Crea sito

Brioches con lievito madre

Ciao! Le “BRIOCHES CON LIEVITO MADRE” sono perfette per una colazione a casa proprio come se foste al bar! 🙂 In questo periodo di reclusione e di quarantena, vi confesso che una delle cose che mi manca di più, è proprio fare colazione la mattina al bar con una brioche calda appena sfornata. E allora, mi sono rimboccata le maniche e ho cercato di realizzarle a casa mia! E visto che siamo in “tempo” di lievito madre (tute le informazioni le trovate qui), questa è la ricetta che vi propongo oggi. Curiosando nel gigantesco mondo di internet, mi sono imbattuta nel sito della Galbani e così ho scovato questo ricetta (cliccando qui potete leggere la ricetta originale).
Grazie ancora per seguirmi e aspetto come sempre i vostri commenti!
A presto!
Anna

Brioches con lievito madre
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo16 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni8 brioches
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 8 brioches:

  • 200 gFarina 00
  • 125 gLievito madre (già rinfrescato)
  • 50 gZucchero
  • 65 gBurro
  • 50 mlLatte
  • 1Uovo
  • 1 pizzicoSale
  • 1 cucchiainoMiele
  • q.b.Marmellata a scelta per la farcitura (facoltativa)

Preparazione

  1. Preparazione impasto

    Tre ore prima rinfrescare il lievito madre con un rapporto lievito-farina-acqua di 1:1:1.

    Trascorso tale tempo iniziare con la preparazione dell’impasto per le brioches. In un pentolino scaldare il latte con il miele e il lievito madre.

    Nel frattempo setacciare la farina. In una ciotola unire la farina con lo zucchero, il burro a pezzetti, l’uovo e il sale. Amalgamare gli ingredienti.

  2. Preparazione impasto

    Al composto a base di farina aggiungere il latte/lievito. Amalgamare bene l’impasto e lasciarlo riposare nella sua ciotola per almeno 4 ore.

  3. Preparazione brioche

    Stendere l’impasto con l’aiuto di un matterello e formare più o meno un cerchio.

  4. Formazione cornetti

    Tagliare l’impasto steso in otto spicchi. In ogni spicchio spalmare un cucchiaino di marmellata a scelta (io marmellata di fragole e menta). Arrotolare il triangolo partendo dalla base ed ottenere la forma del classico croissant, come si vede riportato in foto.

  5. Lievitazione brioche

    Disporre le brioches su una teglia rivestita con carta da forno e lasciare lievitare i cornetti nel forno spento per almeno 12 ore (io li ho lasciti lievitare per 24 ore).

  6. Cottura brioche

    Spennellare la superficie delle brioche con del latte (in alternativa potete mischiare un albume con un po’ di acqua).

    Cuocere in forno statico preriscaldato a 180°C per 15 minuti, finché le brioches non risulteranno ben dorate.

  7. Brioche sfornate

    Brioches con lievito madre pronte per arricchire le vostre colazioni!

I miei consigli

Se non avete il lievito madre, potete sostituirlo tranquillamente con 10 g di lievito di birra.

Potete farcire le brioches con crema alle nocciole, crema pasticcera o lasciarle anche vuote.

PER SCOPRIRE DI PIU’:

Se ti interessa scoprire tutto sul LIEVITO MADRE, clicca QUI.

Se sei interessato ad altre ricette di DOLCI, clicca QUI.

Oppure se vuoi scoprire altre ricette di DOLCI DA COLAZIONE, clicca QUI.

Infine sei interessato ad altre ricette di BRIOCHES, clicca QUI.

Seguimi anche su FACEBOOK – L’OSTERIA DI ANNA –  e clicca MI PIACE sulla pagina per rimanere aggiornato su tutte le mie ricette.

Seguimi anche su INSTAGRAM – @losteriadianna

Mi trovi anche su PINTEREST – LOSTERIADIANNA

Per tornare alla HOME PAGE clicca QUI.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Annamaria

Ciao a tutti! Mi chiamo Annamaria, per gli amici Anna, vivo ormai da diversi anni nella bellissima città di Ravenna, ma sono calabrese. La mia passione per la cucina nasce da piccolissima. Ricordo ancora che a soli cinque-sei anni chiedevo sempre alla mia carissima nonna Maria "Prepariamo una torta?", costringendola a volte ad uscire di casa per andare a comprare gli ingredienti, se mancavano. Sono stata sempre curiosa in cucina e tutte le volte che mia mamma cucinava o si cimentava in una nuova ricetta, io non la mollavo e facevo sempre mille domande. Direi che le cose, ad oggi, non sono molto cambiate..anzi la passione per la cucina è rimasta. Oggi a testare le mie ricette c'è il mio ragazzo, Matteo, il quale ogni tanto si lamenta non dei miei piatti ma di qualche chilo di troppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.