Crea sito

Puntarelle alla romana

Ciao! Le “PUNTARELLE LLA ROMANA” sono un piatto classico della tradizione laziale ed anche campana. Si tratta di un’insalata ottenuta prendendo le punte della cicoria catalogna e condite con un’emulsione a base di aceto e acciughe. La ricetta è semplicissima ma il gusto è veramente sorprendente.
Io ho assaggiato per la prima volta le puntarelle alla romana in un’osteria tipica proprio nel cuore di Roma e da allora, ogni volta che riesco a trovarle nei banchi del supermercato o dal fruttivendolo di fiducia, non ci penso due volte ad acquistarle per ottenere un contorno veramente unico e sfizioso.
La parte più lunga è la pulitura dell’insalata, ma a volte potete trovarle già pronte, pulite ed imbustate al supermercato. Questo piatto si accompagna benissimo con le fritture di pesce, ma anche piatti di pesce e di carne. Oppure può essere anche servita come antipasto! E allora cosa aspettate? Qui di seguito trovate gli ingredienti per preparare le famosissime puntarelle alla romana!
Buon appetito e a presto!
Anna

Puntarelle alla romana
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Porzioni2-3
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 bustinapuntarelle già pulite (germogli di cicoria catalogna)
  • q.b.Aceto
  • 5 filettiAcciughe sott’olio
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe nero
  • 1 spicchioAglio

Strumenti

  • Ciotola
  • Tritatutto

Preparazione

  1. Puntarelle alla romana

    Se avete acquistato le puntarelle già pulite e pronte, vi basterà preparare l’emulsione per il condimento. Altrimenti, prendete il cespo di cicoria catalogna e tenete solo le punte. Dividete ogni punta in 5 o 6 parti nel senso della lunghezza, ottenendo delle striscioline. Immergete le punte così ottenute in acqua e ghiaccio per almeno un’ora per far arricciare le punte e per togliere l’amaro.

    Per la salsa di condimento, prendete un mixer ed amalgamate insieme l’aglio, le acciughe, sale, pepe, olio e aceto.

    Versare l’emulsione così ottenuta sulle puntarelle e mescolate bene il tutto.

  2. Puntarelle alla romana

    Io ho servito le puntarelle alla romana con l’insalata di polpo e patate. Per la ricetta clicca qui.

I miei consigli

Le puntarelle alla romana vanno condite e mangiate al momento. Potete conservare le puntarelle pulite ma non condite in frigo per 3-4 giorni.

Potete accompagnare l’insalata di punterelle alla romana a diversi piatti di carne e pesce.

PER SCOPRIRE DI PIU’:

Se sei interessato ad altre ricette  di “INSALATE” clicca QUI.

Seguimi anche su FACEBOOK – L’OSTERIA DI ANNA –  e clicca MI PIACE sulla pagina per rimanere aggiornato su tutte le mie ricette.

Seguimi anche su INSTAGRAM – @losteriadianna

Mi trovi anche su PINTEREST – LOSTERIADIANNA

Per tornare alla HOME PAGE clicca QUI.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Annamaria

Ciao a tutti! Mi chiamo Annamaria, per gli amici Anna, vivo ormai da diversi anni nella bellissima città di Ravenna, ma sono calabrese. La mia passione per la cucina nasce da piccolissima. Ricordo ancora che a soli cinque-sei anni chiedevo sempre alla mia carissima nonna Maria "Prepariamo una torta?", costringendola a volte ad uscire di casa per andare a comprare gli ingredienti, se mancavano. Sono stata sempre curiosa in cucina e tutte le volte che mia mamma cucinava o si cimentava in una nuova ricetta, io non la mollavo e facevo sempre mille domande. Direi che le cose, ad oggi, non sono molto cambiate..anzi la passione per la cucina è rimasta. Oggi a testare le mie ricette c'è il mio ragazzo, Matteo, il quale ogni tanto si lamenta non dei miei piatti ma di qualche chilo di troppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.