Crea sito

Insalata greca (cucinar viaggiando o viaggiar cucinando?).

Lo dico spesso che amo viaggiare mentre armeggio in cucina tra padelle, pentole e pentolini.
In Francia con l’insalata niçoise vegeriana, in America grazie agli spaghetti with bean balls, in Medio Oriente con i falafel di piselli alla menta
Facile intuire come sovente io ami anche rivisitare piatti che ormai hanno raggiunto la loro buona dose fama nella scalata per il successo gastronomico in chiave vegetariana o vegana.
…come piace a me.
Questa sera aprendo il frigo e ho comparto il mio biglietto per un nuovo viaggio.
Destinazione: Grecia.
Ho proprio voglia di gustarmi la celebre insalata greca ammirando bianche case dal tetto blu davanti alla pace di un mare che come nessun altro è capace di rilassarmi.
Ah dimenticavo: oggi viaggio vegan e al posto della feta ordino tofu marinato nel succo di limone.

INGREDIENTI PER UNA PORZIONE DI INSALATA GRECA:
80 gr. di tofu naturale
15 pomodorini
1 piccolo cetriolo
1/2 cipolla rossa
olive nere q.b.
olio extra vergine di oliva q.b.
sale q.b.
1/2 limone
origano q.b.

Insalata greca veg

(altro…)

Falafel di piselli alla menta (il falefel day lo festeggio così).

Da buona amante della cucina vegana era da tempo che riecheggiavano nella mia mente questi famosi falafel.
Così quale occasione migliore dell’International falafel day per provarli una volta per tutte?
Ho aperto la dispensa per prendere qualche bella manciata di piselli secchi spezzati da far ammollare per una notte intera, la mattina seguente sono uscita sul balcone per raccogliere qualche foglia di menta fresca e poi mi sono subito messa ai fornelli.

Dorate, croccanti e profumate queste piccole delizie green sono così buone che una tira l’altra!
…ancora di più se accompagnate da qualche irrinunciabile fresco intingolo.

Festeggiate con me la loro giornata?

INGREDIENTI PER 15/18 FALAFEL:
600 gr. di piselli secchi spezzati

1 mazzetto di prezzemolo
10 foglie di menta
3 piccoli cipollotti
1 cucchiaio di farina di ceci
1/2 cucchiaino di bicarbonato
sale q.b.
pepe nero q.b.

olio di semi di arachide q.b.

Falafel di piselli alla menta

(altro…)

Pesto di pomodorini, erbe aromatiche e frutta secca.

Da buona italiana è difficile rinunciare a un buon piatto di pasta anche quando, con il caldo estivo, l’idea di avere in piena attività un pentolone di acqua bollente e vaporosa non è affatto allettante.
Ma se dalla cottura della pasta non si può prescindere, per quanto la sua consistenza debba essere rigorosamente al dente, almeno per quel che riguarda il sugo che andrà a “vestirla” qualcosa è rimasto in nostro potere mie care cuoche accaldate.
Il pesto!
Il pesto è e sarà la nostra salvezza durante la canicola estiva: niente cottura, tanta fantasia, un frullatore (o per le più atletiche un mortaio) e il gioco è fatto, anzi…
…la pasta è pronta!

Così ieri ho aperto il frigo per prendere il barattolo dei pomodorini secchi, ho frugato in dispensa per trovare della frutta secca, ho raccolto nella mia foresta di erbe aromatiche qualche foglia verde, fresca e profumata, ho messo tutto nel boccale del frullatore con abbondante e rigoroso olio extra vergine di oliva, premuto “on” e in pochi secondi il mio pesto era pronto per scivolare tra le onde golose di abbondanti e dorati spaghetti.

INGREDIENTI PER CIRCA 250 GR. DI PESTO:
15/20 gr. di erbe aromatiche fresche (basilico, origano e maggiorana)
40 gr. di frutta secca (mandorle e anacardi)
80 gr. di pomodorini secchi
80 ml. di olio extra vergine di oliva
50 ml. di acqua ghiacciata
sale q.b. (regolarsi in base alla sapidità dei pomodorini)

Pesto di pomodorini, erbe aromatiche e frutta secca

(altro…)

Gnocchi acqua e farina (per i giovedì estivi).

“…e giovedì gnocchi!”.
Si dice così giusto?
Ma se i giovedì sono quelli caldi e afosi dell’estate chi è che ha voglia di mettere sul fuoco un pentolone di acqua bollente e fumante in cui far ammorbidire la dura pasta delle patate?
Qualche coraggiosa irriducibile paladina delle cose buone fatte in casa sicuramente non mancherà ma per tutte le altre la soluzione è a portata di piatto…ops mano.
Perchè non è detto che un buon gnocco, morbido ma allo stesso tempo corposo e consistente, lo si possa solo preparare impastando farina, patate fumanti e uova; vi basterà un semplice impasto di acqua calda e farina (meglio se integrale) per poter ottenere gnocchi di tutto rispetto e avere salva la tradizione del giovedì.

Il prezioso spunto è arrivato scorrendo tra le immagini dei piatti belli e buoni di Marco Bianchi ma non avendo trovato sul web la sua ricetta, quella con le dosi precise, dopo qualche tentativo ho trovato la (mia) quadra giusta per dei gnocchi acqua e farina capaci di appagare al meglio il palato (non troppo molli, non troppo gommosi, facilmente impastabili e ben resistenti in cottura per intenderci).

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:
160 gr. di farina integrale
160 gr. di acqua naturale
60 gr. di ortiche cotte e ben strizzate
(sono facoltative e sostituibili con spinaci)
per condire:
pomodorini arrosto a piacere (facoltativi)
sugo di pomodoro a piacere 
timo fresco q.b.
olio extra vergine di oliva q.b.
pepe nero q.b.

Gnocchi acqua e farina

(altro…)

Pudding di semi di chia.

Una colazione fresca e leggera per poter assaporare la lieve frescura che ancora ci dà il buongiorno la mattina presto e che vorremmo non ci abbandobasse per cedere il posto a caldo e afa.
Ai fornelli si penserà a mezzogiorno, se proprio non se ne potrà fare a meno, perchè per il vostro barattolo di pudding di semi di chia potranno restare spenti e voi potrete godervi in tutta tranquillità un inizio di giornata dolce e cremoso.

…una buona coccola di prima mattina è sempre quello che ci vuole, no?!

INGREDIENTI PER 1 PERSONA:
15 gr. di semi di chia
100 ml. di latte di soia alla vaniglia (o la bevanda vegetale che preferite)
100 gr. di fragole mature
50 gr. di banana

Pudding di semi di chia

(altro…)

1 2 3 75