cornetti soffici doppio impasto senza uova

 

cornetti soffici doppio impasto senza uova img_1608cornetti soffici doppio impasto senza uova

I cornetti soffici doppio impasto e senza uova sono un modo leggero e gustoso per salutare il nuovo giorno. Un vortice al cacao che si abbraccia con quello alla vaniglia in una delizia bella anche da guardare.

Mettiamoci al lavoro con :

100 gr licoli ( o 8 gr LDB sciolto in 50 gr acqua, 50 gr farina e un cucchiaino di zucchero)

500 gr farina 0

30 gr Olio Evo

120 gr zucchero

225 gr latte di latte veg o quello che preferite

pizzico vaniglia in polvere

3 cucchiai cacao amaro

3 cucchiai latte veg

sciroppo acqua e zucchero

Impastiamo la pasta madre rinfrescata con la farina, il latte, lo zucchero e l’olio. Lavoriamo per alcuni minuti fino ad ottenere un impasto omogeneo che dividiamo in 2 parti. Impastiamo una parte con la vaniglia in polvere e l’altra con il cacao diluito con il latte di mandorla. Mettiamo i 2 impasti a lievitare 5 ore. Su un piano da lavoro stendiamo l’impasto chiaro e poi quello al cacao, lasciandoli entrambe dello spessore di mezzo cm e dando a tutti e due una forma arrotondata. Sovrapponiamo i due cerchi e stendiamo ancora un po’ per farli aderire bene. Ricaviamo dei triangoli (come fossero i raggi di una ruota) e arrotoliamoli formando i cornetti che lasciamo lievitare tutta la notte. Spennelliamo con latte di mandorla e inforniamo a 200°, abbassiamo a 180° e cuociamo per 20 minuti circa. Spennelliamo con uno sciroppo di acqua e zucchero.

Se dividete l’impasto in 3 parti e ad una aggiungete caffè d’orzo solubile con un cucchiaio di acqua, otterrete deliziosi cornetti triplo impasto. La foto sotto ve li mostra.

10524985_10203226702021002_1844296334_n

seguici anche su facebook!

 

33 Comment

  1. nadia says: Rispondi

    ciao ho provato gia a fare i tuoi cornetti, ma non ho pasta madre e ho fatto il procedimento con ilLDB che indichi all inizio, mi è venuto solo un dubbio , da ignorante, ma quel primissimo inpasto, sarebbe il lievitino? se si devo farlo lievitare prima di aggiungere l altra farina e proseguire con il procedimento ? ciaoo grazie

    1. creandosiimpara says: Rispondi

      ciao, il lievitino che tu fai con il ldb in pratica ti sostituisce il lievito madre. quindi si lo devi far lievitare e poi procedi da ricetta 🙂

      1. creandosiimpara says: Rispondi

        Ciao! Sciogli il ldb in acqua , aggiungi un cucchiaino di zucchero, la farina e quando fa le bolle procedi

  2. carla says: Rispondi

    ciao scusa la domanda, volendo farli con il burro ,quanto se ne deve mettere? grazie

  3. Marisa says: Rispondi

    E se si usa il lievito di birra secco? Non serve il lievitino. Si procede direttamente?

    1. creandosiimpara says: Rispondi

      No è meglio farlo ugualmente il lievitino, che è più attivo

  4. creandosiimpara says: Rispondi

    per il burro..io metterei 60 gr di burro e toglierei 30 gr di latte

  5. nannettina says: Rispondi

    Io ho il lievito madre solido, quali sono in questo caso le quantita’ di pm e farina? Grazie mille!

  6. Barbara says: Rispondi

    Vediamo se ho capito bene:
    LM solido 180g
    _ 75g di farina
    È giusto ?
    Rispondi presto

  7. Barbara says: Rispondi

    Noooo aspetta conferma

    1. creandosiimpara says: Rispondi

      c’eri quasi..180 di solida era giusto..poi la differenza tra il peso della solida ( 180) e della liquida (120) è 60 che sono i grammi di farina che devi sottrarre

  8. Barbara says: Rispondi

    La prossima volta studierò meglio!!!

  9. Cinzia says: Rispondi

    Ciao a tutti, avrei una domanda. Per tirare la sfoglia dei cornetti, posso usare la macchina per la pasta?
    Grazie mille a chi mi risponderà .

    1. creandosiimpara says: Rispondi

      assolutamente no!! 🙂 mattarello!!

  10. Floriana says: Rispondi

    Salve, io li ho provati utilizzando il ldb, sono venuti belli e buoni, il giorno successivo erano già un po’ troppo asciutti…se aggiungessi dello yogurt greco all’impasto li renderebbe più morbidi? Grazie mille

    1. creandosiimpara says: Rispondi

      attenzione a non renderli tropppo molli ed appiccicosi.. la differenza tra LDB e pasta madre è anche con la pasta madre si conservano meglio.. o conviene congelarli e tirare fuori e scaldare solo quello che devi consumare

      1. Floriana says: Rispondi

        Ottimo consiglio, grazie mille. Penso che dovrei congelarli subito dopo aver dato forma ai cornetti, giusto? Grazie ancora!

        1. creandosiimpara says: Rispondi

          puoi congelarli anche cotti!

  11. Sarah says: Rispondi

    Cosa si intende per licoli rinfrescato? Quanto tempp prima? 4ore?

    1. creandosiimpara says: Rispondi

      beh con questo caldo a me raddoppia in 2 ore e mezza, 3..vedi quando raddoppia

  12. Silvia says: Rispondi

    Non ho il tempo né la costanza di fare licoli o lievito madre… Consigli di sostituzione?

    1. creandosiimpara says: Rispondi

      puoi usare il lievito di birra 🙂

      1. Silvia says: Rispondi

        In bustina, quello per dolci? 😉 Una bustina intera?
        Grazie! 😀

        1. creandosiimpara says: Rispondi

          no non il bertoliniiii!! lievito di birra fresco che trovi al banco frigo, oppure quello liofilizzato…

  13. simona says: Rispondi

    Ciao Giulia e Nadia ascolta io ke ho pm solida quanta ne devo mettere???

    1. creandosiimpara says: Rispondi

      iao simona, metti 180 di solida e togli 60 gr di farina

      1. simona says: Rispondi

        Grazie

        1. creandosiimpara says: Rispondi

          🙂

  14. concetta says: Rispondi

    vorrei provare questa tua ricetta….ma se invece di spennellarli con latte di mandorla…li spennello con latte e tuorlo d’uovo,che ne pensi?

    1. creandosiimpara says: Rispondi

      ciao concetta, essendo una ricetta vegan, io spennellato con latte di mandorla, ma tu si puoi spennellare con latte ed uovo 😉

  15. concetta says: Rispondi

    scusami,non avevo letto attentamente la ricetta…il cioccolato invece di diluirlo con il latte di mandorla lo posso diluire con il latte?

    1. creandosiimpara says: Rispondi

      certo che si concetta in egual dose

Lascia un commento

*