poi le dimentico e scrivere è un buon esercizio per la mente nell’era del telodicegooglepiùvelocemente) e attendono il giorno giusto per essere attuate.

Il giorno giusto poi non arriva mai, e le idee più vecchie vengono sostituite dall’entusiasmo di nuove ispirazioni e così passano i giorni, le settimane, i mesi, le stagioni e magari mi ritrovo in pieno novembre a mangiarmi le mani perchè avevo una ricetta perfetta con l’anguria come ingrediente principale! E non è proprio il massimo, per una che cerca comunque di rispettare il ritmo sempre più stressato di madre natura.

Anche nel caso di questa ricetta, era lì che giaceva da tempo nella mia To Do List… Poi arriva un post su facebook di un caro amico che riaccende la scintilla e penso che finalmente sia arrivato il momento giusto per questa ricetta. E’ una ricetta talmente tanto semplice che in realtà non volevo neanche pubblicarla ma poi la voce di questo nutellamisù si è sparsa talmente tanto che perfino in piscina mi hanno chiesto di portarne un pò! E’ ovvio, rimaniamo comunque dei golosi nonostante l’allenamento massacrante!

E così mi sono ritrovata a preparare il nutellamisù sia in versione monodose che anche in teglia a forma di…. chitarra per la grigliata di Pasqua con gli amici!

Non ci sono uova, non c’è caffè, non c’è alcol, solo un morbidoso strato di crema mascarpone e panna accostato ad un altro strato ancora più goloso di Nutella racchiuso dai Pavesini inzuppati nel latte (a mio avviso, il caffè avrebbe coperto troppo il gusto della Nutella, sono troppo golosa lo ammetto!).

E’ incredibile come le ricette più semplici riscuotano un successo così incredibile a discapito a volte di ricette più complesse che magari passano in sordina nonostante ti ci siano voluti 3 giorni di preparazione!! Curioso, vero? Intanto che ci riflettiamo, recuperiamo un cucchiaino e affondiamolo in questa imperdibile bontà!

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 20 porzioni
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 600 g Pavesini
  • 750 ml Panna fresca liquida
  • 750 g Mascarpone
  • 1 q.b. Cacao amaro in polvere
  • 400 g Nutella
  • 2 tazze Latte

Preparazione

  1. L’unica cosa che dobbiamo fare per questo Nutellamisù è montare la panna fresca con le fruste elettriche.

    Una volta montata, unire il mascarpone a amalgamare bene.

  2. Versare la Nutella in una ciotola o tazza capiente e scaldarla qualche secondo al micronde per renderla più fluida (solo qualche secondo, mi raccomando!).

  3. Siamo così già pronti per assemblare il nostro dolce:

    inzuppare i pavesini nel latte (se preferite comunque essere tradizionali usate pure il caffè) e adagiarli su un vassoio o teglia o ciotole monodose.

    Spalmare uno strato di panna e mascarpone, poi uno strato di Nutella e spolverare con il cacao amaro. Conitnuare quindi con uno strato di pavesini e via via così fino ad esaurimento degli ingredienti. Conservare in frigo fino al momento di servire! Buon Nutellamisù a tutti!

  4. Ecco quello in formato rock per gli amici!

Note

Di una bontà sconvolgente, è quasi certo che farete anche il bis!

ps: per una versione ancora più ricca, preparate lo zabaione con le uova! Io ho voluto non stravolgere l’essenza di questo dolce, rappresentata ovviamente dalla Nutella!

/ 5
Grazie per aver votato!
(Visited 1.959 times, 1 visits today)
Dolci

Informazioni su sugarqueen

Tutto ciò che amo, racchiuso in un piccolo spazio virtuale, per condividere ricette, emozioni e pensieri! Insomma, tutto ciò che regna nella mia cucina! Ogni piatto è il mio personale modo di dire: ti voglio bene! Non è forse l’amore, l’ingrediente segreto per una ricetta di successo?

Precedente Waffle salati con farina nera, uovo in camicia, salmone affumicato e stracchino Successivo Linguine con n'duja su fonduta di taleggio e crumble di taralli all'aglio

Lascia un commento